Perché settembre è un mese in cui storicamente i mercati soffrono?

La debolezza del mercato nel mese di settembre non è qualcosa che dovrebbe sorprendere gli investitori, soprattutto se teniamo conto che è storicamente il peggior mese dell’anno. Ciò che può sorprendere è che la debolezza sia arrivata nella prima metà del mese quando di solito è nella seconda metà.

Se guardiamo al comportamento dell’S&P500 dal 1950, settembre è senza dubbio un mese segnato nel calendario degli investitori, il peggiore dell’anno in termini di redditività e in termini di tempi in cui è stato positivo. Il ribasso medio è di -0,43% e solo il 45% delle volte ha chiuso in verde.

Sono i settembre registrati nella retina degli investitori: l’attentato alle Torri Gemelle dell’11 settembre (calo del -8,15%), settembre 2002 (calo del -11%), settembre 2008 con il tema del fallimento Lehman Brothers (-9% calo), settembre 2011 con l’emissione del tetto del debito (calo di -7,15%).

E sì, la prima metà di settembre non è uguale alla seconda. Dal 1950 la prima metà dell’anno è migliore della seconda, sostanzialmente perché dopo le vacanze i gestori istituzionali devono riassestare i propri portafogli.

Iscriviti al blog (è gratuito) e ricevi comodamente nella tua posta i post che vengono caricati sul blog. Inserisci la tua email qui sotto e il gioco è fatto.

Prisma del mercato azionario

per Ismael de la Cruz

Ti piacerebbe dominare il mondo del trading e degli investimenti?

Con Prisma Bursáitl puoi farlo. Iscriviti per € 20 10 € al mese e accedi a: corsi, formazione, idee operative, analisi di mercato e master class di notizie finanziarie.

Abbonati a 10€/mese

Perché dovrei abbonarmi?

Leave a Reply