È possibile l’indipendenza finanziaria?

indipendenza finanziaria

Le vacanze di Natale sono finite e si ripresenta la questione dell’indipendenza economica, nel mio caso per la pigrizia che mi fa tornare al lavoro dopo aver goduto di questi giorni. In questo articolo presenterò la mia opinione sull’indipendenza finanziaria e sulla possibilità di ottenerla, con l’aiuto di un estratto dal mio libro Investimenti e gestione del denaro a disposizione di tutti, che tra l’altro puoi ottenere solo per 4, 79 €.

La libertà finanziaria è un sogno, e quindi una motivazione. Le motivazioni sono ciò che fa alzare la mattina. Una persona immotivata si deprime, quindi la strada verso la libertà finanziaria è già una cosa positiva, che tu la ottenga o meno, essere motivato da qualcosa ed eccitato è sempre una cosa positiva per te e la tua salute mentale.

Ricordo ancora quando da bambino un giorno in vacanza dovevo alzarmi presto per fare un viaggio. Quando suonò la sveglia, invece di addormentarmi e imprecare, mi svegliai come un fulmine eccitato dal viaggio che mi aspettava. Fare un viaggio era qualcosa che volevo fare ea quel punto non l’avrei cambiato per niente.

Attualmente però dal lunedì al venerdì la mia sveglia suona alle 7 del mattino per avvisarmi che devo alzarmi per andare a lavorare. Ora non è più come prima, ora non mi sveglio emozionato e non vedo l’ora di andare a lavorare, ma mi sveglio pensando al giorno in cui potrò andare in pensione. Non odio lavorare, ma se lo dicessi alla mia testa e dicessi a me stesso di restare a casa senza perdere lo stipendio, non mi starebbe bene con la felicità. Il lavoro è qualcosa che cambierebbe per molte altre cose.

Che si tratti di viaggiare, stare con i bambini, dipingere, scrivere o qualsiasi altra cosa, tutti abbiamo hobby e sogni da realizzare e di solito ciò che ci impedisce di realizzarli è la mancanza di tempo poiché trascorriamo più della metà delle ore che siamo svegli lavorando. Qualcuno che lavora dalle 9:00 alle 18:00 torna a casa esausto e non ha né l’energia né la voglia di fare nulla, quindi può dedicare il suo tempo solo a fare ciò che vuole veramente fare nei fine settimana.

Se non usciamo dalla corsa al successo, il futuro che ci attende è quello di vivere per lavorare fino a quasi 70 anni, un’età in cui non possiamo più fare molte delle cose che vorremmo. Questo è il modo più semplice, il modo conformista, il modo di chi pensa che non ci sia alternativa a un sistema montato, ma c’è un altro modo.

Cercare l’indipendenza finanziaria è il modo più difficile, il percorso che può permetterci di dedicare del tempo a fare ciò che vogliamo veramente fare. Se voglio lavorare, posso lavorare, ma se voglio passare un martedì al parco con i bambini o essere a 2 settimane di distanza posso farlo anche io.

L’indipendenza finanziaria consiste nel non dipendere dal denaro per poter vivere e si ottiene quando il reddito passivo (investimenti, dividendi, affitti, ecc.) Supera le spese. Più avanti nel libro esamineremo l’argomento in modo molto più approfondito, ma c’è qualcosa che deve essere chiaro fin dall’inizio.

L’indipendenza finanziaria è la strada lunga e difficile, quindi ne vale la pena.

Raggiungere il punto in cui il reddito passivo supera le spese richiede tempo e impegno, quindi la motivazione per ottenerlo deve essere chiara. La mia motivazione è smettere di lavorare il prima possibile, così posso dedicarmi a fare quello che voglio con il mio tempo. per me l’indipendenza finanziaria è sinonimo di pensionamento anticipato, Molto atteso.

La prima cosa che devi fare è cercare la tua motivazione, perché senza di essa non avrai la forza di finire il percorso.

