Mercati forti che continueranno a crescere per il resto dell’anno

Si parla molto di criptovalute e altri asset, ma vedremo una serie di mercati più tradizionali che non solo sono forti, ma continueranno a fare bene per il resto dell’anno.

– Il settore bancario continua a tirare l’Ibex 35 e di conseguenza ha già superato l’Ibex small cap e l’Ibex medium cap nell’anno.

– Il settore automobilistico europeo continuerà ad essere una delle stelle (insieme a banche e turismo e tempo libero) con l’aumento della domanda e dell’interesse per i veicoli elettrici di varie aziende.

– Il settore emergente continuerà a regnare grazie alla debolezza del dollaro, trattandosi di un settore ciclico particolarmente favorito dalla ripresa economica.

Come saprai, esistono altre “tipi” di Ibex 35, come l’Ibex small cap e l’Ibex medium cap, il primo costituito da società small cap e il secondo da società mid cap. Ebbene, finora quest’anno il “classico” Ibex 35 surclassa gli altri due, nello specifico il primo sale del 12,55%, lo small cap del 10% e il medium cap dell’11,5%. Ma quello nel 2021, perché se guardiamo dai minimi di marzo 2020, lo Stambecco sale del 51% ma lo small cap lo fa del 98% e il medium cap del 59%. Inoltre, nel 2020 l’Ibex è sceso del -15,45% mentre lo small cap è aumentato del 18,9%.

E a cosa è dovuta questa svolta degli eventi? Ebbene, tra l’altro, perché lo scorso anno l’Ibex small cap è stato trainato dalle aziende del settore rinnovabile e nel 2021 è il settore bancario a trainare il mercato, da qui il cambio di posizione, perché certo, se c’è una congiuntura settore per sua natura è il settore bancario, strettamente connesso e legato all’evoluzione e alla ripresa dell’economia.

In Germania abbiamo gli indici Dax (sono stati creati 33 anni e 5 mesi fa) ai massimi storici. Fin dalla sua nascita, la redditività media annua è davvero molto interessante:

  • Dax + 8,81%
  • SDax (piccole imprese) + 8,9%
  • MDax (medie imprese) +11,3%.

Ma se continuiamo a parlare di settori da evidenziare, non possiamo ignorare il settore dell’auto, soprattutto perché la domanda continua a rimanere alta e questo si traduce inevitabilmente nell’aumento del prezzo delle azioni automobilistiche.

Immagine

Nel grafico possiamo vedere l’indice del settore automobilistico che ha segnato i minimi a marzo 2020 ma da lì è riuscito a salire del +97,2% fino a fine anno e nel 2021 sta salendo del +30%, salendo sul podio con il bancario settore e il settore del turismo e del tempo libero. E il fatto è che il veicolo elettrico sta prendendo piede poco a poco, a riprova che le azioni Volkswagen sono volate due mesi fa (nell’anno sale del +58,3% e supera i massimi di 6 anni fa) dopo aver detto che è aumentato la sua scommessa su veicoli a emissioni zero. Ma la cosa non finisce qui, le azioni della società tedesca Porsche salgono nell’anno del +75,6%

C’è anche un altro settore in forte espansione e che continuerà a fare bene per il resto dell’anno. Nello specifico, l’MSCI dei mercati emergenti, che sta già facendo meglio dell’MSCI World (e quest’ultimo è molto forte). Ed è che il ritorno alla normalità e l’apertura di paesi ed economie, se possibile, gioveranno ancora di più al settore emergente, nonché al continuo aumento che stiamo vedendo nel prezzo di più materie prime in generale, perché non dimentichiamo che sia un Anche questo settore è ciclico, motivo per cui è particolarmente favorito dalla crescita economica. Pertanto, continueremo a vedere l’afflusso di denaro nel settore emergente supportato da previsioni di aumento dell’inflazione. Il consenso del mercato ritiene che tra 12 mesi potrebbe salire tra il 15 e il 19%.

Infine, una nota che passa inosservata. È un dato di fatto che attualmente le banche hanno molto denaro in loro possesso e la verità è che è sempre più difficile sapere dove trovarlo (sì, i fondi di investimento monetario hanno lo stesso problema). Il punto è che la grande quantità di liquidità dalle banche esercita una pressione al ribasso sui tassi di interesse (a breve termine) e questo a sua volta spinge la Fed ad agire in qualche modo.

Iscriviti al blog (è gratuito) e ricevi comodamente nella tua posta i post che vengono caricati sul blog. Inserisci la tua email qui sotto e il gioco è fatto.

Prisma del mercato azionario

di Ismael de la Cruz

Ti piacerebbe dominare il mondo del trading e degli investimenti?

Con Prisma Bursáitl puoi farlo. Iscriviti per € 20 10 € al mese e accedi a: corsi, formazione, idee operative, analisi di mercato e master class di notizie finanziarie.

Abbonati a 10€/mese

Perché dovrei abbonarmi?

Leave a Reply