Le 5 date chiave per i mercati

Le 5 date chiave per i mercati

Attenti alle 5 date chiave per i mercati che stanno arrivando tra agosto e dicembre, perché sono importanti e avranno delle ripercussioni.

A proposito, più tardi in prismabursatil.com Caricherò un corso abbastanza completo in cui spiego ciascuno dei dati macro che vengono pubblicati (settimanale e mensile), cosa sono, come vengono interpretati e come influenzano ciascuno dei mercati (azioni, indici e valute).

Le 5 date chiave per i mercati

Vedremo le 5 date chiave per i mercati che ci stanno arrivando da questo mese di agosto fino alla fine dell’anno, perché appunto non sono poco.

26-28 agosto: è la data del riunione del foro di jackson. È un incontro che si tiene ogni anno e in cui temi come il politiche monetarie della Federal Reserve dagli Stati Uniti.

È stato celebrato per 43 anni e il suo luogo di celebrazione originale era il Kansas, ma dopo quattro anni è capitato di essere celebrato in Jackson buco. La ragione? Beh, qualcosa di surreale come la suprema comodità di colui che era presidente della Federal Reserve a quel tempo, Paul Volcker, dal momento che quest’uomo era un convinto praticante di pesca alla trota e in quel luogo quella pratica era molto comune a quel tempo.

Per partecipare alla riunione di Jackson Hole è necessario un Invito ufficiale che è emesso dalla Federal Reserve del Kansas e viene imposto un obbligo: mantenere il segreto e la riservatezza di quanti argomenti vengono discussi e dibattuti nell’incontro.

E perché è una data chiave? Beh, perché sicuramente in questa edizione il tema di affusolato, quando si svolgerà e quando sarà annunciato pubblicamente e ufficialmente. Ricordiamo che un tapering è la lenta e progressiva riduzione delle misure di stimolo della Federal Reserve. D’altra parte, un altro importante problema non verrà discusso, aumento dei tassi di interesse, poiché l’inflazione ha preso una pausa con gli ultimi dati che non hanno superato quello del mese precedente, anche se questo è il minimo perché la Fed è del parere che il rimbalzo in inflazione È fondamentalmente dovuto a questioni congiunturali e non strutturali, con le quali credono che l’ascesa sia qualcosa di transitorio e provvisorio.

Dobbiamo ricordare alcuni incontri in cui sono state prese importanti decisioni:

  • Nel 2014, il presidente della Banca Centrale Europea, Mario Draghi, ha stabilito le regole del Programma QE espansione quantitativa.
  • Nel 2020, Il presidente della Fed Jerome Powell ha annunciato il cambiamento nella definizione degli obiettivi di inflazione e occupazione per diventare entrambi più flessibili.

– 21-22 settembre: avremo il Riunione della Fed. Non annunceranno aumenti dei tassi di interesse ma non è escluso che annunceranno pubblicamente il tema del tapering, con quale sarebbe la chiave nel messaggio, nelle parole usate, visto che fingono di non spaventare i mercati. Occorre fare un esercizio di pedagogia per spiegare molto bene perché si fa e come, cosa che in passato la Fed non ha fatto e i mercati in genere hanno reagito male.

– 14 settembre: pubblicato su dati sull’inflazione. Sarai molto attento a ciò che riflette. Gli ultimi dati di luglio riflettono un’inflazione del 5,4%, la più alta in soli 13 anni a causa dell’aumento dei salari e della creazione di posti di lavoro.

Il punto è che l’inflazione ha iniziato la sua escalation dal spesa del consumatore e per il enormi iniezioni di denaro per contrastare la crisi della pandemia di coronavirus.

Se la Fed è chiara su qualcosa, ci sono tre cose:

  • L’inflazione continuerà ad aumentare nei prossimi mesi, ma l’anno prossimo scenderà a circa il 3,4-3,5% e precedentemente vedremo un rallentamento nel tratto finale del 2021.
  • I tassi di interesse non aumenteranno prima del 2023 E qualunque cosa accada, sarà sempre detto con largo anticipo per non cogliere nessuno di sorpresa o di sorpresa.
  • Si mescolano a crescita dell’economia nordamericana nel 2021 del 7%, che sarebbe il più grande anticipo annuale dagli anni ’80.

– 2-3 novembre: avremo il riunione della Federal Reserve.

– 3 dicembre: il dati ufficiali sull’occupazione Negli Usa.

– 14-15 dicembre: sarà l’ultimo Riunione della Fed nell’anno.

I mercati continueranno a crescere? A meno che la Fed non abbia imparato dagli errori del passato, i mercati dovrebbero rimanere rialzisti per il resto dell’anno fiscale 2021.

Bene, queste sono le 5 date chiave per i mercati. Saremo molto attenti al futuro di ognuno di loro e a ciò che ci riserva.

Iscriviti al blog (è gratuito) e ricevi comodamente nella tua posta i post che vengono caricati sul blog. Inserisci la tua email qui sotto e il gioco è fatto.

Prisma del mercato azionario

di Ismael de la Cruz

Ti piacerebbe dominare il mondo del trading e degli investimenti?

Con Prisma Bursáitl puoi farlo. Iscriviti per € 20 10 € al mese e accedi a: corsi, formazione, idee operative, analisi di mercato e master class di notizie finanziarie.

Abbonati a 10€/mese

Perché dovrei abbonarmi?

Leave a Reply