Tutto sulla strategia Dogs of Dow

Probabilmente hai familiarità con la cosiddetta strategia Dogs of the Dow. È stato ideato da Michael O’Higgins nel suo libro Beating the Dow. Essenzialmente è da applicare con le società dell’indice Dow Jones, ma può essere implementato perfettamente anche in qualsiasi altro indice azionario senza alcun problema.

In cosa consiste? Scegli semplicemente le 10 azioni dell’indice azionario che offrono il rendimento da dividendo più elevato al termine della sessione, l’ultimo giorno dell’anno. Dopo aver chiarito queste dieci società, si procede all’acquisizione di quote di esse assegnando lo stesso capitale a ciascuna società e l’investimento viene mantenuto per tutto l’anno successivo.

L’obiettivo è chiaramente quello di avere un investimento, un portafoglio di investimenti equilibrato che sia fondamentalmente orientato alla redditività dei dividendi e con questa premessa si ottengono due cose:

  • Otteniamo un buon dividendo.
  • Poter avere scorte sottovalutate.

I numeri parlano chiaro: dal 1957 al 2003 questa strategia ha ottenuto un rendimento medio del + 14% annuo rispetto al + 11% dell’indice, infatti, dal 2010 al 2017 ha costantemente sovraperformato l’indice, che ne rappresenta il miglior serie storica.

Quest’anno non funziona molto bene, davvero. La redditività della strategia è lontana da quella offerta da Dow Jones, S & P500 e Nasdaq, ad esempio. Nello specifico, la redditività è del -11,2% rispetto al guadagno del + 12% per l’S & P500 o del + 4,9% per il Dow Jones. Ovviamente il suo rendimento da dividendi è del + 4,9% rispetto all’S & P500 che è del + 1,6% e al Dow Jones che è del + 2,1%.

Al 20 novembre 2020, le tre aree che contribuiscono maggiormente alla sottoperformance del Dow Dogs rispetto al Dow Jones sono i settori della tecnologia dell’informazione, dell’energia e dei beni di consumo di base.

E quali sono le 10 azioni di quest’anno che compongono i Dogs of the Dow e come stanno andando ciascuna di esse durante l’anno? Bene, sono i seguenti e

– Pfizer: + 3,88%

– Verizon: + 4,01%

– IBM: + 4,83%

– 3M: + 3,26%

– Cisco: + 2,94%

– Coca-Cola: + 2,89%

– Dow Inc: + 5,12%

– Chevron: + 3,95%

– Walgreens: + 3,10%

– Exxon Mobil: + 4,99%

Se vuoi maggiori informazioni sulla strategia Dogs of Dow, vedere tutti i dati aggiornati e tutte le informazioni ufficiali, puoi farlo sul web cliccando qui

Certo, è un’altra strategia, non è scienza, tanto meno esatta e infallibile.

Iscriviti (è gratuito) e riceverai gli articoli che vengono scritti nella tua email comodamente e in tempo reale. Clicca qui sottoscrivere

I miei servizi

Rivolto a chiunque sia interessato ai mercati finanziari, sia a chi vuole iniziare in piccolo e imparare, sia a chi investe da tempo. Tutto questo spiegato in modo semplice e divertente, con l’obiettivo che tutti lo capiscano indipendentemente dalle loro conoscenze o esperienze.

Leave a Reply