Le bugie della crisi: “La cosa più importante è ridurre il deficit pubblico” Le bugie della crisi

Il deficit pubblico è la differenza tra le entrate e le spese di tutte le amministrazioni pubbliche.

Se le entrate delle pubbliche amministrazioni sono inferiori alle loro spese, si verifica un deficit pubblico. E se le entrate sono superiori alla spesa, c’è un avanzo pubblico.

Il deficit pubblico non va ridotto, ma eliminato. Perché se solo si riduce, la situazione continua a peggiorare.

Un’azienda può perdere denaro qualche anno ed essere redditizia. Quello che non puoi fare è perdere soldi ogni anno, indefinitamente, anche se perdi un po ‘meno ogni anno. Perché i debiti si accumulano, anche se quelli di ogni anno sono inferiori a quelli dell’anno precedente, e prima o poi l’azienda fallisce.

Se il deficit pubblico viene ridotto ma non eliminato, il debito pubblico continuerà a crescere. Perché questo deficit pubblico qualcuno deve pagare, e questo qualcuno sono i cittadini che emettono debito, e pagheranno in futuro non solo il deficit attuale, ma anche gli interessi su questo nuovo debito pubblico emesso.

Ma un deficit pubblico può essere eliminato in due modi. uno è ridurre la spesa pubblica e un altro aumento delle tasse.

Ovviamente sono modi di agire opposti. La cosa corretta sarebbe stata far crollare la spesa pubblica e abbassare le tasse non appena lo avrebbero consentito gli impegni di pagamento delle pubbliche amministrazioni, che dovrebbero essere sempre più basse.

Si è scelto il modo sbagliato, che è quello di mantenere la spesa pubblica, anzi aumentarla, e aumentare ulteriormente le tasse, togliendo ai cittadini ancora più soldi di quelli che già gli vengono sottratti. Questo, ovviamente, genera povertà e rende difficile risolvere il problema.

Pertanto, il deficit pubblico non dovrebbe essere ridotto, ma eliminato. Ma nemmeno l’eliminazione del deficit pubblico, di per sé, è la cosa più importante, perché se ciò si ottiene prendendo ancora più soldi dalla popolazione, la situazione peggiorerà.

La cosa più importante è ridurre drasticamente e permanentemente la spesa pubblica, E questo comporterà l’eliminazione del deficit pubblico e l’aumento dei tagli fiscali.

Puoi leggere molti articoli simili a questo nella sezione “Economia e democrazia”

Se sei interessato a questi argomenti, ti interesserà il mio libro “Pensioni pubbliche: La schiavitù del nostro tempo (Questo impoverisce la popolazione per controllarla e manipolarla)”, che puoi acquistare su Amazon al seguente link (Prezzo: € 2,70 e-book, € 5,92 libro cartaceo):

Controlla qui quali società hanno investitori nei loro portafogli nelle statistiche di investireoggi.info

Nota: Ricorda che puoi porre qualsiasi domanda sul contenuto di questo articolo nei commenti qui sotto e risponderò il prima possibile. Puoi anche vedere le domande già risolte sollevate da altri utenti. E per qualsiasi domanda su altri argomenti puoi utilizzare il Forum per gli investimenti, e avrai anche una risposta il prima possibile.

Nota: Ricorda che puoi porre qualsiasi domanda sul contenuto di questo articolo nei commenti qui sotto e risponderò il prima possibile. Puoi anche vedere le domande già risolte sollevate da altri utenti. E per qualsiasi domanda su altri argomenti puoi utilizzare il Forum per gli investimenti, e avrai anche una risposta il prima possibile.

Leave a Reply