il mio portafoglio di azioni -> obiettivo 1.000 / mese

Il mio portafoglio il 08-07-2010

Bene, ecco qua, questo è il mio portfolio oggi (Vedi gli allegati). Che nervi!

Adesso cercherò di spiegarlo. Il portafoglio è composto fondamentalmente da 3 gruppi di titoli:

1. Iberdrola: li ho “comprati” tra il 2006 e il 2010 a un ritmo di circa 9.000 all’anno. Dato che ho vantaggi fiscali su di loro se li tengo nel mio portafoglio per 3 anni (in pratica evito di pagare l’imposta sul reddito delle persone fisiche sull’importo del loro acquisto, è anche marginale quindi si risparmia una buona quantità) la mia dinamica fino a quando il tempo è stato di acquistare nuovi e vendere i “vecchi” che sono stati rilasciati all’età di 3 anni. Averli venduti prima dell’Agenzia delle Entrate potrà pretendere da me il pagamento delle tasse, e logicamente è qualcosa da evitare del tutto. Al momento ho in portafoglio quelli corrispondenti a Mar-2008 (al prezzo di mercato di 9,98, che è 5,96 se si tiene conto del risparmio fiscale), Mar-2009 (a 4,68, 2, 67 con risparmio fiscale), Mar-2010 (a 5.81, 3.31 con risparmio fiscale) è come circa ott-2008 (solo pochi giorni prima della “patacada”) acquistato con uno sconto del 10% e perché si attestava a 6.37.

Sono consapevole che la diversificazione spicca per la sua assenza ma con sconti superiori al 40% sul prezzo di mercato è impossibile resistere all’acquisto indipendentemente dal tempo del ciclo in cui vengono acquistati.

In questa relazione mancavano altri due blocchi:

– Mar-2006: acquistato a 6,64 (4,15 con sconto fiscale), che vende con perdite finanziarie (ma guadagni finanziario-fiscali) ad aprile 2009 con l’obiettivo di ridurre il mutuo. In quel momento era la questione che mi preoccupava di più e preferisco assicurare il profitto, intendo quello finanziario e fiscale perché a livello di Finanza ho una perdita di circa 1.200.

– Mar-2007: comprato a 8.33 (5.16 con lo sconto fiscale), che ho venduto qualche mese fa per “cambiare” per TEF e poter iniziare a diversificare il mio portafoglio, che manca. In questi ottengo anche guadagni finanziari e fiscali ma ho una perdita finanziaria di circa 1.800.

nella primavera del 2010 il 100% del mio portafoglio era costituito da poco più di 7.000 azioni IBE.

2. Acquisto nel marzo 2010 di 310 TEF (Telefnica) alle 17,50 (10.900 da IBEX). Successivamente ci sono stati prezzi migliori ma a quel tempo mi sembrava che avessero un ottimo rendimento da dividendi, e mi sembra ancora. Contando il dividendo che hanno dato poche settimane dopo il loro acquisto, ottengo 1 RPD in poco più di 3 anni del 29%, il che è davvero buono.

Come curiosità per dire che quando ha pensato di acquistare TEF il mio obiettivo era quello di investire tutto ciò che poteva in esso per completare il dividendo di 1.500 con il solo TEF … poiché IBE aveva cambiato il sistema dei dividendi e in base all’opzione di raccolta scelta il calcolo poteva essere zero, come è attualmente (vende tutti i diritti a 0,205). Un paio di mesi dopo ho avuto l’opportunità di saperne di più e di dedicarmi alla diversificazione, per la mia tranquillità. Ciascuno dei prezzi ha anche aiutato a poter scegliere tra diverse azioni con un RPD più vicino a quello del TEF a 17,50 (8%).

Questo è stato il mio primo acquisto sul mercato. Se lo avesse fatto ora, sarebbe andato con metà del capitale a completarlo in un secondo momento, anche se probabilmente se invece di scendere i prezzi fossero aumentati, avrebbe pensato diversamente. La verità è che ritengo che il cambio IBE x TEF sia stato molto positivo in quanto mi ha aiutato a diversificare rapidamente senza generare tasse (era in perdita) e anche TEF ha resistito al prezzo molto meglio di IBE, anche se immagino che quest’ultimo dal pdv a lungo termine non è né buono né cattivo.

3. Ora, con un po ‘più di idea, avvia un acquisto selettivo di azioni diverse. L ‘”ispirazione” sui valori da acquistare proviene da molte fonti diverse: questo forum con il fantastico elenco di “azioni con valore”, altri forum, analisi fondamentali di terze parti e soprattutto un follow-up quotidiano dell’attuale PER , RPD e l’evoluzione del dividendo delle società che ho visto in linea di principio saranno in grado di soddisfare i requisiti di solidità e buona evoluzione futura.

Tutti gli acquisti sono stati in giorni di forte ogni mercato (da -3 a -6%) e valori IBEX compresi tra 8.900 e 9.600 con la media ponderata intorno a 9.100. I valori che ho inserito sono i seguenti:

– ABE: per evolvere il dividendo integrato dall’ampio. rilasciato e con un RPD a un prezzo di acquisto del 5,7%. In questo sono stato molto fortunato ad acquistare un blocco nic di 3.000 a un prezzo quasi minimo: 10,71.

– GAS (Natural Gas): 3 blocchi da 300 in differenti. Dividendo superiore al 7%.

