Investire dal Giappone – Forum investireoggi.info

Ciao amici investitori. Attualmente risiedo in Giappone e ho intenzione di continuare a farlo per il resto della mia vita a meno che non abbia qualche grave contrattempo. Apro questo thread per un dubbio che mi affligge, vale la pena fare Buy and Hold solo con azioni estere?
Al momento ho solo azioni di Verizon e $ 2000 nel broker (giapponese) per investire in più azioni statunitensi, per quanto ho potuto vedere le azioni giapponesi non sono molto adatte per il Buy and Hold. Per quanto ho potuto cercare su google non ho trovato nessun blog di nessun giapponese che compri e trattieni con azioni giapponesi eppure ne trovo uno in cui il blogger compra e detiene con azioni americane. Le azioni giapponesi si caratterizzano per pagare pochi dividendi, per fare un esempio la più importante Blue chip, la NTT (simile all’ATT americana) paga solo 2,7 dividendi, se non altro per questo potrebbe valere ancora la pena provare questa strategia ma la scarsa crescita l’aspettativa della Borsa di Tokyo unita al grave problema invernale della demografia del paese mi fanno trovare rischioso acquistare le sue azioni. Da un paio d’anni a questa parte la popolazione è in calo e si prevede che continui a farlo in modo che anche i profitti nel tempo dovrebbero diminuire il loro reddito. Penso che se avessimo abbastanza tempo il mercato azionario risalirebbe, ma chi mi assicura che ciò accadrà quando sarò ancora vivo?
Anche se al momento intendo investire solo negli USA, perché non esiste un broker giapponese che mi permetta di investire direttamente nell’eurozona e non voglio comunque complicarmi la vita registrandomi con un broker straniero, eventualmente vorrei investire direttamente o almeno in ETF nell’area dell’euro e forse anche in qualche mercato emergente.
Il problema di solito avere azioni quotate in dollari è che sarebbe molto suscettibile al cambio di valuta, ma questo sarebbe il male minore, no? O pensano che dovrebbero investire una certa percentuale in azioni giapponesi nonostante le scarse aspettative di crescita? Non sarebbe un problema serio se avesse solo azioni scambiate in dollari ed euro ma non in yen?
A proposito, investire dal Giappone agli USA ha il vantaggio che, grazie all’accordo tra i due paesi, la ritenuta alla fonte è solo del 10%.

Grazie in anticipo per la vostra attenzione.

Leave a Reply