Risultati Repsol nel 2013 e aumento di capitale

molto brutto

Tutti i dati sono confrontati con quelli del 2012, salvo diversa indicazione.

Il risultato netto scende drasticamente per le operazioni straordinarie fino a 195 milioni di euro, che rappresentano un utile per azione (EPS) di solo 0,15 euro (-90%). Poiché la questione dell’espropriazione di YPF non è stata ancora chiusa, Repsol ha registrato una perdita per questo problema, in previsione del risultato finale delle trattative, di 1.279 milioni di euro al netto delle tasse, che è ciò che ha fatto crollare tanto il risultato totale. Senza tener conto di questo straordinario effetto il BPA è 1,26 euro (-23%). Le cause principali del calo dell’EPS ordinario sono state il calo dei margini di raffinazione e lo scarso rendimento del business chimico. Nonostante la cessazione della produzione in Libia a causa di problemi politici in quel paese, la produzione totale è aumentata. Inoltre, aumenti di capitale come “script dividend” aumentano il numero di azioni e quindi riducono il valore di ciascuna azione e la corrispondente percentuale degli utili totali della società.

Per ora Repsol ha raggiunto un accordo con il governo argentino per l’espropriazione di YPF, ma non si sa ancora quanto Repsol riceverà effettivamente (al momento sembra che riceverà obbligazioni del valore di 5 miliardi di dollari, ma sono molto obbligazioni speciali, e non si sa cosa rimarrà realmente Repsol di questi soldi, o quando verrà addebitato). Repsol detiene ancora il 12% in YPF, che intende vendere.

Nel 2013, Repsol ha trovato nuovo olio per quasi 3 volte l’olio che ha estratto quest’anno, che è una cifra molto buona.

il reddito operativo rimangono a 59.728.000 euro (+ 0,2%).

il EBITDA fino a 6,30 miliardi di euro (-10,4%). Il margine EBITDA / Vendite scende al 10,4%.

il flusso di cassa operativo è sceso notevolmente a 3.996.000 euro (-23,3%).

Risultati Repsol per attività:

  • A monte:

    L’utile operativo ha subito una forte flessione a 1.757 milioni di euro (-20,4%). La produzione totale è pari a 346.000 boe / giorno (+ 4%). Se non fosse stato per i problemi in Libia, la produzione sarebbe aumentata dell’8%. La produzione di petrolio è diminuita e quella di gas è aumentata, e questo ha ridotto i margini, che sono più alti nel petrolio. Nuovi importanti giacimenti hanno iniziato a operare nel corso del 2013, motivo per cui la produzione totale è in aumento, compensando il calo che si è verificato in Libia. Ha anche penalizzato il fatto che i nuovi progetti richiedono più investimenti rispetto all’inizio e Repsol sta avviando una serie di progetti attualmente, il che è molto positivo per il futuro, anche se ora significa aumentare un po ‘i costi.

  • GNL (gas naturale liquefatto):

    L’utile operativo è cresciuto notevolmente a 959 milioni di euro (+ 79,3%). I margini di vendita e la quantità di gas venduto sono aumentati (+ 8,6%), motivo per cui i risultati sono aumentati così tanto. Ciò che Shell ha acquistato è una parte importante di questa divisione, quindi dal 2014 il suo contributo sarà molto inferiore.

  • A valle:

    Il risultato operativo quasi scompare nel 2013, scendendo a 42 milioni di euro (-95,9%). Le vendite in unità fisiche di prodotti petroliferi sono aumentate dell’1%, quelle dei prodotti petrolchimici sono aumentate dell’1,3% e quelle del GPL (gas di petrolio liquefatto) sono diminuite del 2,9%. I margini sia per la raffinazione che per i prodotti petrolchimici sono diminuiti e ha dovuto anche fare alcune fermate per manutenzione in vari impianti. Negli ultimi mesi, le vendite alle stazioni di servizio in Spagna sono leggermente aumentate, il che ha avuto un impatto molto limitato su questi risultati, ma può essere una buona indicazione dell’evoluzione dell’economia nel suo complesso.

  • Gas Natural Fenosa:

    Repsol possiede quasi il 31% di Gas Natural Fenosa.

tra i disinvestimenti del 2013 evidenzia la cessione di una parte significativa della divisione LNG (gas naturale liquefatto) a Shell per 2.446 milioni di euro, che hanno significato una plusvalenza di 1.189 milioni di euro al netto delle imposte. A gennaio 2014 è stata formalizzata la cessione di parte di altri asset a Shell, che non sono inclusi in questi dati e saranno contabilizzati già nel 2014, riducendo ulteriormente l’indebitamento.

il debito netto fino a 9.655.000 euro, il 20,3% in meno rispetto alla fine del 2012. Questo è un rapporto debito netto / EBITDA di 1,5 volte (9.655 / 6.230), che è piuttosto basso. Escludendo l’indebitamento connesso alla partecipazione di Repsol in Gas Natural, l’indebitamento finanziario netto si attesta a soli 5.358.000 euro.

Il valore contabile dell’azione Repsol è 20,88 euro.

Aumento di capitale “Script dividend”

Nel gennaio 2014 Repsol ha effettuato un aumento di capitale del tipo “script dividend”, in sostituzione di quello che avrebbe dovuto essere un dividendo in acconto per il 2013. Tale aumento di capitale è stato effettuato nella proporzione di 1 nuova azione ogni 37 che avevano. Repsol ha acquistato i diritti dagli azionisti che volevano venderli a un prezzo fisso di 0,477 euro.

Il 62,62% delle azioni è andato all’aumento di capitale, per cui sono state emesse 22.044.113 nuove azioni, il 1,69% del capitale sociale, E il nuovo capitale sociale di Repsol diventa 1324516020 azioni.

Repsol inoltre non pagherà in conto il dividendo 2013, ma effettuerà un nuovo aumento di capitale “script dividend”, nel quale acquisterà i diritti ad un prezzo di circa 0,50 euro.

Né distribuirà dividendi in considerazione dei risultati dal 2014 a gennaio 2015, né effettuerà un ulteriore aumento di capitale di questo tipo.

Per compensare parzialmente la diluizione causata da tutti questi aumenti di capitale, ha riacquistato e rimborsato azioni per un massimo di 27.152.600 azioni, che attualmente rappresentano il 2,05% del capitale sociale. Al momento non è noto in quali date avverrà questo rimborso di azioni.

Nota: Se stai cercando l’analisi dei risultati di un altro trimestre di questa stessa azienda, o di altre società, che puoi trovare nella sezione di analisi dei risultati aziendali

Controlla qui quali società hanno investitori nei loro portafogli nelle statistiche di investireoggi.info

Nota: Ricorda che puoi porre tutte le domande che hai sul contenuto di questo articolo nei commenti qui sotto e risponderò il prima possibile. Puoi anche vedere le domande già risolte sollevate da altri utenti. E per qualsiasi domanda su altri argomenti puoi utilizzare il Forum sugli investimenti e avrai anche una risposta il prima possibile.

Nota: Ricorda che puoi porre tutte le domande che hai sul contenuto di questo articolo nei commenti qui sotto e risponderò il prima possibile. Puoi anche vedere le domande già risolte sollevate da altri utenti. E per qualsiasi domanda su altri argomenti puoi utilizzare il Forum sugli investimenti e avrai anche una risposta il prima possibile.

Leave a Reply