Produttività aziendale. Cos’è e qual è il tuo più grande nemico

Ciao! In questo post parlerò del file produttività aziendale e cosa devi fare per praticarlo. Se vuoi guadagnare soldi, ovviamente 😃. Abbiamo iniziato!

Prima cosa: cos’è la produttività aziendale?

Per produttività aziendale (perché un’azienda è produttiva o perché è produttiva in azienda) intendo fare il minor numero di cose che porteranno ai massimi risultati possibili.

Quanto sopra non è una definizione accademica o principale, ma sai che quelle cose mi annoiano molto.

Se noti, quando parliamo di produttività in azienda parliamo di cose da fare (azioni da intraprendere) e di risultati da raggiungere.

Le azioni da compiere sono quelle che, ben focalizzate ed eseguite, attraverso un sistema sapientemente organizzato, favoriscono il raggiungimento di risultati che devono essere di natura economica. In altre parole: dovrebbero farti guadagnare soldi.

In quanto sopra abbiamo tre elementi chiave

In effetti, per me quanto sopra contiene 3 elementi importanti da tenere in considerazione. Sono molto semplici, ma nonostante ciò non tutti li capiscono nel modo che io considero corretto.

⇒ Primo: azioni da intraprendere.

In un’azienda i capi, i lavoratori, chiunque, fanno cose che possono essere più o meno attive o più o meno automatizzate. Per essere produttivo in azienda, devi fare il minor numero di cose o devi farle nel modo più passivo possibile. Devi sapere come portare un bene gestione del tempo.

⇒ Secondo: sistema.

La nozione di sistema. Fondamentale. Una marcia perfetta in cui, a seguito di una serie di azioni e di una serie di percorsi, si ottengono una serie di risultati.

⇒ Terzo: il risultato, che deve essere quello di guadagnare denaro.

Un’azienda è costituita per guadagnare soldi, altrimenti sarebbe una ONG, una fondazione, un’associazione di conoscenti, una commissione di partito … 😃

E detto quanto sopra, voglio sottolinearlo perché è importante: in un’azienda lo è per fare soldi, per ottenere soldi, non fare le cose.

In un’azienda si tratta di fare soldi, non di fare cose o di essere occupati – Condividilo!

Può essere molto commerciale, ma stiamo parlando di aziende e imprese.

Abbiamo la mentalità che più siamo impegnati e più cose facciamo, si scopre che o siamo migliori, o più lavoratori o il capo ci ama di più. Non si tratta di essere occupati, si tratta di fare il meno possibile per ottenere il più possibile.

Questa è la mia filosofia, ma ovviamente se vuoi ucciderti sul lavoro, sei nei tuoi diritti.

Qual è il più grande nemico della produttività aziendale?

Il più grande nemico della produttività aziendale è voler fare tutto.

E da tutto capisco cosa è necessario, cosa non lo è, cosa è urgente o cosa non lo è, cosa può essere delegato, cosa non lo è …

Tutto, dai …

Questo è qualcosa che, lo ammetto, sono il primo ad accadere. Quando sei un creatore per natura e inizi le cose, quello che di solito accade è che ti innamori così tanto di loro che è difficile per te lasciarlo andare.

Ma i progetti, per diventare qualcosa di grande, devono prendere vita da soli e questo include quello che ti togli di mezzo e che lasci che l’entità, l’azienda, fluisca da sole.

Cosa potresti fare, quindi, per rendere produttiva la tua azienda?

L’ho già detto un po ‘prima, ma specificando:

👉 1 Non tutte le azioni contribuiscono direttamente all’utile del guadagno. Il discernimento è imposto. Quello che hai intenzione di fare ti porta direttamente alla tua fine oppure no?

No? Bene, allora concentrati su ciò che ti guida direttamente.

👉 2 Non tutte le azioni sono essenziali per te. Può essere importante, sì, ma anche di routine o meccanico e quindi può essere fatto da chiunque.

Ci sono persone a cui piace che tu le invii. Guarda in alto.

👉 3 Non è essenziale lavorare allo stesso modo e allo stesso ritmo durante la giornata.

Le persone hanno cicli o periodi in cui funzioniamo meglio.

Al mattino sono super creativo, prima mi alzo meglio è, ma non appena l’orologio segna le 12 non lo sono più (dal lavoro, intendo).

A causa di secoli e millenni di schiavitù e alienazione, crediamo che dobbiamo essere impegnati tutto il giorno, tutto il giorno a fare le cose. È bruciato nel nostro cervello rettiliano. Se a mezzogiorno diciamo di non continuare a lavorare pensiamo di essere pigri e che ci guarderanno male.

Non mi interessa come mi guardano. Esercita la tua libertà, esercita la tua dignità, conosci te stesso e usa il tuo tempo nel miglior modo possibile. Il tuo unico proprietario sei tu.

👉4 È bene aprire la mente a tutte le possibilità e non concentrarsi solo sull’ovvio.

Ad esempio, immagina di vivere in una città, hai un negozio, le cose ti stanno andando bene e ti chiedi cosa sarebbe ovvio (se sei un imprenditore, ovviamente): aprirne un altro in un’altra strada.

Beh, forse va bene, ma puoi anche considerare di aprire un file franchising in un’altra città e lascia che qualcun altro lo prenda. Guadagni ancora meno ma lavori meno. E lo stesso è l’inizio di un percorso di catena di franchising …

Limiti? Non conosco quella parola …

In breve, e per porre fine alla produttività aziendale …

Mi piace essere produttivo perché mi piace avere tempo libero per molte cose.

Ma riconosco che il mondo è così com’è e che, quindi:

Esistono molti tipi di società, molti tipi e modelli di business, molti tipi di beni che producono soldi …

Ci sono anche molti tipi di persone: persone a cui piace lavorare, essere impegnate tutto il giorno, persone che cercano il Libertà finanziaria

Ci sono molti modi per usare la mente: c’è un pensiero razionale, a pensiero divergente… C’è anche molto talento umano nascosto da scoprire …

L’importante, come sempre, sono due cose:

✔ Sai quello che vuoi

✔ E sappi se quello che stai facendo ti porta.

È molto semplice, ma generalmente ci concentriamo su ciò che stiamo facendo senza prestare molta attenzione al fatto che ci porti a ciò che vogliamo.

Spero che questo articolo ti sia piaciuto e che sia servito e, se è così e sei così gentile, condividilo sul tuo social network preferito. Molte grazie! 🙏.

Potresti anche essere interessato

Le due schede seguenti modificano il contenuto di seguito.

Scrittore, formatore e imprenditore. Di cui parlo libertà finanziaria, reddito passivo, prodotti informativi, crescita personale, talento e conoscenza. Mi piacerebbe aiutarti ad arrivare a quel posto in cui sei veramente te stesso e puoi generare ricchezza. Il mio motto: siamo creatori, siamo liberi. Pure: libertà personale + libertà finanziaria = libertà totale. (Se non vuoi perderti nulla, ti invito a far parte della community qui).

Leave a Reply