Reddito attivo: questo è il (possibile) grande problema …

In effetti, sebbene le cose non siano né bianche né nere, la verità è questa reddito attivo sono diventati un grosso problema per molte persone. Cosa succede, dunque, con chi percepisci a reddito attivo?

Un breve paragrafo per chi non lo sapesse: reddito attivo sono quelli che dipendono dalla tua attività e dedizione fisica e dal tuo scambio di tempo con denaro. In altre parole: il reddito attivo è il reddito che ricevi in ​​cambio di determinate cose durante un certo periodo di tempo.

Sono la maggioranza dei lavori: ingegneri, avvocati, idraulici, camerieri, addetti alle pulizie, dottori … Lavori in cui, indipendentemente dal fatto che siano pagati meglio o peggio, devi scavare (o almeno la penna, il bisturi …) .

E detto questo ti dirò una cosa.

Due storie di reddito attivo (o non così tanto)

Ti presenterò due personaggi con origini simili ma decisioni diverse.

Antoñito H

Antoñito H ha aperto una caffetteria perché era l’illusione della sua vita.

Con fatica, sudore e risparmi suoi e di altri è riuscito a concretizzare il suo sogno a cui dedica considerevoli ore al giorno. Innumerevoli, avrebbe detto.

Era così tanto quello che gli piaceva e così tanti soldi che, anzi, guadagnò che, con il profitto, decise quello che senza dubbio molti avrebbero visto anche favorevolmente: aprire una seconda caffetteria in un altro quartiere della città per attirare nuovo pubblico con nuove tasche desiderose di essere svuotate.

Il suo reddito ora è il doppio perché ha due bar e sta andando abbastanza bene. Lavora come un mulo, ma guadagna soldi.

e dov’è il problema?

Da nessuna parte. Ma non abbiate fretta …

Joselito F

Joselito F, l’altro nostro amico, personaggio, partner, ecc., Ha aperto anche un’altra caffetteria perché era anche il suo sogno e anche lui ha fatto uno sforzo come un mulo e ha anche investito i soldi suoi e altrui e tutto il resto.

Come Antoñito H, l’azienda ha funzionato abbastanza bene per lui, quindi guadagnava molti soldi.

Ma a differenza di Antoñito H, quando ha raccolto abbastanza capitali con i profitti, ha deciso di acquistare una casa che ha ristrutturato ed è attualmente affittata agli studenti. Con questa opzione guadagna meno di Antoñito H con la sua seconda mensa, ma ha molta più tranquillità perché non dà un bastone all’acqua (con la casa; con la mensa continua a battere il record di ore lavorate).

¿Chi ha vinto su due, chi ha agito meglio?

E qui c’è un errore, perché questa domanda non può essere risolta perché è formulata male.

Non si tratta di chi ha agito bene o male, perché in questo tipo di decisioni (e in quasi tutte) non c’è niente di buono o cattivo, ci sono solo semplici conseguenze delle nostre azioni.

Non si tratta di agire meglio o peggio, o di chi è più intelligente o più stupido, ma a seconda di come ti comporti in quel modo ricevi.

In un caso puoi ottenere più reddito con più rischi, lavoro e incertezze, e in un altro meno reddito con più tranquillità.

E ora un’altra storia (che riguarda me e tutti) in relazione al reddito attivo (al reddito attivo)

Il reddito attivo ha un problema e cioè non dipende sempre da te se puoi riceverlo.

Il problema è che dipendi da molte circostanze perché si concretizzi, è qualcosa che è al di fuori del tuo controllo, non dipende dalla tua volontà esclusiva di dedicare tempo a qualcosa, di fare cose in cambio di denaro.

Il problema con il reddito attivo, con il reddito attivo, è che possono esserci più circostanze che rendono frustrato il tuo desiderio di lavorare come un mulo.

Ti do due casi specifici:

Blocchi e pandemie

Dato che sai già cosa sono, non approfondirò.

E dirai:

– Ma Agustín, il fatto che molte persone siano ora confinate o incapaci di aprire le loro attività (l’ospitalità, per esempio) è un’eccezione nella storia dell’umanità.

A cui mi dispiace non essere d’accordo. O meglio, cosa devo chiarire.

Può essere un’eccezione che dura a lungo e non sai quando finirà.

Un’eccezione che ha molti voti da ripetere in futuro.

