Investire nell’arte contemporanea – Forum investireoggi.info

Ciao redazione:
Questa è una nota veloce e scritta male (grammaticalmente parlando).
Ho appena letto il capitolo sull’investimento in arte nel libro Educazione finanziaria … di Gregorio, e mi sono detto, fammi vedere cosa si dice al riguardo nel forum, e trovo il tuo appunto.
Senti, sono uno storico dell’arte e lavoro alcuni anni in un Museo Nazionale di Belle Arti, e sono d’accordo con tutto ciò che Gregory dice nel suo libro su di esso, anche se penso che non sia riuscito a insistere ancora di più in un aspetto questo è proprio ciò che predomina nel mercato dell’arte: ed è lo speculativo, con tutto il carico di trappole che si muovono su questi terreni.
Come dice Spas, non investire in arte, compra quello che ti piace. Se hai bisogno di informazioni, hai una buona letteratura sull’arte contemporanea spagnola al Reina Sofia e in altri spazi specializzati. La maggior parte di noi, storici dell’arte, non compra, siamo fortunati che i nostri amici artisti ci regalino qualche pezzo occasionale. Ma di solito non compriamo. I prezzi sul mercato non sono realmente fissati dagli specialisti d’arte letteralmente, ma da coloro che commerciano con l’arte e sono molto attratti quando si tratta di raggiungere il loro obiettivo più importante, la vendita.
Il mio modesto consiglio: leggete sull’arte contemporanea che vi piace e che volete acquistare. E aggiustati ad alcuni parametri: un movimento, una scuola, uno stile, una tecnica (pittorica o scultorea, lavoro su carta, ecc.), Insomma qualcosa che sia coerente con un gruppo di opere che comprerai perché ti piace . Ci sono molti artisti contemporanei che non sono interessati a stipulare contratti di esclusiva con gallerie e vendono direttamente nei loro studi. È questione di indagare. Ma, prima di tutto, consulta la bibliografia che c’è molto.
Saluti e buona fortuna con questo hobby, che è carino.

Leave a Reply