Un fatto storico che farebbe presagire un anno rialzista

Accade così che nel 2020 l’ultima sessione sia stata il massimo storico nell’S & P500 e questo non è così comune, infatti bisogna tornare indietro di 7 anni per vederlo l’ultima volta. E cosa fa l’S & P500 l’anno successivo? Bene vediamo lo sfondo:

  • 31 dicembre 1954: nel 1955 sale del + 26,40%
  • 31 dicembre 1958: nel 1959 sale del + 8,48%
  • 31 dicembre 1991: nel 1992 sale del + 12,97%
  • 31 dicembre 1999: nel 2000 scende del -10,14%
  • 31 dicembre 2013: nel 2014 sale del + 11,39%

L’aumento medio nell’anno successivo al verificarsi di quell’evento è del + 8,93%.

Per ora, la forza è ancora presente nei mercati e come dato di fatto dire che con gli ultimi massimi storici del Dow Jones della scorsa settimana, Donald Trump può vantarsi che sotto il suo mandato abbiamo assistito a 123 massimi storici, uno più che con Obama. Lontani sono i 172 di Calvin Coolidge, i 144 con Eisenhower, i 154 con Ronald Reagan e soprattutto i 263 con Bill Clinton.

Immagine

Il settore tecnologico rimane forte a Wall Street. Evidenzia la redditività negli ultimi due anni di Advanced Micro Devices (AMD) con + 401%, NVIDIA + 289% e Apple + 240%. dall’altra parte della scala, DXC Technology -50%, HP Enterprise -20% e Juniper -10%.

L’indice del dollaro ha chiuso l’anno 2020 molto debole, scendendo del -12,80% dal tetto segnato lo scorso marzo. Storicamente parlando, ci sono stati un paio di tendenze molto ribassiste dagli anni ’70 e in entrambi i cali sono stati superiori al -40%. Al momento siamo lontani da quelle cifre. Quel che è certo è che potremmo vedere l’euro nei prossimi mesi raggiungere gli 1,2650-1,27 dollari (ricordiamo che il 2020 si è chiuso quasi a 1,22 ed è già arrivato a 1,23, che significa essere ai massimi da marzo 2018).

Immagine

Le criptovalute vanno avanti e avanti. Bitcoin è tornato ai massimi storici ed Ethereum è salito fino al 22% a $ 1.163, dopo un aumento del 30% domenica. Attività di rischio non adatte a nessun investitore ma che nessuno può ignorare il loro enorme fascino e forza al rialzo. Commento molto significativo di Bespoke secondo cui 10 anni fa qualcuno ha pagato 10.000 Bitcoin per acquistare 2 pizze da Papa John’s. Oggi basterebbero quegli stessi Bitcoin per acquistare il 10% dell’intera azienda.

A proposito, conosci il calendario del mercato azionario 2021 a Wall Street e in Spagna? Bene, lo commenterò brevemente.

– In Spagna la Borsa chiuderà il 1 ° gennaio (cosa che già faceva), il venerdì santo 2 aprile, il lunedì di Pasqua 5 aprile, la vigilia di Natale il 24 dicembre e il 31 dicembre di Capodanno. D’altra parte, aprirà le festività della festa nazionale, il 12 ottobre, il giorno di Ognissanti, il 1 novembre e il giorno della costituzione, il 6 dicembre.

– La Borsa di New York non è stata aperta il 1 ° gennaio e non aprirà il 18 gennaio, Martin Luther King Day, 15 febbraio Presidents ‘Day, 31 maggio Memorial Day, 5 luglio, 6 settembre e 25 novembre Ringraziamento.

Sai quando è più redditizio fare trading? Bene, guarda, Bespoke ha fatto uno studio molto interessante dell’S & P500 ed è giunto alla conclusione che se una persona comprava ogni giorno prima della chiusura e vendeva prima dell’apertura, il profitto ottenuto negli ultimi 25 anni era niente di più e niente di meno del + 634% contro un guadagno del + 532% nel caso di aver replicato in ogni momento l’S & P500. La cosa interessante è che questo studio mostra anche che il miglioramento della redditività si sarebbe verificato anche praticamente in tutti i mercati azionari mondiali.

Il 16 gennaio entra in vigore la Tobin tax, tassando lo 0,2% sull’acquisto di azioni spagnole quotate con una capitalizzazione di oltre 1.000 milioni. Il pagamento della tassa avverrà ogni mese il 20, il primo momento il 22 febbraio. E quali sono quelle società? L’elenco è ampio: Inditex, Iberdrola, Santander, BBVA, Amadeus, Cellnex, Endesa, Aena, Siemens Gamesa, Naturgy, Telefónica, Ferrovial, Grifols, CaixaBank, Repsol, Red Eléctrica, IAG, ACS, Acciona, Enagás, Mapfre, Bankia , Colonial, Bankinter, Fluidra, Merlin Properties, FCC, Catalana Occidente, Ebro Foods, Viscofan, Zardoya Otis, Vidrala, Solaria, CIE Automotive, Acerinox, Corporación Alba, Rovi, Logista, Gestamp, Banco Sabadell, Almirall, Euskaltel, NH, PharmaMar, Prosegur, Mediaset, CAF, Meliá, Sacyr, Applus, Indra, Unicaja e Faes Farma.

Iscriviti (è gratuito) e riceverai gli articoli che vengono scritti nella tua email comodamente e in tempo reale. Clicca qui sottoscrivere

I miei servizi

Rivolto a chiunque sia interessato ai mercati finanziari, sia a chi vuole iniziare in piccolo e imparare, sia a chi investe da tempo. Tutto questo spiegato in modo semplice e divertente, con l’obiettivo che tutti lo comprendano indipendentemente dalle loro conoscenze o esperienze.

Leave a Reply