Molte persone giocano alla lotteria e lo fanno tutti per potersi ritirare, tappare i buchi o vivere meglio. Raggiungere l’indipendenza finanziaria è qualcosa di simile, solo che è un percorso molto più lento e molto più sicuro, poiché non dipende dal caso, ma solo dalla tua perseveranza e dedizione.

È possibile l’indipendenza finanziaria?

Secondo me l’indipendenza finanziaria È possibile. Dipende dalla situazione di ognuno e da molti fattori, ma secondo me se possibile, e mi batterò per ottenerlo.

libertà finanziaria

Vediamo un esempio per giustificare la mia opinione.

Persona che vuole 1.000 € al mese da considerare IF.

Per guadagnare 1.000 € netti al mese devi guadagnare circa 15.000 € lordi all’anno, il che ipotizzando un RPD del 4% significherebbe avere un portafoglio di 375.000 €.

Qualcuno che si considera IF con 1.000 € al mese probabilmente non addebiterà 2.000 € di lavoro, poiché vorrebbe di più per lasciare il proprio lavoro, ma verrà addebitato intorno a quella cifra.

Come può accumulare 375.000 euro una persona che guadagna 1.000 € al mese?

Questo per me è un grave errore nel considerare l’indipendenza finanziaria, ed è quella persona non è necessario accumulare € 375.000 dei propri soldi. Con un rendimento del 7% all’anno il denaro è raddoppiato in 10 anni (regola del 72), quindi chi inizia a investire a 30 potrebbe essere IF a 60 se all’inizio ne avesse 46.875, dato che questi raddoppierebbero tre volte in 30 anni (quindi il valore sarebbe moltiplicato per 8).

Dovranno pensare che 30 anni sono tanti, ma è solo un’ipotesi. Potresti anche pensare che qualcuno inizia a 40 anni e ne ha solo da 20 a 60, nel qual caso avrebbe bisogno di € 93.750, più soldi ma qualcosa che potrebbe avere una persona di 40 anni che ha risparmiato durante la sua vita.

Non è mia intenzione fare calcoli esatti ma calcoli generali per avere un’idea, quindi non ho preso in considerazione l’inflazione, che renderà necessario avere un ampio portafoglio, ma non ne ho tenuto conto con il passare degli anni nuovo denaro continuerà ad essere investito nel portafoglio e dividendi raccolti, che è molto più importante dell’inflazione e ridurrà effettivamente gli anni necessari discussi.

Puoi vedere più simulazioni su come si comporterebbero diverse somme di denaro investite seguendo il Buy and Hold qui.

1.000 € al mese possono essere poco per alcuni, ma tutto dipende da cosa vieni pagato per lavorare. Qualcuno che guadagna 1.000 € lavorando troverà più difficile ottenere 2.000 € tramite dividendi rispetto a chi già guadagna questo lavorando, quindi ogni situazione è diversa.

Per qualcuno che inizia a investire all’età di 50 anni, ad esempio, raggiungere l’indipendenza finanziaria prima dell’età pensionabile sarà praticamente impossibile, è vero, ma sono sicuro che almeno sarai in grado di acquisire una buona integrazione alla tua pensione tramite i dividendi.

Nel mio caso, che sono una persona che ha iniziato da giovane e seguo una strategia definita in cui credo, considero l’indipendenza finanziaria più che possibile e, sebbene nessuno conosca il futuro, penso che un giorno ci arriverò.

Per vedere un’opinione contraria e dimostrare che non sto davvero cercando di convincerti di nulla, ma semplicemente di dare la mia opinione su qualcosa che considero una motivazione fondamentale per qualcuno che deve risparmiare ogni mese il più possibile (sempre senza fermarsi fare le cose per godere di questo) e investire, qui lascio un articolo del povero peccatore in cui dà il suo punto di vista sul perché non è possibile ottenere il se.

Ti ricordo che nel mio libro, che puoi acquistare su amazon, ho condotto interviste a persone che sono già IF per mostrare il loro punto di vista sull’argomento.

Acquista su Amazon

Se l’articolo ti è piaciuto, sentiti libero di condividerlo sui tuoi social media 🙂

Non sai da dove iniziare con questa indipendenza finanziaria?

inizia qui



Leave a Reply