Reddito di base universale – Forum investireoggi.info

Ebbene, il reddito di base universale, il reddito minimo, il reddito di sussistenza, o come volete chiamarlo, sono l’inevitabile conseguenza del fatto che milioni di persone non restano impotenti perché verranno espulse dal mercato del lavoro. Questa tendenza aumenterà poiché il lavoro che svolgono non è più richiesto dalla società poiché una macchina può farlo in modo più affidabile ed economico. E questa non sarà una spesa insostenibile, tanto meno se le aziende aumenteranno la loro produttività (il che la renderà più sofisticata a seconda dei robot che producono), genereranno più profitti e più tasse potranno riscuotere il loro status.

Non solo è lavoro fisico, ma anche la tecnologia può fare a meno di mestieri come i notai, ad esempio, grazie alla tecnologia blockchain. Per non parlare degli edifici che si “stampano” da soli (non richiedono altrettanti albailes), delle auto che vengono quasi assemblate da sole nelle fabbriche e così via. Tutte quelle persone il cui lavoro non ha il loro “timbro personale” e possono venderlo, e finora hanno svolto solo lavori meccanici, ripetitivi e replicabili, come un impiegato in una filiale di banca, saranno facilmente sostituibili da una macchina.

Ora il dilemma è, indipendentemente dall’ideologia di ciascuno, quale sms tic: offrire un reddito di base universale a tutti gli “outsider” che non riescono ad adattarsi al nuovo modello di produzione e consumo, oppure utilizzano le citazioni precedenti, i risparmi, ecc. scegliere di avere partecipazioni in società e realizzare profitti con dividendi? Alla fine, chi non lavora beneficerà di questo reddito di base: i disoccupati, i malati, i pensionati, ecc., Poiché non possono morire di fame. Penso che essere più del 50% della popolazione, che d’altra parte se aggiungiamo disoccupati, pensionati … attuali, possa aggirarsi intorno a questa cifra.

Leave a Reply