Inter RAO (IRAO): Analisi e notizie fondamentali

Ciao,

Successivamente, parlerò dell’Inter RAO 1 elettrico russo con un portafoglio di 31 GW di potenza installata.

Inter RAO ha 48.500 lavoratori (43% donne) e la sua principale materia prima per la produzione di elettricità e calore è il gas (80,6%) seguito dal carbone (19,1%) e dal petrolio (0,3%). Questo dato è importante perché la sua maggiore produzione proviene da impianti con turbine a gas e può supportare l’energia rinnovabile durante la sua trasformazione. La presenza di energie rinnovabili nel proprio portafoglio è trascurabile con 212 MW di capacità installata in impianti idraulici e 2 MW in impianti eolici.

Negli ultimi anni ha dedicato grandi sforzi all’ammodernamento dei propri impianti a gas per una maggiore efficienza ed entro il 2025 prevede di ammodernare 6 GW dei 31 GW che ha in portafoglio.
La sua presenza maggioritaria è all’interno della Federazione Russa, ma ha anche una presenza in Lituania, Moldova e Georgia. A maggio, il suo modello di business oltre alla produzione di energia si concentra sulla vendita del surplus che produce in più di 14 paesi, tra cui: Finlandia, Cina, Lituania, Bielorussia, Kazakistan, Turchia, Georgia, Moldova, ecc.

Il suo reddito lordo è di circa 10 miliardi di euro con un utile netto di 910 milioni di euro (in aumento del 20% annuo negli ultimi anni). Ha una buona salute finanziaria in quanto il rapporto Debito / EBITDA è di 0,4 e mantiene una liquidità disponibile di circa un miliardo di euro.

Attualmente viene scambiato a un PER 5 con un RPD del 3,6% (in aumento a un tasso del 15-20% all’anno) e un pagamento del 18%. Il suo prezzo alla Borsa di Mosca (MOEX) è di 5,27 (RUB).

Note importanti per l’investitore

1.- Il tassazione per dividendo per un investitore non residente è del 15%
2.- Ho effettuato il mio investimento tramite IBKR e non so se altri broker offrono la possibilità di investire in Russia.
3.- La Federazione Russa ne mantiene attualmente uno debito sovrano molto sano poiché rappresenta il 20-30% del suo PIL.
4.- La Russia russa (RUB) è in ammortamento permanente: 1 euro = circa 91 rubli

Leave a Reply