La mia analisi degli investimenti: la nefasta ossessione di battere l’S & P500

Nella mia recensione su Investing.com, parlo di celebrare l’S & P500 che compie un anno in più pochi giorni fa e della sfida di superarlo.

Per leggerlo clicca qui

In effetti, non è praticamente da nessuna parte raggiungere l’età pensionabile per molti lavoratori, ma l’S & P500 è lontano da questo e continuerà a fare la guerra per molti anni a venire.

È sempre stato un desiderio oltre che una sfida essere battuti dai gestori istituzionali e dagli investitori al dettaglio, ma i numeri nel corso della storia dimostrano che si tratta di una missione molto difficile. È vero che si può vincere un anno o due, ma alla lunga, in una lunga serie di anni, pochissimi ci sono riusciti. Questo è il motivo per cui la gestione passiva si è gradualmente fatta strada tra gli investitori per pagare semplicemente meno commissioni e non complicarsi il battito dell’indice, semplicemente replicandolo.

Sto anche parlando del boom del settore bancario, non solo in Europa con Santander forte, ma anche negli Stati Uniti e vedremo le ragioni specifiche che stanno riuscendo a renderlo realtà.

Vedremo come il sentiment degli investitori non lasci spazio all’ottimismo, poiché il sentiment rialzista non solo predomina, ma rimane ancora una settimana al di sopra della sua media storica. Il futuro dei rendimenti obbligazionari non è ancora nelle menti degli investitori e non vi è alcun significativo deflusso di denaro dalle azioni.

Vedremo anche cosa sta succedendo con l’oro e il petrolio, due mercati che hanno avuto finora una traiettoria totalmente diversa quest’anno e che se tutto andrà normalmente non dovrebbe variare troppo nel resto del 2021.

E a proposito di traiettoria, rivedremo la redditività settimanale e annuale delle principali Borse europee e nordamericane.

Iscriviti (è gratuito) e così riceverai gli articoli che vengono scritti comodamente e in tempo reale nella tua email. Clicca qui sottoscrivere

I miei servizi

Rivolto a chiunque sia interessato ai mercati finanziari, sia a chi vuole iniziare in piccolo e imparare, sia a chi investe da tempo. Tutto questo spiegato in modo semplice e divertente, con l’obiettivo che tutti lo capiscano indipendentemente dalle loro conoscenze o esperienze.

Leave a Reply