Strategie sicure per la libertà finanziaria (Van K. Tharp) | Libri di borsa

Il libro parla di indipendenza finanziariaCioè per poter vivere senza dover lavorare. Per raggiungere questo obiettivo è fondamentale saper investire bene il denaro, in modo che produca un reddito regolare che possa coprire le spese. L’indipendenza finanziaria riguarda il raggiungimento del punto in cui il reddito non lavorativo è uguale alle spese di soggiorno. Da questo punto in poi non è più indispensabile lavorare, quindi puoi scegliere il lavoro o l’attività a cui dedicare il tuo tempo. È anche possibile continuare a lavorare per continuare ad aumentare la ricchezza e aumentare il tenore di vita, ma raggiungere questo punto critico di indipendenza finanziaria è un cambiamento radicale in termini di livello di stress che influenza tutti gli aspetti della vita, materiali o no.

Il libro non riguarda solo il trading, ci sono anche parti dedicate alla cultura finanziaria generale, obbligazioni, oro, proprietà immobiliari, valute e così via.

La prima parte del libro è dedicata ai concetti di cultura finanziaria generale; come calcolare il denaro necessario per condurre lo stile di vita desiderato, determinare il reddito passivo corrente (reddito), strategie di risparmio, operazioni di interesse composto, strategie per ridurre le spese non necessarie e il suo effetto moltiplicatore sul reddito da percepire, come ridurre ed eliminare i debiti, come ottimizzare il patrimonio attuale (così piccolo che è), come iniziare a generare reddito dal primo momento, strategie di leva finanziaria, ecc. Con tutti questi concetti mostra come realizzarne uno Piano per raggiungere l’indipendenza finanziaria.

La seconda parte è dedicata al mercato azionario. Questa è la parte dedicata al trading, 1 trading a medio / lungo termine. Descrive una varietà di strategie, sia per i mercati rialzisti che ribassisti, utilizzando azioni, fondi comuni di investimento e fondi speculativi. Spiegare come agire di fronte ai grandi cicli del mercato azionario. Descrive diverse strategie per trarre vantaggio dai crolli del mercato, ciò che viene comunemente chiamato “inadempienza”. Cioè, vendi prima per comprare più a buon mercato in seguito.

La terza parte è dedicata a immobiliare, valuta estera e investimenti alternativi in ​​genere. Analizza inoltre come agire in periodi inflazionistici o deflazionistici e in situazioni di svalutazione della valuta o tassi di interesse in aumento e in diminuzione. Offre diverse strategie per investire nel settore immobiliare, sia a breve che a lungo termine, descrivendone vantaggi e svantaggi.

La quarta parte riguarda controllo del rischio in generale e come tutelare il patrimonio già acquisito. Affronta l’argomento in modo estensivo, insegnandoti a pensare in termini di rendimento / rischio quando si studia ogni investimento. Spiega come controllare il rischio in tutti gli investimenti finora trattati; azioni, fondi comuni di investimento, immobili, valute, ecc. Insegna anche come decidere quanti soldi allocare a ogni investimento e dedica una porzione molto ampia a come valutare ogni strategia di investimento per decidere se è valida o meno.

Nella quinta e ultima parte si affrontano vari argomenti come la psicologia applicata e le finanze, come assimilare gli errori commessi in passato, l’educazione finanziaria dei bambini e un piano per mettere in pratica quanto appreso nel libro.

Più che un semplice portafoglio di trading è un libro di finanza personale. Complessivamente è uno buon libro, Sebbene alcune parti siano migliori di altre. La prima parte (cultura finanziaria) e la quarta (controllo del rischio) mi sembrano abbastanza buone ma il problema che vedo nel libro è che le strategie proposte per il mercato azionario o per il mercato dei cambi sono più tipiche di un trader. -term) rispetto a un investitore a lungo termine. Non mi sembrano così passivi o facili da eseguire come suggerisce l’autore, poiché penso che richiedano più conoscenze, sia tecniche che psicologiche, di quelle spiegate nel libro.

