Opinione di laurea magistrale – forum investireoggi.info

Ciao Joseher.

Ti parlo dall’esperienza di avere investito 12.000 in una laurea magistrale (non finanziaria nel mio caso) nel caso ti serva estrapolare. Mi sono messo al tuo posto all’età di 23 anni e mi sarebbe piaciuto essere avvisato. C’è ancora molta disinformazione nell’Università al riguardo.

1) Ciò che un’azienda apprezza di più è l’esperienza (questo è ciò per cui vieni veramente pagato).

2) L’inglese è diventata una cosa fondamentale da chiedere in molti lavori. Condizione necessaria ma non sufficiente, anche se poi non usata o usata pochissimo. Nei lavori che ho svolto finora (e alcuni addirittura in viaggio all’estero) ho dovuto usarlo a malapena. In altri casi, se viaggi per lavoro diventa un must.

È richiesto per due motivi principali:

– Quando firmi qualcuno pensi a un costo futuro se continui in azienda per molti anni (se arrivi con un buon livello di inglese, risparmi sulla formazione). Come con un master. Ci sono manager nella mia azienda che li hanno presi (per la loro lunga storia / esperienza) senza inglese e li hanno inseriti in un tutor privato. Non è il caso, ma per farti un’idea.

– Un altro motivo è quello di vagliare i CV, tanti arrivano e sono così bravi da essere sempre più esigenti con i candidati (domanda e offerta). In effetti, a volte non riescono nemmeno a intervistarti in inglese. Non è il caso delle grandi aziende / multinazionali dove i processi di selezione sono solitamente svolti da dipartimenti o società HR che utilizzano tutti gli strumenti a loro disposizione per scegliere i migliori candidati.

La mia opinione: non dovranno chiedere in lavori dove non è necessario vagliare, perché ci sono ottimi candidati senza inglese e se ti affretti senza istruzione superiore con buone competenze … Ma la globalizzazione e, sempre più, l’internazionalizzazione delle aziende ci guidano al punto in cui diventa sempre più essenziale.

3) Per quanto riguarda il Master / Postgraduate (rileggere il punto 2): Devi competere con gli altri e più sei posizionato meglio rispetto agli altri, più è facile accedere al sito che scegli (scegli t, non loro).

Consigli:

– Non fare attenzione al prezzo, con questo non voglio dire che paghi a caro prezzo qualcosa che non lo merita, ma non lesinare se pensi che ne valga la pena.

– Ottenere informazioni su tutto, sul loro sito web, dai loro insegnanti, dalla loro scuola e soprattutto: da chi lo ha già fatto (cerca persone delle edizioni precedenti e racconta loro la loro esperienza e come stanno facendo). Non risparmiare tempo, pensa a una ‘analisi fondamentale’ finché non hai tirato fuori tutto il succo e sei convinto, non investire in esso.

– Se hai un mercato del lavoro, meglio è, perché ti apriranno le porte sin dall’inizio in aziende con cui hanno un accordo più facilmente (anche se all’inizio fai poco). Se sono bravi ti daranno più CV ed è anche un segno che questo Master ha valore per loro.

E, ultimo ma non meno importante, non porsi l’obiettivo di fare un Master (questo è un errore), pensa a cosa vuoi ottenere con il lavoro che vuoi fare e cosa serve per ottenerlo. È come l’analogia con La Borsa: investire in investire perché ottieni molta redditività NO. Segna l’obiettivo e poi investi in borsa se ti aiuta a raggiungerlo.

Spero di averti aiutato e per qualsiasi domanda siamo qui. Speriamo di non ricavare l’essenza del forum IEB … se così fosse possiamo aprire una sezione per gli studenti universitari

Ciao.
C

Leave a Reply