Portafoglio VINT / VINT INVEST – Forum investireoggi.info

Grazie mille a tutti per aver commentato e commentato. Molto interessanti tutte le recensioni.

Rispondo in parte per non lasciare nessuno di intralcio:

messaggio 1/2

Mannel Perry:

Proprio perché ero al tuo posto e ho fatto quello che stai facendo tu, è che alla lunga, mentre non puoi sbagliare acquistando a questi prezzi, verso come il ritorno non sarà il migliore possibile – Anche se non te ne rendi conto, parli con troppa autosufficienza, cercando di avere verità assolute. Non so dove investi, immagino negli Stati Uniti, e ripudi l’IBEX, ma cosa ti dice che nel decennio 2020-30, l’Europa (e al suo interno la Spagna) non può fare meglio degli Stati Uniti in termini di rivalutazione burstil. Questo è successo in passato. Gli USA non ci hanno sempre battuti. Penso che la tua visione sia distorta nei tuoi investimenti. Dato che hai investito negli Stati Uniti, pensi che farai meglio, e nessuno lo sa. Sig. Il mercato mette tutti al loro posto nel lungo periodo.

È interessante notare che dici anche che il tuo portafoglio avrà una marcata componente difensiva e tuttavia, in questo momento, non puoi essere più ciclico e sensibile al ciclo. In questo momento il tuo portafoglio è molto poco difensivo. Molto poco. – Errore di concetto da parte mia. Non volevo dire sulla difensiva, ma investire a priori in aziende “sicure” o chiamarle come preferisci. Sono un ignorante di slang esplosivo. E cosa importa se ho le ccliche se sarò in borsa per molti cicli economici?

Diversificare subito la diversificazione tra i vari titoli funziona davvero quando è accompagnato da una strategia DCA in cui acquisti puntualmente e inevitabilmente le cose ogni mese – In questo non convincerai me né nessuno. Ho le cose molto chiare e solo se ho ragione o no il tempo lo dirà. Non entrerò periodicamente nel mercato a lungo termine a meno che non ci sia un’azienda o un settore particolare che mi interessa per prezzo. In borsa sai che tutti parlano e pensano, ma penso che non esista un’unica strategia vincente e ognuno deve adattarla al proprio psicologo degli investimenti. Dico che è meglio investire per il momento dell’incidente (certo il termine non è corretto), e secondo t sta per DCA. Lasciamo passare il tempo e vediamo quale gli si addice meglio.

Basa il tuo futuro IF sul “forse” “di sicuro”. – Ti commento solo in modo stimativo (leggi, stima, penso di aver detto che nel corso della vita le cose possono cambiare) la mia situazione personale in futuro perché nell’ultima frase del tuo ultimo messaggio mi hai esortato che se qualche tuo apprezzamento (SE tagliato & bimbo) non era corretto. Allo stesso modo, penso che sia un po ‘dispregiativo parlare in questi termini perché qui potrebbero esserci compagni di forum con meno potere d’acquisto e non è per questo che devi chiamare l’obiettivo del tuo progetto IF come tritato. Mai, in questo paragrafo che capiti con “Basa il tuo futuro SE nel” potrebbe essere quello “” sicuramente “, nemmeno parlarmi di ipotesi future: cosa succede se ho un incidente d’auto e se tra 30 anni c’è una pandemia , e se l’eredità finisce come il rosario dell’aurora … ti accorgi? esegui il paragrafo criticando qualcosa che poi usi per litigare con il “e se”

Tutti concordano sul fatto che è impossibile battere il mercato cercando di colpire questi crolli e quindi molto meglio fare acquisti lunghi su base regolare. – E cosa ti dice che qualcuno che poi acquista il 30% ciascuno e poi vende il 60% di rivalutazioni non può battere il mercato? Lo dicono i libri? Dimentica la teoria. Se hai tempo calcola cosa sarebbe successo sull’IBEX dal 2010 se fosse stato acquistato dopo il 30% di ciascuno e venduto dopo una rivalutazione del 60%. E non andare negli Stati Uniti, vedi IBEX, dove sono investito. Penso che ci sarà un mercato secondario con un margine del 100% per molto tempo (6000-12000). Quando lo calcoli me lo dici.

E se mangi un decennio di salite? Essere disinvestiti addebitando una piccola quantità di dividendi, invece di aver gradualmente investito e aumentato il numero di azioni in ciascuna delle vostre società? – Ho già risposto in un altro messaggio. Ci sono sempre aziende o settori che ogni tanto passano attraverso una buca e ah puoi comprare. Dalla memoria: BP, Bayer, Vow. Non tentare mai di togliere quel 7% che danno i dividendi con scambi sul lato lungo in azioni molto rialziste