L’approccio generale su come cercare l’indipendenza finanziaria mi sembra valido e molto utileMa a una persona che si guadagna da vivere applicando le strategie proposte nel libro lo considererei un trader, non qualcuno che “vive di reddito”. Questo non è né buono né cattivo, ma penso che sia appropriato chiarirlo perché a mio parere il libro dà una sensazione sbagliata su quanto sia facile applicare le loro strategie. Per lo stesso motivo il scadenze che dà per raggiungere l’indipendenza finanziaria sono troppo ottimisti. A mio avviso le strategie di chi vuole “vivere di reddito” danno un rendimento inferiore (e più sicuro) rispetto a quelle proposte nel libro, il che è normale perché se fai “qualcosa” (trading in questo caso) la cosa più logica è aspettarsi un rendimento maggiore che se non si fa “niente” (si vive di reddito).

Puoi acquistare questo libro su Amazon.es (Spagna) tramite il seguente link:

Puoi acquistare questo libro su Amazon.com (Stati Uniti) tramite il seguente link:

Libri complementari:

  • Rich tat poor tat, di Robert Kiyosaki: Si tratta di indipendenza finanziaria, ovvero che il reddito derivante dagli investimenti copre le spese necessarie per condurre lo stile di vita scelto. Tutti gestiscono i propri soldi, ma quasi nessuno ha letto o studiato nulla sulla gestione del denaro. La solita mentalità del “Imparerò già a gestire il denaro e investire quando sarò ricco” è sbagliata. Per essere in forma devi prima allenarti, non il contrario. Allo stesso modo, per poter accumulare e generare più denaro, devi prima imparare a gestirlo.
  • Fare trading per vivere, di Alexander Elder: è il primo libro di Elder. Devi leggere “Fare trading per vivere” per comprendere appieno “Mangia nella mia stanza di scambio”.
  • Mangia nella mia stanza di scambio, di Alexander Elder. È il secondo libro di Elder, dopo “Trading for a living”. Interessante come il primo. Devi leggere “Trading for a living” per capire questo secondo libro.
  • Il trader disciplinato, di Mark Douglas: si occupa esclusivamente del tema della psicologia nel trading. Ottimo per approfondire questo argomento.
  • McMillan sulle opzioni, di Lawrence G. McMillan: È uno dei migliori libri sulle opzioni esistenti.
  • Nuovi approfondimenti sulla scrittura di Covered Call, di Richard Lehman e Lawrence G. MacMillan: Si tratta esclusivamente della strategia denominata “Covered Call”, che consiste nell’acquisto di azioni e nella vendita simultanea di opzioni call sullo stesso titolo. È il libro più ampio esistente su questa strategia, che ha un rischio inferiore rispetto all’acquisto di azioni normali e comuni, sebbene abbia anche i suoi svantaggi rispetto ad essa.
  • Fai trading per raggiungere la libertà finanziaria, di Van K. Tharp: Questo libro ha uno scopo simile a quello di “Trading for a living”. Se dovessi scegliere tra i 2 rimango con il libro di Elder, ma anche questo è molto buono e tratta aspetti che non compaiono nei libri di Elder (né in “Trading for a living” né in “Eat into my trading room “). Idealmente, leggi prima il libro di Elder e poi quello di Elder.
  • Tecniche di creazione di grafici a candele giapponesi, di Steve Nison: si occupa delle candele giapponesi e del loro uso congiunto con l’analisi grafica e tecnica occidentale, che è il modo ideale per utilizzare entrambe le tecniche.

Altri libri che potrebbero interessarti:

Controlla qui quali società hanno investitori nei loro portafogli nelle statistiche di investireoggi.info

Nota: Ricorda che puoi porre tutte le domande che hai sul contenuto di questo articolo nei commenti qui sotto e risponderò il prima possibile. Puoi anche vedere le domande già risolte sollevate da altri utenti. E per qualsiasi domanda su altri argomenti puoi utilizzare il Forum per gli investimenti, e avrai anche una risposta il prima possibile.

Nota: Ricorda che puoi porre tutte le domande che hai sul contenuto di questo articolo nei commenti qui sotto e risponderò il prima possibile. Puoi anche vedere le domande già risolte sollevate da altri utenti. E per qualsiasi domanda su altri argomenti puoi utilizzare il Forum per gli investimenti, e avrai anche una risposta il prima possibile.

Leave a Reply