Valutazione della seduta e un falso miraggio che non dobbiamo lasciarci ingannare

Giornata mista sulle borse europee. Ma oltre a commentare cose che reputo importanti in seduta, voglio avvertirti di un falso miraggio per non cadere in un falso ottimismo.

Lo Ibex 35 sale + 0.63% ma chiude la settimana con perdite del -6.4% in quello che è il peggiore dallo scorso giugno, nel mese scende -3.94% e nell’anno -32% . Il settore bancario ha avuto molto da fare oggi, dove BBVA migliora i suoi profitti e sale del + 5,26% e Sabadell sale del + 2,91%. I migliori degli Ibex sono stati Viscofan (+ 7,31%), IAG (+ 5,59%) e BBVA (+ 5,26%). I peggiori sono stati Ferrovial (-2,57%), Bankia (-1,08%) e Iberdrola (-0,93%).

L’Eurostoxx 50 subisce la sua peggiore settimana da marzo, scendendo del -7,5%, esattamente come accaduto con ottobre, scendendo del -7,6% (è stato superato solo a marzo quando è sceso del -16,3%). Nell’anno scende del -21%.

A Wall Street l’alone invincibile che circonda i titoli tecnologici sembra vacillare e gli investitori stanno ritirando denaro dai fondi a un tasso che non si vedeva da maggio 2019, più di $ 1,5 miliardi sono usciti finora ad ottobre (l’ETF QQQ Trust Series 1 di Invesco ha visto l’uscita di 434 milioni di dollari). Sì, il Nasdaq è sceso di oltre l’8% dal suo massimo di ottobre di due settimane fa.

Poco prima della chiusura dei mercati azionari nordamericani, l’S & P500 scende a -1,96%, il Dow Jones a -1,86% e il Nasdaq a -3,35%.

C’è un fatto da tenere in considerazione. L’S & P dal 1928 non è mai sceso più del -3% nell’ultima settimana intera prima delle elezioni statunitensi.Infatti, solo due volte è sceso del -3% o più nelle 6 sessioni precedenti Le elezioni si sono svolte nel 1932 e nel 2008 e in entrambi i casi il partito al potere ha perso.

Le due ragioni che vi ho spiegato in questi giorni sono ancora valide: l’incertezza delle elezioni presidenziali negli Stati Uniti del 3 novembre e la ricomparsa dei contagi da coronavirus nel mondo insieme alle misure di restrizione della mobilità e ai confini parziali e alle chiusure perimetrali. Solo un dato dalla Spagna oggi: 25.595 nuovi contagiati, nuovo massimo giornaliero e 239 morti.

Da quando ha raggiunto il record di 2.075 $ ad agosto, l’oro non è stato così forte. ma ancora le partecipazioni di fondi negoziati in borsa rimangono vicino ai massimi storici. Il contesto per l’oro rimane favorevole e potrebbero esserci ulteriori rialzi se Biden vincesse la presidenza ei Democratici prendessero il controllo del Senato.

Il dollaro è in rialzo da cinque giorni consecutivi nei confronti dell’euro, sceso del -1,5% nella settimana e del -0,5% nel mese.

Il rublo russo cade contro il dollaro, sotto la pressione degli investitori che apprezzano una possibile vittoria per Biden che potrebbe tradursi in ulteriori sanzioni contro Mosca. La debolezza del petrolio ha pesato anche sulla valuta russa ed è scesa del 2,2% rispetto al biglietto verde nel mese.

La lira turca soffre il mese peggiore dalla crisi del 2018, appesantita dall’aumento dei casi di coronavirus e dall’incertezza sulle elezioni presidenziali negli Stati Uniti. Questa settimana è scesa a minimi storici ogni giorno, poiché la banca centrale ha inaspettatamente bloccato i tassi di interesse, nonostante gli alti livelli di inflazione del paese. Nel mese perde l’8% rispetto al dollaro.

Il petrolio Brent e il WTI continuano a diminuire e finora nel 2020 sono scesi di oltre il -40% a causa delle preoccupazioni che una pandemia terrà le persone confinate e ridurrà la domanda di carburante per auto e aerei. I futures sono scesi di quasi l’11% questo mese. Nel frattempo, il ritorno delle forniture libiche si è aggiunto alle preoccupazioni di un eccesso di petrolio. Le vendite di carburante nel Regno Unito sono scese per la quinta settimana al livello più basso da luglio e la maggior parte delle compagnie aeree europee ha ridotto la propria capacità a novembre e dicembre. Ci sono molte ragioni per capire il calo del petrolio greggio.

Vorrei avvertirvi di un falso miraggio a cui molti media stanno dando molto clamore, perché è facile ribaltare la situazione. Vedete, i dati di crescita delle economie europee per il terzo trimestre sono stati pubblicati con la Germania che cresce di oltre l’8% e la Spagna e la Francia a due cifre. Quando è caduto così tanto, è normale assistere a una ripresa che è anche forte, ma è un mero miraggio, ricadrà forte con le nuove misure di reclusione che devono ancora venire e con il freddo che porterà molti più casi di Covid 19.

Devi anche prepararti alla volatilità dei mercati. Si prevede che il voto per posta nelle elezioni americane crescerà in modo esponenziale e vedremo più di 1 milione di voti respinti, il triplo del numero delle precedenti elezioni di quattro anni fa. I timori si concentrano sul fatto che il risultato finale sia molto ristretto e che tutto durerà fino a dicembre e sarà risolto dai tribunali. Certo, ciò comporterebbe grande incertezza a livello politico ed economico, perché non solo non si saprà chi sarà alla Casa Bianca, ma le trattative sullo stimolo fiscale sarebbero paralizzate fino a quando non ci sarà un governo a gennaio.

Come spuntino abbiamo che l’indice di volatilità VIX ha chiuso sopra i $ 40 per la prima volta in più di 90 giorni. Questo è accaduto 10 volte dal 1990 e l’S & P 500 è sceso in media dell’1,1% due settimane dopo. ma lo è se guardiamo al Russell 2000 che è sceso in media del -4,7% due settimane dopo.

Iscriviti (è gratuito) e riceverai comodamente ed en tereal me nella tua mail gli articoli che sono scritti. Clicca qui sottoscrivere

I miei servizi

Rivolto a chiunque sia interessato ai mercati finanziari, sia a chi vuole iniziare in piccolo e imparare, sia a chi investe da tempo. Tutto questo spiegato in modo semplice e divertente, con l’obiettivo che tutti lo capiscano indipendentemente dalle loro conoscenze o esperienze.

Leave a Reply