Sei in grado di farlo? Se sei in grado di fare operazioni vincenti a medio termine, perché non impegnarti a medio termine se ti farà guadagnare di più? E se è a medio termine, perché dici “sempre sul lato lungo”? E … come fai a sapere se un valore è rialzista? Apple era molto ottimista a 300, MMM a 200 e SPG a 140, ma sta arrivando un virus, o un comunista pazzo lancia un ravanello in aria e prende il bersaglio sbagliato, o il nonno con un terrorista si schianta contro un torre e tu mangi -40% e la tua operazione a medio termine mangi per una stagione …- Di nuovo, “E se”, E se lo facessi bene? E se cade un meteorite e sia io che te mangiamo i fogli di insalata in insalata. Non puoi vivere nella paura e investire meno soldi, purché sia ​​buon senso (sì, posso attenermi al prestito che così tante vesciche sollevano qui) Perché dai per scontato che non posso. Quale libro dice questo? Perché non mi dai la minima possibilità. Non ti vedi in grado di guadagnare il 7% all’anno nel medio termine? E non sto parlando di comprare e vendere. Parlo di una o due operazioni silenziose all’anno. Mettili in questo thread. calma

Ti assicuro, e questo è tuo in questo forum scritto, che comprare TEF a 15 ti ha assicurato che non puoi perderti molto. Lo stesso decano del SANT alle 6 – Ecco perché prendo le mie decisioni senza prestare attenzione a ciò che dicono gli altri. T s? Ecco perché compro società in crisi che raramente falliscono, perché il margine di sicurezza è molto più alto, anche se non raggiunge esattamente il livello di mercato, la maggior parte delle volte.

fintanto che le condizioni attuali possono cambiare molto velocemente e ciò che amiamo oggi, dem diventa un avaro e ci rende insopportabili. Oppure abbiamo un incidente, siamo rimasti disabili, ci lasciano uno stipendio del 40% e tornano a casa. È successo anche a persone di questo forum. E poi vedi che devi vivere con questo stipendio e con i pochi dividendi che hai accumulato fino ad oggi. E ha finito per salvarlo, o quasi. – Di nuovo il “e se” … amico, non puoi viverlo. Sono ottimista. Perché penserò che avrò una testa che mi renderà la vita amara o che cadrò dalla vasca e rimarrò come un vegetale? Ti rendi conto che “e se” non sono un buon modo per affrontare le cose? Le condizioni per il futuro non sono mai una buona idea, generano paura e intasano le idee.

Non vedi davvero che il problema è che abbiamo allestito un bar che non regge (Gregorio ha la stessa visione in questo) e che non si tratta di lavoro immigrato? – Gregory ha la sua teoria. Ho la mia mano. Rispettabili entrambi, e non ho intenzione di avere ragione, nemmeno di spiegarlo.

Capiscimi amico Twenty. Twenty. Ammiro il desiderio e la forza con cui entri in questo perché quelli di noi che ci sono passati ricordano i nostri inizi ed è davvero una cosa eccitante. Ma visto che inizi con questo “must money”, mi sono trovato costretto a dirti che non sempre funziona. – Sicuramente sei in borsa da più tempo di me, ma sono sicuro che anche chi ha 50 anni non osa essere categorico come te a maggio (o chi lo è). A volte devi correre dei rischi, ora chiedo credito per investire perché penso che il rendimento più che compensi quello che ho pagato. È come chiedere credito per avviare un’impresa. A priori nai sa se andrà bene o male per lui, ma corre un rischio. L’unica verità è che la banca che dà credito è perché ti vede solvibile entro il periodo in cui l’hai richiesto. Tutto il resto è pettegolezzo.

Che i calcolatori di redditività offerti sui siti web di investimento sono troppo ottimisti. – Non c’è bisogno che me lo dica. Ho sospettato fin dall’inizio che stessero sovrastimando i rendimenti. Ad esempio, supponendo che i dividendi crescano dell’8% all’anno. Né i famosi aristocratici degli Stati Uniti.

i principi che Gregorio ha emanato tante volte, rimangono pienamente in vigore: investire ciò che non serve nel breve-medio termine, diversificare in aziende di alta qualità (non filtrando per RPD o PER), diversificazione temporanea e dare tempo l’ora. – Mi piace il modo in cui Gregorio vede la cosa, ma ci ho messo le mani sopra dopo aver finito la mia composizione da principiante. Non investo in base a ciò che dicono gli altri, non importa quanto siano rispettabili e coerenti. In ogni caso le cose possono andare bene. Ripeto, la psicologia di ogni investitore è molto varia. Verità assolute no grazie. E meno con Mr. Mercato nel mezzo.

Sfortunatamente, ce ne sono molti che hanno iniziato come o più forti di te e abbiamo visto come i loro portafogli sono crollati come castelli di carte e sono finiti per scomparire da questo forum. – Solo perché gli altri se ne sono andati non significa che nemmeno io dovrei. Dagli tempo

Se hai bisogno di qualcosa, per capire come stavo passando da un portfolio “simile al tuo” a quello che ho adesso, puoi leggere il mio thread, oppure il thread del mio amico Snowball, che ha subito 1 mutazione simile. – Grazie, ma la mia decisione con le 10 società IBEX è stata presa ed è inamovibile. Preferisco sbagliare con le mie decisioni che con quelle degli altri. Il che non significa che dall’azienda 11 in poi vedrai le cose dall’esterno. Per fare questo, dai un’occhiata al tuo thread e a quello di Snow. La cosa migliore è che saremo qui negli anni per vederlo. Spero che tu non lo lasci.

Grazie per avermi letto

Leave a Reply