Strada per il successo di un’azienda: le 10 chiavi

Se hai o vuoi creare un’azienda, ti interessa conoscere le chiavi che la contraddistinguono strada per il successo. Ti interessa conoscere i punti essenziali che fanno sì che un prodotto, un servizio o un’azienda abbia successo. Ti interessano, insomma, Le chiavi del successo di un’azienda!

Immagino che la maggior parte delle persone che avviano un’attività lo faccia per fare soldi. Per questo, ovviamente, l’azienda deve funzionare.

Ho sempre detto che la chiave del successo, di tutto in generale, sta nel buon senso: nell’usare la testa con discernimento e nel chiedersi se qualcosa è fondato o no.

Bene, in questo articolo spiegherò cosa sono per me i punti fondamentali che dovrebbero essere rispettati in questo percorso verso il successo.

E lo farò utilizzando una nuova formula che non ho usato fino ad ora e che spero non porti a malintesi.

Lo farò usando l’esempio dell’ultima attività che ho avviato (non da solo, ma come diceva il film, in compagnia di altri, piuttosto di un altro, un grande amico).

Non è che sto dando un esempio di cosa sia il successo, soprattutto quando questa azienda di cui parlo ha appena iniziato il suo viaggio. Quello che sto dicendo è questo Quando si è trattato di considerare se questa mia azienda potesse funzionare o meno, potesse avere successo o meno, ne ho esaminato gli elementi e sono giunto alla conclusione che poteva.

Ovviamente potrei sbagliarmi, ma potrei anche non esserlo. Se l’ho creato è stato per qualcosa e in questo post vorrei spiegarvi perché penso che abbia tutto per vincere.

Quello che dico e spiego qui puoi applicarlo ai tuoi progetti, ed è per questo che lo faccio, per condividere le mie conoscenze, che siano più accurate o meno.

Uffa, il numero di giri che sto dando per giustificare che non voglio sembrare arrogante …

Quindi al punto.

Parlaci di quell’azienda e del suo percorso verso il successo

Le ultime settimane di cui mi hai sentito parlare La mia fatturazione. È una società che mira a commercializzare software di fatturazione per liberi professionisti e PMI in Spagna in modalità di abbonamento.

Quello che il programma, l’applicazione (puoi vedere nel link precedente), è per consentire all’imprenditore o al libero professionista di creare fatture di reddito, inviarle, gestire e controllare le spese, avere copie di backup, estrarre rapporti sui risultati, fatturazione, eccetera. Non mi dilungo molto perché nel link precedente puoi vedere cosa fa.

Perché sono entrato in questo progetto e perché penso che abbia una buona prospettiva, che presenti una buona strada per il successo?

Ti dico le chiavi.

Chiave 1

È un prodotto che soddisfa un’evidente esigenza.

All’interno delle gamme di prodotti ci sono quelli che semplicemente migliorano la vita (la rendono più sopportabile) e quelli che soddisfano i bisogni reali.

Per me avere una copia di backup delle mie fatture e non perderle è una necessità, non un capriccio. Soprattutto perché il Tesoro mi sfiora.

Anche fare le fatture non è qualcosa che mi consiglia questo illustre ente, è qualcosa che esige da me.

Sapere come sto anche con la fatturazione e l’IVA a metà trimestre, nel caso in cui dovessi fatturare ora o aspettare il trimestre successivo …

Prima chiave, quindi, che il prodotto o servizio soddisfi un bisogno, chiaro, evidente, non che sia semplicemente qualcosa di bello.

Chiave 2

È un prodotto che segue un processo logico di validazione e test.

Per prima cosa provo io stesso e controllo se funziona per me e aggiusto le cose.

Quando vedo che lo è, lo do alla mia cerchia ristretta per provare e vedo che gli piace, gli serve, è utile e facile da usare.

E fatto ciò, lo rilascio al pubblico in generale una volta verificato che hai segni di funzionamento.

Chiave 3

È un prodotto che non costa denaro.

Importante, non mi dirai di no …

È un programma per computer, un software, non è un prodotto fisico. Ci vuole tempo per farlo, sì, ma non soldi. Se non funziona, non perdo soldi, non vado in bancarotta e non devo chiedere soldi a mia madre per estinguere il prestito.

Ho sempre detto che poter creare attività o prodotti gratuiti, come quelli digitali, o quasi, optare per quelli che costano denaro, è una decisione che non capisco molto bene.

Chiave 4

Il target di riferimento è abbastanza ampio e ben definito: i lavoratori autonomi e le PMI. Ce ne sono alcuni milioni in Spagna. Non devo impazzire a cercare dove sono, ovunque guardo li trovo.

Terza chiave, quindi, prodotti che soddisfano le esigenze di sufficienti settori del pubblico. Non prodotti generici, per tutti, che non esistono più, ma non cose super specifiche che devi cercare con una lente d’ingrandimento dove sono i clienti.

Chiave 5

Il marketing non mi costa (quasi) soldi. Ho affiliati e pubblicità su commissione. Se viene venduto, pago, altrimenti non perdo soldi.

