Riepilogo del 16 ° Forum Latibex

Il momento clou del 16 ° Forum Latibex tenutosi il 20 e 21 novembre 2014 a Madrid, penso sia il fatto che nel 2014 la maggior parte delle previsioni fatte al 15 ° Forum Latibex sono state soddisfatte.

probabilmente cosa più importante, l’economia brasiliana è stata piuttosto stagnante nel 2014 (Alla fine del 2014, le ultime previsioni sono che la variazione del PIL del Brasile rispetto al 2013 sarà dello 0%), come previsto, e dovrebbe rimanere stagnante per almeno i prossimi 1-2 anni (Nel 2015 il PIL dovrebbe diminuire dello 0,5%). Tuttavia, il Brasile è un paese con un grande potenziale di crescita ha raggiunto un “tetto” che sembra essere rotto solo intraprendendo azioni importanti e determinate per liberalizzare la loro economia, ridurre la burocrazia, combattere la corruzione e così via. io il problema è che il governo eletto qualche mese fa non sembra dover fare questi passiQuindi corri il rischio di perdere un’intera legislatura, fino a quando nel 2018 non ci sarà un nuovo governo.

L’attuale PER della borsa brasiliana è 11 volte, il che sembra economico, ma il PER minimo negli ultimi anni è stato 8 volte, quindi attualmente, con la stagnazione della sua economia, potrebbe non essere così economico a queste 11 volte PER . Se scendesse del 30% (circa) dai livelli attuali (circa 52.000 punti Bovespa) a 35-40.000 punti, allora scambierebbe a PER 8 volte (circa) e poi, a seconda della situazione in cui questo passa, se succede , sì, potrebbe essere una buona opportunità a medio-lungo termine. L’altro modo per abbassare il PER è aumentare i profitti aziendali, nel qual caso potresti scambiare a PER 8 a livelli superiori a questi 35-40.000 punti.

en Messico sono state rispettate anche le previsioni sulle sue riforme. Per essere più precisi, la riforma fiscale ha avuto un effetto ancora peggiore del previsto, Poiché all’inizio del 2014 ha persino portato il Messico in una piccola recessione. Da questa recessione ha recuperato grazie a riforma energetica, che ha avuto un effetto ancora più positivo del previsto. Il che è un’ulteriore prova che aumentare le tasse e rendere difficile (con regolamenti eccessivi, burocrazia, ecc.) Lavorare per le persone è molto dannoso per l’economia, e lascia che le persone lavorino (La liberalizzazione dell’economia che ha portato alla riforma energetica) è il modo in cui le persone vivono meglio e aumentano il tenore di vita della popolazione.

La buona notizia di questo è quella Pemex sta cessando di essere un “ministero”. È in un processo di miglioramento dell’efficienza che tu permetterà di avere una ragionevole redditività, e di smettere di essere una zavorra (e molto grande al momento) per i messicani. Come aneddoto, il rappresentante di Pemex ha spiegato che Pemex ha la terza più grande azienda medica in Messico e una delle più importanti società di telecomunicazioni in Messico. Il motivo è che nelle aree in cui è stata stabilita Pemex ha costruito ospedali e tutti i tipi di servizi medici, oltre a collegare tutte le sue strutture con la propria rete di telecomunicazioni. Tutto ciò non è affatto efficiente ed è un peso per l’azienda, quindi è probabile che queste divisioni, e molte altre simili, vengano vendute.

In aggiunta a questo, Il Messico sta beneficiando della rivoluzione energetica statunitense grazie allo shale gas e al shale oil, Che sta aumentando l’attività economica in Messico grazie ai prezzi dell’energia più bassi e alle maggiori esportazioni dal Messico agli Stati Uniti.

