Letture interessanti – Forum investireoggi.info

Oggi in onore di un collega membro del Forum (cof cof) e per chi investe in Logista, Altadis e simili lascio alcuni link per leggere di una figura fiscale legata al commercio di determinati oggetti e persone, se persone.

Ci sono diversi libri sulle Filippine e sulle diverse haciendas, di cui parleremo a tempo debito.

In Spagna c’erano due principali tabaccai: sale e tabacco, e diverse tabaccherie minori: brandy, salnitro, zolfo, polvere da sparo, piombo, antimonio, mercurio, vermiglio, gommalacca, giochi di carte e carta sigillata.

Una delle più antiche tabaccherie (che secondo l’opinione risale al XIV secolo), è il sale del Regno di Aragn, che ne regolava la vendita e non ne consentiva l’importazione. Nel 1543 viene creato quello dei combattimenti, non solo per effetti fiscali, ma per garantire che l’impressione fosse corretta per evitare che i giocatori facessero trappole nel gioco per conoscere i difetti di stampa, e non si svolgessero combattimenti. Nel 1634, nella Corona di Castiglia, fu fondata la tabaccheria, che trasformò la vendita in un monopolio e un’importante fonte di reddito per lo stato.
https://es.wikipedia.org/wiki/Estanco

In effetti, questi luoghi erano chiamati in questo modo a causa del termine ‘A tenuta stagna’ viene dal verbo ‘Ristagnare’ che è il divieto di commercializzare alcuni tipi di prodotti che possono essere gestiti e venduti solo sotto la supervisione e l’autorizzazione dello Stato, effettuando tali transazioni commerciali nei locali appositamente designati.
http://blogs.20minutos.es/yaestaelli…-vende-tabaco/

Al tempo degli austriaci in Spagna la tesoreria dello stato era responsabile del Consiglio delle finanze. La proprietà ha uno scopo collezionistico, ma raccogliere i soldi degli sbditos, a quel tempo, era molto complesso e costoso, motivo per cui solitamente i diritti di riscossione vengono affittati, è quanto si sa con le intestazioni.

http://enciclopedia.us.es/index.php/…e_los_Austrias

Il tesoro di Castiglia durante i secoli XVII e XVIII

Blocco colomba di Torrijos

Un’altra sezione del reddito ordinario, rimasta fino al XX secolo, sotto forma dei cosiddetti monopoli dello Stato, era quella del reddito stagnante. Arrivano gli affitti stagnanti, i tabaccai. della vendita di alcuni prodotti l’elaborazione e la commercializzazione avevano monopolizzato la Corona, sebbene potesse essere affittata a un privato.

I prodotti che fornivano la rendita degli affitti stagnanti erano sale, ghiaccio, tabacco, schiavi neri e il cosiddetto bouquet delle sette lastre stagnanti formato da carte da gioco, piombo, polvere da sparo, argento vivo, foca, rosso e zolfo. A questi prodotti si devono aggiungere la latta, per tutto il Seicento, il pepe, la carta da masticare sigillata e l’acquavite.

L’affitto del tabacco ristagna nel 1639 e nel 1799 viene unita la sua amministrazione all’una delle altre rendite di Corona al Ragioniere degli Affitti al controllo della Sovrintendente Generale dei Beni. La tabaccheria è proseguita fino alla fine del XX secolo.
http: //palomatorrijos.blogspot.com.e…rante-los.html

È interessante vedere la bibliografia su cui si basano questi articoli.
Ciao.

Leave a Reply