– BME (Borse e Mercati): 2 blocchi da 300 in diversi da. La prima volta pensavo di aver comprato molto bene (19.20) ma “curiosamente” deve essere successo qualcosa perché il prezzo è andato molto più basso. Dividendo superiore al 10%.

– ZOT (Zardoya): 1 blocco di 300. Non mi è ancora chiaro tutto ed è per questo che non ho rischiato più soldi, anche se al momento sono tutti vantaggi. Ho ricevuto dividendo + proroga ed è già con + 5% di “profitto”. Acquistato a 10.65. Il motivo principale della sfiducia è che genera solo un BPA e un flusso di cassa per azione inferiore al 6%. Ha anche tagliato il dividendo e anche l’espansione rilasciata, che va da 1×10 a 1×20, motivo per cui penso che sia più difficile per loro di quanto pensano mantenere il dividendo. Ho la sensazione che ZOT abbia già dato il meglio di sé la certezza che i tempi passati sono irripetibili per questa citazione. Tuttavia, non ho dubbi che possa essere una buona candidata per il futuro, ma solo se hai aspettative molto più modeste.

– ENG (Enags): mi piace il suo RPD previsto per il 2010, 6,72%, e il prezzo di acquisto, 12,27 / azione. Adoro l’evoluzione del dividendo da quando è diventato pubblico. Il suo soprannome, tuttavia, è che il 100% della sua attività è in Spagna e si trova in un settore regolamentato, motivo per cui ne ho acquistati solo 1.500 invece dei 3.000 che avrei voluto.

– CAF: ha un’evoluzione del dividendo in aumento, spettacolare solo pochi anni fa così come la sua quotazione. I lavoratori possiedono il 30% delle azioni dell’azienda ed esportano più del 50% della loro produzione. Non ha un RPD fuori dall’ordinario (3,29%) ma penso di aver trovato un prezzo abbastanza adeguato (308 netto = 318 – dividendo) soprattutto pensando che fosse a 450 pochi mesi fa.

– MAP (Mapfre): acquista due blocchi di 300 ad un prezzo medio di 2,13 e un RPD del 7,01% *. Mapfre è un’ottima compagnia e sebbene abbia delle nuvole come la sua grande esposizione al debito spagnolo e il fatto che “giochi” con il dividendo, penso che possa essere una buona scommessa.

– EVA (Ebro Puleva): ho solo 1 blocco di 300. Ha innumerevoli argomenti positivi ma penso che sia un po ‘costoso. Forse il fatto che Damm ne stia rilevando una parte sta facendo salire il prezzo, anche se d’altra parte se i CCAA stanno rilasciando carta questo dovrebbe stabilizzare il problema. In ogni caso il prezzo è un timpano, non scende in condizioni o l’IBEX crolla. Penso che sia una buona compagnia, ma ancora non vedo il momento di fare sul serio. Ieri ha fatto un forte intorno alle 13 ma poi è rimbalzato. Penso che intorno alle 11 o alle 12 lo vedrai molto più chiaro.

– DIN (Dinamica): in questa voce con una posizione di 1.500, un volume che credo al momento possa essere appropriato per la maggior parte dei miei investimenti in modo da diversificare senza penalizzare troppo le commissioni (0,39% delle spese operative per questo importo) . Sta lasciando i numeri rossi e ciascuna delle massime è stata molto importante (-70%). Questa azienda mi motiva perché è diversa dalle altre, è un capitale di rischio. Ha un prezzo abbastanza stabile negli ultimi mesi, ha riportato il premio di emissione a 0,70 / azione dal 2004 senza interruzioni e può aiutarmi a imparare concetti diversi. Ammetto che sia forse il più speculativo di tutto il mio portafoglio e anche che quando l’ho acquistato non avevo dedicato tutto lo studio di cui avevo eventualmente bisogno, anche se al momento sono abbastanza soddisfatto dell’investimento. L’ha comprato quasi come minimo, alle 9,33.

Altre azioni che trovo interessanti oggi … e sto con la canna da pesca a buon prezzo:

– FCC: con PER, RPD e risultati che sta dando spero che presto si avvicini al prezzo che ho in mente (17, XX)
– REE: con gli stessi pro e contro di ENG.
– REP: non a lungo termine ma almeno per 5-10 anni.
– CRI: per i dividendi penso sia molto buono. Non so se ha uno sconto significativo, ma ho ancora le azioni della holding, quindi non sono abbastanza chiaro se al momento valga la pena acquistare o meno.

Tennis tutti i dettagli del mio attuale portfolio nei due allegati. Il primo corrisponde allo strumento “Il mio portafoglio” ed è simile al secondo file (da Yahoo-Finance) con la differenza che nel primo puoi vedere i dividendi lordi raccolti fino ad oggi e nel secondo puoi vedere il prezzo medio di acquisto di ciascuno dei titoli. Per altri dati, ad eccezione di qualche problema di calcolo con il terzo decimale, sono quasi identici. La colonna “prezzo” che compare nel primo allegato corrisponde. al prezzo di chiusura di oggi, 08/07/2010.

Bene, per quelli di voi che sono arrivati ​​fin qui, grazie per aver letto (tiro molto, ma do anche molti dettagli che spero vi interessino) e sono aperto a tutte le vostre opinioni sul portfolio o ai commenti che avete fatto.

Ciao!

PS: chiarisco che le scritte in grigio sono investimenti che non sono più nel mio portafoglio (o si sono ridotti quasi completamente). Spiego già perché in un altro post.

Leave a Reply