Posso spendere in marketing e pubblicità, sì, cosa farò con i vantaggi che questa attività genera, o altri che ho. In ogni caso, investo quello che ho, non mi indebito. Di quello che guadagno, una parte la investo e un’altra la risparmio.

Chiave 6

In generale, non mi costa quasi nulla. È fantastico. Pago solo un server e le commissioni dalle piattaforme su cui vendo (se vendo). Nessuna grande spesa fissa ricorrente che ignori se sarò in grado di pagare o meno.

Chiave 7

Al contrario, ho un reddito ricorrente: conosco in ogni momento gli abbonati che ho e, di conseguenza, conosco il reddito che ho ogni mese che inizia.

Spese lineari (e scarse) e reddito esponenziale. Un’intera formula per il successo.

Chiave 8

Inoltre, reddito passivo. Il programma è venduto da solo. Ho un negozio Internet che è uno sbarco di vendita. Tutto il traffico va lì: organico, reti … Se la conversione è buona, gli utenti acquistano, pagano e ricevono tutto automaticamente.

Chiave 9

Scalabilità Il programma è fatto. Mi costa lo stesso venderlo a 10 persone che a 100 che a 1.000. Al massimo, ho bisogno di un server leggermente più grande, ma poco di più.

Chiave 10

Sto dando all’utente esattamente quello che vuole, perché Sto migliorando il programma con il tuo feedback. Se un libero professionista mi dice che sarebbe bene per lui avere una certa funzionalità ed è fattibile, la incorporerò. Dò all’utente ciò che vuole, ciò di cui ha bisogno, è felice che sia così e io sono felice che sia felice. Siamo tutti felici e la vita è bella.

Hmm … Trovo tutto quello che dici troppo carino.

Esatto, non solo sembra ma lo è. Trovo assolutamente fantastico e meraviglioso poter creare prodotti incredibili per persone che ne hanno bisogno e quasi senza rischi.

Quindi, come faccio a sapere se, nel mio caso, soddisfi quei requisiti per il successo di un’azienda?

Bene, molto facile, devi andare chiave per chiave delle precedenti e controllare se si applicano a te.

Il tuo prodotto è scalabile?

Il tuo prodotto è passivo?

Il tuo prodotto ti costa denaro?

Il tuo prodotto ti costa denaro ogni mese anche se non vendi?

Eccetera.

Credimi, tutto nella vita è molto più facile di quanto sembri. Devi solo saper scegliere bene e agire con buon senso.

Non condivido niente tutto quello della fatica, del sacrificio, che tutto costa, che la strada è lunga, che l’impresa costa soldi, che le banche adesso non danno soldi …

Non me ne frega niente che le banche non danno i soldi, perché anche se li danno, non li voglio.

Ripeto e credimi, per favore: la vita, le cose, le imprese, le aziende sono un’avventura semplice e meravigliosa.

Tuttavia, ci sono persone che insistono per schiantarsi o per percorrere la strada più lunga.

Ci sono persone che insistono nel fare le cose sbagliate.

Ci sono persone che insistono per restare di fallimento in fallimento.

Devo essere come gli psicologi perché tutti mi parlano di tutto.

Esempi:

Sto creando una cosa meravigliosa e quest’anno spero di finirla. Quando avrò finito avrò solo bisogno di finanziamenti.

Ah, perfetto … E se non riesci a trovarlo, lo mangerai o cosa hai pensato di fare?

Voglio andare all’università perché voglio lavorare da solo.

Certo, e se non vai al college, non sarai in grado di farlo. Anche se fai attenzione, nel caso in cui esci il mondo ha già mangiato il coronavirus.

A proposito di Coronavirus: ho un’azienda da 20 anni, ma con questi mesi di COVID sono stato rovinato.

Beh, non dovrebbe andare molto bene, perché se in 20 anni non sei riuscito a salvare nulla …

Sto creando una startup. Ho solo bisogno di un business angel.

E un miracolo. Ma non preoccuparti, perché in qualsiasi momento, quando esci al supermercato, incontri qualcuno che ti presta i suoi soldi …

Ho investito tutto quello che avevo (un’eredità, un risarcimento …) in un’azienda che funzionerà a meraviglia.

Beh, spero di sì, perché in caso contrario, con quanto sei diversificato, ti divertirai un po ‘.

Ad ogni modo, penso che ci siano modi semplici per fare le cose ed è quello che ho cercato di dirti in questo articolo.

Io ti piaccio? Lo condivideresti sulle tue reti? È qualcosa che ti ringrazio molto, molto sinceramente e di cuore 🙏. Molte persone potrebbero essere interessate a queste informazioni.

Un abbraccio e abbi cura di te.

Potresti anche essere interessato

Le due schede seguenti modificano il contenuto di seguito.

Scrittore, formatore e imprenditore. Di cui parlo libertà finanziaria, reddito passivo, prodotti informativi, crescita personale, talento e conoscenza. Mi piacerebbe aiutarti ad arrivare a quel posto in cui sei veramente te stesso e puoi generare ricchezza. Il mio motto: siamo creatori, siamo liberi. Pure: libertà personale + libertà finanziaria = libertà totale. (Se non vuoi perderti nulla, ti invito a far parte della community qui).

Leave a Reply