L’indicatore del volume di accumulo/distribuzione

Vediamo come utilizzare l’indicatore del volume di accumulo/distribuzione, che è stato creato da Chaikin, uno strumento molto interessante per il trading.

Che cos’è l’indicatore del volume di accumulo/distribuzione?

Partiamo dall’idea che sia un indicatore del volume, che ha come prezioso punto a favore il fatto che quando vediamo una svolta nella sua direzione implica che una svolta o un cambiamento del tendenza di mercato in questione.

È importante notare che sebbene possa essere utilizzato in tutti i tempi del grafico, è davvero dove funziona meglio è con una grafica più grande, dal grafico giornaliero in poi.

Adesso vedremo come usarlo, perché funziona davvero molto bene, non vi parlo nemmeno della questione delle divergenze che vedremo anche. E devi capire perché l’analisi tecnica funziona così bene?.

Prima di concludere, ricordati che in prismabursatil.com Sto caricando video corsi per imparare ad investire in Borsa e fare trading. Tutto questo partendo da zero, in modo semplice e divertente attraverso brevi video in modo che il tempo non sia un problema e tu possa imparare al tuo ritmo, dove e quando vuoi. E uno dei corsi è Come fare trading con i diversi indicatori tecnici.

Come viene utilizzato l’indicatore del volume di accumulo/distribuzione?

Per prima cosa metterò un grafico in cui puoi vedere un buon esempio.

L'indicatore del volume di accumulo/distribuzione

L’indicatore contribuisce all’investitore due tipi di segnali:

– Se il mercato è in aumento e quindi è immerso in un trend rialzista, anche l’indicatore salirà più in alto e darà comprare segnale.

– Se il mercato è in calo e quindi è immerso in un trend ribassista, anche l’indicatore scenderà e darà in vendita segno.

Nel grafico seguente abbiamo un altro nuovo esempio, prima con il segnale ribassista quando l’indicatore sta calando e poi con il segnale rialzista perché l’indicatore sta salendo. in entrambi i casi entrambi i segnali erano molto buoni.

L'indicatore del volume di accumulo/distribuzione

Cosa sono le divergenze e come vengono utilizzate con l’indicatore di accumulo/distribuzione del volume?

Il tema di divergenze è qualcosa che di solito appaiono su tutti gli indicatori tecnici. Una divergenza semplicemente si verifica quando un indicatore indica una cosa e il prezzo di mercato fa l’opposto. Cioè, se un indicatore sta dando un segnale di acquisto ma il mercato è in calo, o se un indicatore sta dando un segnale in calo e il prezzo di mercato è in aumento.

Sì, il tema delle divergenze in qualsiasi indicatore tecnico è uno strumento molto interessante, poiché sono un tipo di segnali che generalmente di solito sono buoni, anche se sì, il mercato non deve reagire a ciò che dice il segnale proprio in quel momento.

Certo, una delle grandi domande che si pongono gli investitori è chi è ascoltato quando c’è una divergenza, al mercato o all’indicatore tecnico. La risposta è l’indicatore tecnico.

Perciò, Se un indicatore tecnico ci sta dando un segnale rialzista e il mercato è in calo, la divergenza implicherebbe un segnale di acquisto, ma il mercato non deve girarsi e iniziare a salire nello stesso momento, potrebbe volerci un po’ di più, ogni caso è diverso.

Le divergenze, quindi, nell’indicatore di volume di accumulo/distribuzione che generano due tipi di segnali:

– Una divergenza positiva provoca un segnale di acquisto: La divergenza positiva si ha quando l’indicatore è al rialzo e il mercato è al ribasso. In tal caso, il mercato si girerà sicuramente e salirà, quindi è un segnale di acquisto.

– Una divergenza negativa provoca un segnale di vendita: La divergenza negativa si ha quando l’indicatore è in calo e il mercato è in rialzo. In tal caso, il mercato finirà sicuramente per girare e scendere, quindi è un segnale di vendita.

Nel grafico seguente abbiamo a ottimo esempio pratico, in questo caso di divergenza positivapoiché vediamo che il prezzo di mercato sta diminuendo mentre l’indicatore del volume di accumulo/distribuzione è in aumento. Questo genera un segnale di acquisto perché il mercato dovrebbe corrispondere a ciò che indica l’indicatore tecnico e salire. In effetti, in seguito vediamo che il mercato finisce per girare al rialzo e passa da un trend ribassista a un trend rialzista e soprattutto ancora corroborato da ulteriori rialzi dell’indicatore.

L'indicatore del volume di accumulo/distribuzione

E ancora un altro esempio di divergenza positiva molto chiaro.

L'indicatore del volume di accumulo/distribuzione

Bene, abbiamo già visto come fare trading e come utilizzare l’indicatore di volume. accumulo / distribuzione e i segnali che genera per l’acquisto e la vendita, sia quelli classici che quelli che sono il prodotto di divergenze positive o negative.

Iscriviti al blog (è gratuito) e ricevi comodamente nella tua posta i post che vengono caricati sul blog. Inserisci la tua email qui sotto e il gioco è fatto.

Prisma del mercato azionario

di Ismael de la Cruz

Ti piacerebbe dominare il mondo del trading e degli investimenti?

Con Prisma Bursáitl puoi farlo. Iscriviti per € 20 10 € al mese e accedi a: corsi, formazione, idee operative, analisi di mercato e master class di notizie finanziarie.

Abbonati a 10€/mese

Perché dovrei abbonarmi?

Leave a Reply