Il Messico sta aumentando notevolmente le attività bancarie della popolazione ultimamente, con conti senza commissioni come quelli del Banco Azteca. Questo è molto importante perché gran parte del denaro che è ora immagazzinato nelle banconote va nel circuito bancario, e con quello aiutare a finanziare cose come le infrastrutture, Che è una delle principali esigenze del Messico e di tutta l’America Latina.

secondo il previsioni del BBVA, Il PIL del Messico nel 2015 crescerà del + 3,5% -4% (grazie soprattutto alla riforma energetica e alle esportazioni verso gli USA) e l’America Latina nel suo complesso crescerà di circa il + 3% annuo fino al 2019. La Cina nei prossimi anni è cresciuta di meno rispetto allo scorso decennio (è importante, perché è uno dei principali acquirenti di materie prime in America Latina. Ad eccezione del Cile la produttività non aumenta ancora in America Latina, e questo è un problema strutturale molto importante che sarebbe risolto abbassando tasse, liberalizzazione dell’economia, riduzione della burocrazia, ecc.).

I paesi più sviluppati della zona andina, Colombia, Perù e Cile continuano a crescere a un buon ritmo e si prevede che continueranno a crescere nei prossimi anni.. Sarebbe anche un bene per loro adottare le stesse misure strutturali che ho menzionato nel caso del Brasile (liberalizzare l’economia, ridurre la burocrazia, ecc.), Ma non hanno ancora raggiunto questo “tetto” in cui si trova il Brasile. Prima o poi dovranno farlo, e se lo facessero immediatamente, inizierebbero a crescere a un ritmo più forte d’ora in poi, che è il modo per ridurre la povertà, aumentare i salari in modo reale e così via.

MILA (Pacific Alliance) si sta evolvendo molto bene. Fino ad ora era formato da Cile, Colombia e Perù e ora è incorporato il Messico. Altri paesi dell’area come Guatemala, Uruguay, Paraguay, Costa Rica, ecc. Stanno pensando di aderire. Il 92% delle tariffe sarà ridotto o ridotto e verranno eliminati i visti per turismo e affari tra i paesi membri. Questo è il tipo di riforma strutturale di cui l’America latina ha bisogno per prosperare chiaramente, quindi penso che questa iniziativa sia molto positiva..

Non sono stati menzionati paesi populisti come Argentina, Venezuela, Ecuador e Bolivia. Dà la sensazione che non esistano nella mente di aziende e investitori. Sono qualcosa di completamente diverso dai paesi che, nel bene e nel male, sono integrati nell’economia mondiale, il resto dei paesi della regione.

il applicazione più pratica e immediata per le aziende spagnole è che la loro attività in Brasile è destinata a crescere poco nei prossimi anni, mentre l’attività in Messico avrà prestazioni migliori. Bene anche le attività in Perù, Colombia e Cile, sebbene in generale abbiano un peso inferiore a tutte le società spagnole rispetto a Brasile e Messico. In particolare, le prospettive per BBVA nella regione sono migliori rispetto a Banco Santander o Telefónica, poiché BBVA ha molto peso in Messico e poco in Brasile, mentre Telefónica e Santander hanno abbastanza peso sia in Brasile che in Messico. Iberdrola e Gas Natural hanno anche una forte presenza in Brasile e Messico. OHL ha una forte presenza in Messico.

Controlla qui quali società hanno investitori nei loro portafogli nelle statistiche di investireoggi.info

Nota: Ricorda che puoi porre qualsiasi domanda sul contenuto di questo articolo nei commenti qui sotto e io risponderò il prima possibile. Puoi anche vedere le domande già risolte sollevate da altri utenti. E per qualsiasi domanda su altri argomenti puoi utilizzare il Forum sugli investimenti e avrai anche una risposta il prima possibile.

Nota: Ricorda che puoi porre qualsiasi domanda sul contenuto di questo articolo nei commenti qui sotto e io risponderò il prima possibile. Puoi anche vedere le domande già risolte sollevate da altri utenti. E per qualsiasi domanda su altri argomenti puoi utilizzare il Forum sugli investimenti e avrai anche una risposta il prima possibile.

Leave a Reply