E un’eccezione che, da sola, ha il potere di rovinare i tuoi affari e quindi la tua vita in a plis plas, perché le persone non risparmiano, non investono e vivono alla giornata. A due settimane dalla chiusura c’è chi è dovuto andare a cercare vento fresco altrove.

Stati d’animo

Stati d’animo?

Sì, stati d’animo.

Perché non abbiamo tutti lo stesso stato d’animo ogni giorno.

Inoltre, molti di noi hanno attraversato notti buie dell’anima, per periodi che possono essere molto lunghi in cui non hai voglia di fare nulla, forza appena sufficiente per alzarti dal letto e nonostante tutto devi continuare a mangiare, che è quello che hai vita: che mangi tutti i giorni.

E ti dirò una cosa: quando attraversi un brutto periodo in cui non hai la forza per niente, solo per chiederti chi sono, cosa ci faccio qui e perché tutto mi sembra così triste, in quei momenti è molto apprezzato poter deprimerti agustito nel a letto sapendo che non ti manca mangiare, perché il tuo reddito passivo è in arrivo come ogni mese.

È un dettaglio molto, molto importante da tenere in considerazione. Qualcosa che può sembrare freddo, ma è reale: non è la stessa cosa essere depressi con i soldi che senza soldi.

E continuerai a dirmi:

– Sì, Agustín, ma proprio come non siamo sempre in una pandemia, non siamo depressi ogni giorno …

E in effetti lo è; altrimenti la vita sarebbe impossibile.

Ma ci sono altre cose: malattie (che possono prolungarsi), infortuni (che ci rendono impossibile lavorare), disgrazie (che ci impediscono di aprire l’attività: alluvioni, rotture, incendi …).

E in tutti quei casi, quando non puoi lavorare, non importa quanto ti piaccia, è apprezzato che un piccolo pagamento ti arrivi con un po ‘di scompiglio.

Quindi, dovremmo dimenticare il reddito attivo?

No, per niente, neanche noi diventeremo così.

Ci sono persone a cui piace fare il proprio lavoro ed è altamente lodevole.

E la maggioranza, che tu lo voglia, continua a credere che ti guadagnerai il pane con il sudore della tua fronte.

Inoltre, la maggior parte (lo vedo triste, ma è così) non sa ancora cosa fare nella sua vita e con la sua vita se gli togli il lavoro (attivo).

Quello che dico è che pensiamo molto bene alle decisioni che prendiamo con i nostri soldi quando investiamo o apriamo attività.

Che pensiamo che ci possano essere circostanze che ci impediscono di lavorare sulla nostra attività e, in quei casi, è molto apprezzato avere una sussistenza garantita anche se non puoi lavorare.

E che quando investiamo pensiamo a cosa ci darà più lavoro o cosa ci darà più tranquillità.

Il mio caso personale

Se mi leggi immagino che lo incontrerai.

Ho iniziato con lavori attivi e da lì tutto quello che ho guadagnato l’ho investito per ricevere un profitto passivo.

Lavorando non lavoro molto perché mi stanca, quindi non investo per lavorare di più.

E il poco che faccio a livello fisico e attivo è perché mi piace o trovo validi motivi per farlo.

Sono certo di guadagnare molto meno di chi fa tante cose (cosa che vedo logica), ma ho la tranquillità che nei giorni di pioggia posso stare a letto se ho voglia di leggere un romanzo.

E nessuno mi tossisce.

Se sei interessato a questo argomento, ho alcuni altri articoli per te:

In questo, imparerai a conoscere i diversi tipi di reddito.

In questo su cosa sono i beni e come costituirli.

E in questo più sul reddito passivo.

Grazie per avermi letto e, se ti è piaciuto il post, lo condivideresti, per favore? Molte grazie! 🙏

Potresti anche essere interessato

Le due schede seguenti modificano il contenuto di seguito.

Scrittore, formatore e imprenditore. Di cui parlo libertà finanziaria, reddito passivo, prodotti informativi, crescita personale, talento e conoscenza. Mi piacerebbe aiutarti ad arrivare a quel posto dove sei veramente te stesso e puoi generare ricchezza. Il mio motto: siamo creatori, siamo liberi. Anche: libertà personale + libertà finanziaria = libertà totale. (Se non vuoi perderti nulla, ti invito a entrare a far parte della community qui).

Leave a Reply