Investire in dividendi ▷ Perché non mi piace più questa strategia

Oggi vi parlerò di questo investire in dividendi, E posso già dirti che, sebbene abbia iniziato a utilizzare questa strategia di investimento, in questo momento non è più la mia preferita.

Infatti, la mia intenzione è smettere di investire in dividendi come tale.

In questo articolo spiegherò su cosa si basa la strategia di investimento dei dividendi e spiegherò perché non mi piace più così tanto come prima.

Se vuoi, puoi vedere il mio portafoglio di investimenti completo qui

investire in dividendi

Cosa si intende per investire in dividendi?

La strategia basata sui dividendi è molto simile a Buy and Hold, per non parlare del fatto che sono uguali con un nome diverso.

Fondamentalmente, la strategia consiste in acquistare azioni di società che hanno un buon rendimento da dividendi, Con l’intenzione di tenerli in lungo termine

È una delle strategie più popolari per le persone che vogliono iniziare a investire nel mercato azionario a lungo termine.

Infatti, Personalmente ho usato questa strategia quando ho iniziato a investire nel 2014.

L’idea è molto semplice.

Investire in dividendi equivale ad acquistare azioni di società grandi e stabili che distribuiscono dividendi, annuali, trimestrali o mensili.

Questi dividendi saranno il tuo reddito periodico, E arriverà un punto in cui potrai vivere di loro se persegui l’indipendenza finanziaria come me o dove avrai semplicemente un reddito mensile extra che ti permetterà di vivere meglio in pensione, ridurre la tua giornata lavorativa o rinunciare ad alcuni capricci .

La similitudine è chiara, investire in dividendi è come acquistare un immobile da affittare.

Hai ancora le azioni e allo stesso tempo ricevi un reddito regolare.

Ma veramente NON è così.

Quando ho iniziato, ho basato la mia strategia sui dividendi

Investire in borsa non è difficile, ma iniziare lo è.

Ci sono molte informazioni ed è difficile decidere come iniziare e di chi fidarsi.

In effetti, è per questo che ho fatto il mio corso di borsa, per rendere più facile alle persone iniziare a investire senza paura di sbagliare e senza complicare la vita.

Quando ho iniziato ho scoperto la strategia di investire in dividendi e quello che equivaleva ad affittare appartamenti mi sembrava fantastico.

Inoltre, non ci sono voluti migliaia di euro per iniziare a investire.

Alla fine ho potuto spostare i risparmi che avevo in banca.

Un giorno ho capito che investire in dividendi non era quello che spiegavano

Non mi piace investire in dividendi

Con il passare dei mesi e leggendo sempre di più, ho imparato di più.

Ho finito per rendermene conto investire in dividendi non era esattamente quello che avevo capito.

Qui, in questo articolo sulla mia evoluzione come investitore, racconto questo principio di cambiamento.

In primo luogo, mi sono reso conto che non mi piaceva analizzare società o bilanci o conti profitti e perdite.

Volevo solo investire senza perdere tempo.

Ma ciò che ha segnato il cambiamento non è stato questo, è stato rendersene conto i dividendi in realtà non sono come gli interessi su un deposito o come affittare un appartamento

I dividendi NON sono interessi

Non proprio quando una società distribuisce dividendi non paga interessi.

Quando una società distribuisce dividendi, il denaro che dà ai suoi azionisti esce dalle casse di quella società, e quindi automaticamente l’azienda perde l’equivalente in valore

Per esempio.

Se Telefónica scambia a € 8 per azione e domani distribuisce un dividendo di € 0,5, verrà scambiato automaticamente a € 7,5 per azione.

Quindi fondamentalmente sarà come se avessi venduto una parte delle tue azioni telefoniche.

Avrai lo stesso numero di azioni, ma ognuna varrà meno.

E inoltre, dovrai pagare il 19% di ciò che riceverai sotto forma di dividendo all’Agenzia delle Entrate.

Ho comprato azioni di società per riscuotere i loro dividendi e poi ho reinvestito quei soldi, perché il mio obiettivo è arrivare a un punto in cui posso vivere di reddito e vivere senza lavorare.

Pertanto, investire in dividendi significava perdere denaro sotto forma di tasse ogni volta che li ricevevi.

Assurdo, eh?

La strategia che mi piace di più è quella di investire in dividendi

Come vedrai nel mio portafoglio di investimenti, continuo a investire in dividendi.

Ho iniziato così e non voglio vendere le mie azioni in un brutto momento. Non vado di fretta.

Che se, non compro più, solo una volta al semestre per evitare le commissioni ING.

Da quando ho scoperto che i dividendi non mi andavano bene, ho iniziato a investire la maggior parte dei miei soldi in un modo diverso.

Un modo molto migliore, almeno secondo me.

Ho iniziato a investire in fondi comuni di investimento

In particolare, nei fondi comuni di investimento indicizzati e nei fondi comuni di investimento attivi.

I fondi comuni di investimento non distribuiscono dividendi e li vedo un modo molto più interessante per investire denaro.

È possibile guadagnarsi da vivere investendo in fondi comuni di investimento?

i dividendi acquistano e mantengono

Sì, esattamente lo stesso.

Incassare dividendi, come ho detto prima, è come se vendessi una parte delle tue azioni.

Quindi, investendo in fondi comuni di investimento puoi decidere quando vendere una band e trattarli come se fossero dei dividendi.

È meglio che tu non debba sempre caricarli, solo quando arrivi al punto in cui li desideri.

La mia intenzione è applicare la regola del 4%, Il che significa che puoi vendere il 4% del tuo portafoglio senza che vada giù.

Questa regola si basa sulla storia del mercato azionario, non è una figura inventata da qualcuno.

Così, investendo in fondi comuni di investimento puoi guadagnarti da vivere con il reddito proprio come quando si investe in dividendi.

Quando ti consiglio di investire in dividendi invece che in fondi comuni di investimento?

Detto questo, ci sono persone che preferiscono ancora investire in dividendi.

Il mio consiglio è che se hai appena iniziato o semplicemente non vuoi dedicare tempo ai tuoi investimenti, non complicarti.

Investo parte dei miei soldi con Index Capital, ad esempio, e senza dover fare nulla ho un portafoglio di fondi di investimento diversificato.

Se ami analizzare e studiare le aziende e vuoi dedicare del tempo a farlo, oltre a poter scegliere ognuna delle società che entrano in portafoglio, investire in dividendi potrebbe fare al caso tuo.

O, meglio, il Buy and Hold, in quanto è possibile acquistare azioni di società che non distribuiscono dividendi, che possono essere uguali o addirittura migliori nel lungo periodo.

In questo caso, ti consiglio di dare un’occhiata al broker DEGIRO.

Quando ha senso che le aziende paghino i dividendi?

Ci sono aziende che fanno sciocchezze per pagare i dividendi, il che è anche peggio.

Ad esempio, Telefonica per un certo periodo ha chiesto prestiti solo per pagare i dividendi.

Non ha senso, così come il telefono, che è la peggiore compagnia che ho nel mio portafoglio azionario.

Se un’azienda ha soldi, ma ha bisogno di investire, non ha nemmeno senso distribuire dividendi.

Continuano a distribuirli, ma lo fanno per immagine, non per logica.

L’unico motivo per cui un’azienda può dover pagare i dividendi è che non ha assolutamente nulla a che fare con i propri soldi, cosa che immagino accadrà in alcune occasioni.

Così, Ha davvero senso investire in dividendi solo per il gusto di riceverli?

Cosa ne pensi?



Leave a Reply