Non mi vengono fornite le tariffe operative del broker a Caja Extremadura

Kiko,

Anche se è una piccola scatola, non conoscere i propri prodotti e i costi è un lavoro duro. Senza ms. Non puoi andare in banca e non essere consapevole del fatto che hai un servizio di compravendita esplosivo nel tuo istituto. O non segnalare dopo la domanda di un cliente per essere in grado di risolverla o reindirizzarla correttamente. Per me tutto questo è inammissibile, e lo è ancora di più in questi tempi.

Conosco Norbolsa. È un broker dei Paesi Baschi che è associato a molte casse di risparmio rurali e cooperative, e li rende servizi di intermediazione, cash Extremadura non è l’unico che ce l’ha. E le tariffe sul tuo box potrebbero essere perfettamente diverse da quelle su Norbolsa. Ad esempio, ING utilizza il broker in Rent 4 e le tariffe per entrambi sono diverse.

Le tariffe sono le seguenti, sono sul loro sito web:
https://www.norbolsa.es/pdfs/tarifas_2013.pdf

Per me in particolare ciò che mi uccide è questo:
Custodia di titoli di partecipazione nazionali: 0,05 per mille rispetto alla liquidità trimestrale. Valore minimo 3 -Massimo 75 quarti
Custodia di titoli nazionali a reddito fisso: 0,5 per mille rispetto al valore nominale trimestrale. Minimo 3 – Massimo 75 quarti di valore.
Custodia di titoli internazionali: 0,25 per mille rispetto alla liquidità trimestrale. Valore minimo di 3 quarti.
Incasso dividendi, gestione sottoscrizioni e altre operazioni societarie: 2,5 per mille in contanti con un minimo di 1 euro.

La commissione per la riscossione dei dividendi personalmente mi dà molto fastidio. Più che la custodia se mi sbrighi. È come se ti addebitassero interessi per un periodo determinato. Non tollero affatto questa commissione. Infatti di solito chi ti addebita i dividendi lo fa anche per la custodia, che a lungo andare non ti interessa (supponendo che tu vada long), figuriamoci questa, che è per valore e non per portafoglio (messa a pagamento in custodia, che è una commissione che non dovrebbe nemmeno consentire da CNMV, almeno è per portafoglio e non per valore).

La cosa interessante è cercare un broker che non abbia la custodia o che possa salvarti in qualche modo (promozione, condizioni che puoi soddisfare o simili). Almeno se vai a lungo termine. Poi c’è il problema dell’omnibus o meno, che questo è già specifico per ciascuno, e ciò che sembra relativamente ragionevole in termini di costi di acquisto e vendita.

Inoltre non devi cambiare broker. Questo si basa sulle tue esigenze, dispiaceri o commissioni che meglio si adattano alle tue operazioni. C’è anche chi non cambia. Sono un asino irrequieto … e ho adattato e cambiato le mie operazioni …

E non preoccuparti, siamo partiti tutti da zero … ma dal momento che sei interessato all’argomento, cogli l’occasione per acquisire “cultura finanziaria” rispetto alle banche e gestisci te stesso, il che meglio di t, nessuno lo farà con i tuoi soldi. È un umile consiglio di qualcuno che probabilmente non dovrebbe drtelo.

Ciao.

Leave a Reply