Sono molto triste di essere povero

Pubblicato originariamente da Joven1990

vedi Messaggio

S che questo non è un blog, ma volevo commentare l’effetto negativo che penso che la povertà abbia sulle persone, il fatto che non ho ricchezza e so che non erediterò praticamente nulla è qualcosa che mi angoscia e mi ferisce. tutti i livelli della mia vita

Sapere che dovrò accettare qualsiasi lavoro di scarsa qualità se non c’è scelta, essere più sotto pressione in ogni decisione che prendo, sono cose che mi rendono ansioso e mi rendono meno calmo per prendere decisioni migliori o concentrarmi sullo studio

Ho 26 anni e il soprannome che ho è un capitale di 42000 €, come dico vengo da una cattiva famiglia e praticamente non erediterò

Succede a qualcun altro? Penso che faccia male anche quando si tratta di investire perché ti fa sentire più sotto pressione

Se sei depresso, ti consiglio una visita a uno specialista.
Se non sei depresso, trovo che questo sia un post decisamente offensivo.
Per tutti quei milioni di persone che non erediteranno, che sono poveri e alcuni che non hanno niente da mangiare. Ma hanno la forza di difendere ogni donna in un mondo che per queste persone deve essere una grande MERDA.
Sai cosa ti rattrista? Guarda le persone ereditare. Vedere persone con soldi. Vedi le persone che vivono di reddito. E confronta. E ti senti deluso o frustrato perché non hai raggiunto quel livello. Ti senti triste? Chiediamo a qualcuna di queste famiglie che ha perso il proprio appartamento cosa farà con i suoi 42.000 euro?
Stabilisci i tuoi obiettivi, con la realtà della tua stessa esistenza, e sii molto più felice. E smettila di confrontarti. Con chi ha soldi, perché ti senti “molto triste”. E smettila di confrontarti. Con chi non ha niente da mangiare, perché ti senti sopra di loro. Perché a quanto pare la tua unica priorità nella vita è essere poveri o ricchi.

Sai cosa mi rende triste?

– Non vivere nel presente. Il passato mi è servito per sbagliare. Ho il futuro pronto da mettere in pratica se ho imparato da loro.
– Vedi le persone che piangono. Perché hanno perso il lavoro. Perché non hanno modo di pagare il mutuo. Perché vado a una riunione di amici e tutti stanno fottendo WhatsApp.
– Non amarmi.
– Perdere un amore, per non essere in grado o in grado di prendersene cura.
– Che le persone ridono dei vecchi (l’ho visto con i miei occhi. E non sono uno che tace). E che li trascuriamo e non riceviamo il rispetto, il buon trattamento e il valore che meritano per la loro esperienza, esperienze e capacità.
– Che trascuriamo la famiglia.
– Che siamo ossessionati dagli investimenti. Investire. Investire. Non voglio essere povero. Jdete, né te né nessuno. Ma se è il tuo turno, accetta chi sei e tmalo come una sfida. Oggi si possono raggiungere obiettivi elevati. 50 anni fa non esisteva una tale mobilità verticale per ascendere socialmente ed economicamente.
– La morte di un parente, che purtroppo ho subito qualche mese fa. E credo che non stesse pensando di ereditare quando è morto.
– Sono molto rattristato dall’ipocrisia.
– Sono rattristato dalla manipolazione. Mi rattrista accendere la TV e guardare ciò che trasmettono su T5 o A3, o uno qualsiasi di questi canali in cui mettono a repentaglio la vita privata delle persone. CHE m’importa chi va a letto con chi? Mi rattrista vedere la società in cui vive accendere la TV per guardare questi spettacoli.
– Mi rattrista vedere gli amici andare all’estero, perché il mercato del lavoro spagnolo è una vera barbarie incentrata sul turismo e l’edilizia.
– Mi rattrista che lo Stato stesso ti stia tassando e non ti permetta di alzare la testa (chiedi ai lavoratori autonomi e / o autonomi).
– Sono triste che perderemo una brava donna. Da allora venderanno altre obbligazioni, ma non è più dato specificamente.
– Mi rattrista essere circondato da persone e sentirmi solo.
– Sono rattristato dalla corruzione dei politici.
– Sono rattristato dalla solitudine. E vedere persone che vivono in solitudine che erano circondate da persone e ora nessuno le ricorda. E la solitudine è che ha effetti negativi. Sulla salute fisica e mentale.
– Mi rattrista vedere come passano gli anni e guardare su youtube le serie tv che guardavo da piccola, con tutta la famiglia intorno alla tv. E guarda oggi e sappi che molti mancano (alcuni perché abbiamo già finito le nostre vite. Altri, perché sono già morti).
– Sono rattristato dalle persone che si vergognano di se stesse, di quello che sono e di quello che hanno dovuto vivere. –
– Sono rattristato dalle persone che non combattono perché perdono tempo lamentandosi.
– Mi rattrista vedere che i valori umani sono ridotti all’essere poveri o ricchi e alle conseguenze di esserlo.

A proposito, poiché vedo quanto siano importanti per te la ricchezza e l’eredità, ti consiglio di leggere la storia dei fratelli Collyer, che vivevano a New York. E poi mi dici.

http://www.galenusrevista.com/?Obses…s-Los-hermanos

Un saluto,

Leave a Reply