Portafoglio VINT / VINT INVEST – Forum investireoggi.info

Pubblicato originariamente da AEM

vedi Messaggio

Ora penso che dovremmo concentrarci sul miglioramento di questo prestito e sulla riduzione dell’importo dovuto il più rapidamente possibile.

AEM, grazie per il commento. Un paio di punti

1) La mia idea originale non era quella di rimborsare il prestito in anticipo per avere liquidità nel caso si presentassero maggiori opportunità di acquisto nei prossimi due anni, ma sono d’accordo che forse è meglio uscire da questo debito il prima possibile. Sono a questo bivio in questo momento. Ammortizzare o no. Dal momento che non è una decisione che devi prendere ora, risparmia ed è tempo di vedere il mercato e decidere se vale la pena rimborsare o acquistare più azioni. O forse in un primo giro di risparmi ammortizzare e nel prossimo acquistare azioni, o viceversa. Tutto dipende da quando sei in borsa. Se solo ripagassi, penso di poter estinguere il prestito in 18 mesi. In questo caso non è stata pagata la somma degli interessi. Immagino abbastanza abbordabile. Vai a commentare.

2) Potresti non avermi spiegato bene in questo thread. Non ho idee fisse. Io spiego. Non ho detto, né menzionato, che venderà tra 3 anni o a un certo livello. In effetti in qualche post, non so se qui o in un altro thread, credo di aver detto che dipenderà dai fondamenti dell’economia. Ad esempio non è lo stesso che nel 2022 l’IBEX è a 12mila con il BPAS delle aziende che ho in portafoglio in crescita ad un buon ritmo e senza incertezze nell’economia mondiale, per trovarsi in questa situazione ma con qualche macro economia cosa deteriorata. Non so se riesco a spiegarmi. Quindi questo portafoglio che ho attualmente potrebbe venderlo al 100% in 3 anni, o venderlo solo al 50%, o non venderlo in 30 anni ma in attesa di un altro “crollo” esplosivo seduto nella liquidità che genera. Pertanto, il livello dell’IBEX entro X anni non è rilevante per me, poiché non è come sarà la situazione in questo momento, anche se se le cose vanno bene, anche meglio. La mia opinione è che devi essere flessibile e avere una vita invertita. Potrebbe anche essere un po ‘un “odore”, che non si allena ma che ha o non ha. Annusa per vendere costoso e comprare a buon mercato. Quello che non sto dicendo è il mio caso. Sto provando, portando avanti la mia strategia, ma devi essere umile per pensare che è molto difficile per me fare quello che vorrei.

3) Insisti sul fatto che sfruttare un interesse così alto ha un rischio. Non sono d’accordo. Presumo che l’interesse sia eccessivo ma diluisce questo TAEG tra 40 anni che le azioni possono essere in portafoglio (o 100 anni, chissà) e verso che quindi non c’è. E ti metto un’altra ipotesi. Immagina che ora non avrei preso in prestito per acquistare IBEX 6 mila, che mi dà un RPD lordo del 10% (arrotondamento). Spero di avere i 32mila euro di liquidità entro un anno e mezzo, ma l’IBEX è già a 10mila, con un RPD in mezzo, del 5%. Se tiri fuori i conti della vecchia, ti accorgi che con il guadagno extra che avrebbe preso per aver investito a questi livelli senza aspettarsi che avesse liquidità, pago la maggior parte degli interessi scandalosi a cui ho firmato il prestito in 5 anni. Se ammortizzato in 18 mesi, quale TAEG posso tenere, 3%? Bene, meglio un. Allora perché aspettare due anni per investire in IBEX se è ora che è ai livelli che volevo comprare, tra due anni non è a quale livello essere. Il peccato che mi è rimasto è di non aver chiesto 60mila invece di 30mila. Ma non si torna indietro.

Scusami per essere così stimante nei numeri, ma non sono niente di metdico in sto, anche se gli esperti dicono che devi avere tutto a posto e contare fino all’ultimo cntimo. Non servo per quello. Giusto il tempo per dire se ho agito bene o no. Ed è vero che non consiglierei a nessuno di fare quello che ho fatto io. Lo psicologo di ogni investitore è un mondo. Oggi l’ho molto chiaro, ma presumo che non sia né lo stile più ortodosso di andare in pubblico, né il più sano. Diciamo solo che sono entrato in una ceramica come un elefante, ma allo stesso tempo con un piano molto ponderato e ordinato per tutta la settimana prima di investire. E avevo già molti concetti chiari da prima. Non sono un recinto che colpisce il mercato azionario, anche se è la prima volta che ho investito. Voglio dire, secondo le mie circostanze, non è irresponsabile. Ma per un altro, con altre circostanze, potrebbe essere. Ad esempio, se il mio lavoro non fosse stato sicuro, non lo avrei fatto.

Ciao

Leave a Reply