Motivi per continuare a scommettere sull’oro nel 2021

Il prezzo dell’oro ha recuperato + 4% la scorsa settimana dopo aver toccato il livello più basso dal record del 7 agosto di lunedì, un calo che ha accelerato a novembre per i progressi dei vaccini contro il Covid 19.

A marzo, con l’inizio del coronavirus, l’oro è sceso nonostante fosse un bene rifugio, poiché nei periodi di maggiore incertezza gli investitori cercavano soprattutto di essere completamente liquidi. Dal 20 marzo, che ha segnato i minimi annuali, al 7 agosto, che ha segnato massimi record a 2.075 dollari, è salita del +40%.

Ed è che la buona notizia che arriva dai vaccini e che il piano di vaccinazione è già iniziato nel Regno Unito e in Europa inizia a gennaio è un sollievo per gli investitori che prendono soldi dall’oro e tornano alle azioni. Tenete presente che ciò che penalizza maggiormente le Borse è l’incertezza e con la pandemia è stata dilagante, quindi l’oro ha avuto un anno fantastico, ma quell’incertezza si sta gradualmente diradando. Da un lato, conoscere il rapporto percentuale di efficacia dei vari vaccini, dall’altro, conoscere in termini generali la schedula prevista (quando arriveranno, quando inizieranno ad essere erogati, che numero di dosi, per quanto tempo contro il Covid 19, come conserveranno, quale ordine e criteri verranno seguiti per sapere chi li metterà al primo posto, ecc.

Il presidente della Federal Reserve di Chicago non ha escluso la possibilità di un forte rimbalzo dell’inflazione nei prossimi mesi. E sì, la questione dell’inflazione è legata al futuro dell’oro, poiché quando c’è un’inflazione elevata o quando si prevede un rimbalzo, l’oro tende ad essere utilizzato dagli investitori come copertura anti-inflazione. E tieni presente che a Wall Street l’inflazione dovrebbe salire del 2% nel secondo trimestre dell’anno nel 2021. Quindi, sebbene le Borse nel 2021 dovrebbero fare bene, l’oro anche nonostante non sia più dovuto alla sua natura di rifugiato. In ogni caso, non vedremo aumenti così forti come nel 2020, tutt’altro. Pertanto, un dollaro più debole, l’aumento dei rischi di inflazione e la domanda trainata dalle misure delle principali banche centrali dovrebbero continuare a mantenere l’oro come asset interessante per il 2021.

Recentemente ho scritto un articolo che lo spiega. Clicca qui vedere

Vale la pena ricordare le correlazioni dell’oro con altri mercati:

– Relazione inversa tra dollaro e oro: quando il biglietto verde sale, l’oro scende (perché se il dollaro diventa più caro, si potrebbe acquistare una maggiore quantità di oro) e viceversa.

– Relazione inversa tra oro e obbligazioni: quando il rendimento delle obbligazioni statunitensi aumenta, l’oro diminuisce.

– Rapporto tra oro e tassi di interesse: quando i tassi di interesse scendono, l’oro aumenta a causa dell’aumento della sua attrattiva come bene di valore o bene rifugio.

Il 14 aprile ho scritto un’analisi su EXPANSIÓN intitolata “Perché l’oro potrebbe rimanere un buon investimento nei prossimi mesi” e ho spiegato i motivi per cui mi aspettavo che raggiungesse i massimi del 2011. Quel giorno era a $ 1.768 e raggiunse i massimi del 2011 e lo ha superato a $ 2.089. Inoltre, lì ha anche spiegato i vari modi per investire in oro.

Clicca qui per leggere l’articolo

Ricorda che ci sono 4 indicatori interessanti con l’oro: indicatore HUI, rapporto oro/argento, rapporto rame/oro, rapporto oro/petrolio.

Clicca qui per leggerlo

Iscriviti al blog (è gratuito) e ricevi comodamente nella tua posta i post che vengono caricati sul blog. Inserisci la tua email qui sotto e il gioco è fatto.

Prisma del mercato azionario

per Ismael de la Cruz

Ti piacerebbe dominare il mondo del trading e degli investimenti?

Con Prisma Bursáitl puoi farlo. Iscriviti per € 20 10 € al mese e accedi a: corsi, formazione, idee operative, analisi di mercato e master class di notizie finanziarie.

Abbonati a 10€/mese

Perché dovrei abbonarmi?

Leave a Reply