Il trend rialzista continuerà per il resto dell’anno?

VIDEO: Staremo a vedere perché il trend rialzista dei mercati continua il suo corso e continuerà così per il resto dell’anno, a parte tagli o ribassi occasionali che presuppongono una sana e auspicabile ossigenazione.

In questo post, sotto il video, vi lascio un riassunto scritto di ciò che verrà trattato nel video.

Ok, cominciamo. I mercati hanno comprato il messaggio delle Banche Centrali, tra gli altri quello della Federal Reserve degli Stati Uniti, quello della Banca Centrale Europea e quello della Banca Centrale d’Inghilterra. Un messaggio molto chiaro: «inflazione è aumentato più del previsto ma è dovuto a ragioni transitorie, quindi non sposteremo i token fino alla fine del 2022 e del 2023 ″. Certo, hanno colto l’occasione, in particolare la Federal Reserve degli Stati Uniti, per lanciare un puyita, un avvertimento che le cose non durano per sempre e sono più che preparati affinché sia ​​giunto il momento di adottare le misure necessarie per controllare l’aumento dei prezzi e il loro polso non tremerà. UN avvertimento che hanno saputo esprimersi nel modo corretto, utilizzando una semantica molto appropriata e misurata per non spaventare nessuno.

Ma come ho detto, i mercati vivono giorno per giorno e l’avvertimento è visto come lontano e a loro rimane il messaggio nucleare, il messaggio centrale, che proviene da varie fonti. Da un lato Janet Yellen, ex presidente della Fed e Segretario del Tesoro e dall’altro dal presidente della Fed, un messaggio che segue la stessa linea di quello della Banca centrale europea, sì, in quest’ultimo non ci sono commenti pubblici da parte di alcuni membri che dicono che la pensano diversamente, come è il caso della Fed, ad esempio con il presidente della Fed di St. Louis che sostiene aumentare i tassi di interesse all’inizio del 2022 oppure il presidente della Federal Reserve di Atlanta arriva a dire praticamente la stessa cosa.

In conseguenza di tutto ciò, l’S & P500 e il Nasdaq hanno recentemente stabilito nuovi massimi storici e in Europa ci sono mercati che sono cresciuti tra il 13 e il 19% finora quest’anno, come Francia, Germania, Italia e Spagna.

Così le cose, il reddito variabile continua con la sua La serie positiva più lunga da febbraio 2018. C’è un dato storico che va conosciuto: nei 27 anni in cui i guadagni in Borsa sono stati così forti nei primi 6 mesi, il 75% delle volte le Borse hanno continuato a crescere per il resto dell’anno.

Prima di chiudere, vorrei commentare qualcosa che sicuramente piacerà a molti investitori. Voglio dire cosa fa il mercato dopo aver assistito al primo rialzo dei tassi di interesse. Lo possiamo vedere nella seguente tabella di Bloomberg e LPL Research. L’S&P500 è cresciuto in media tre mesi dopo del +0,5%, sei mesi dopo del +7,1% e un anno dopo del +10,2%. Non è affatto male.

E cosa ne pensi? Qual è la tua opinione su questo? Puoi lasciare un commento se vuoi.

Iscriviti al blog (è gratuito) e ricevi comodamente nella tua posta i post che vengono caricati sul blog. Inserisci la tua email qui sotto e il gioco è fatto.

Prisma del mercato azionario

di Ismael de la Cruz

Ti piacerebbe dominare il mondo del trading e degli investimenti?

Con Prisma Bursáitl puoi farlo. Iscriviti per € 20 10 € al mese e accedi a: corsi, formazione, idee operative, analisi di mercato e master class di notizie finanziarie.

Abbonati a 10€/mese

Perché dovrei abbonarmi?

Leave a Reply