Il marketing è ancora importante?

Nel mondo degli affari è sempre bene chiedersi se ciò che si fa è utile o meno. E in questo senso una domanda cruciale è: il marketing è ancora efficace o, nello specifico, il marketing digitale?

Quando si tratta di imprenditorialità, l’obiettivo è, ovviamente, trovare il successo.

In senso commerciale, per avere successo in un’impresa (o in qualsiasi risorsa aziendale) è necessario che i nostri servizi o prodotti siano al servizio delle persone e siano richiesti nella maggior quantità possibile, il che influirà sulle vendite, di conseguenza sul reddito, e consentirà continuità e sostenibilità. della società.

È così dall’inizio dei tempi: se non ci sono vendite, non c’è reddito e, quindi, affari.

Cosa serve per generare vendite?

Le vendite derivano da una pluralità di fattori. Il principale è che ciò che vendiamo è buono e utile, il che lo farà percepire come necessario dalle persone e lo acquistano.

Ma perché le persone lo percepiscano come tale, è necessario che la comunicazione del prodotto sia buona, cioè abbiamo saputo trasmettere bene i benefici di ciò che vendiamo.

Questa comunicazione è ciò che costituisce l’essenza del marketing: la disciplina che mira, non esattamente a pubblicizzare la nostra attività, ma a trasmettere alle persone, attraverso una pluralità di mezzi, l’utilità dei prodotti o servizi che ne costituiscono la base.

E il marketing è efficace?

Beh, come tutto. Se lo fai bene sarà efficace, altrimenti non lo sarà.

Ovviamente i tempi stanno cambiando e anche le aziende e le imprese.

Prima, ad esempio, nella carta stampata (giornali, riviste…) si usavano strategie generaliste che oggi ovviamente sarebbero abbastanza demodé.

Ma altri rami del marketing sono fortemente posizionati, e questo è il caso del marketing digitale, sia per le aziende fisiche che per quelle digitali.

cos’è il marketing digitale?

Il marketing digitale è quella branca del marketing che ha come principale supporto o mezzo di diffusione il digitale, nello specifico Internet, la rete delle reti.

Chi è rimasto oggi che non è su Internet? Quasi nessuno.

Tutti sono sulla rete, il che non significa che tutti siano su tutti i siti della rete. Le persone sono dove sono interessate, su siti o portali che offrono contenuti con cui si sentono identificate.

Il marketing digitale, in questo modo, offre la possibilità di essere in luoghi specifici dove si trova il pubblico specifico che è un potenziale cliente dei prodotti o servizi che offriamo.

Un primo vantaggio che questo tipo di marketing ci offre, quindi, è la segmentazione, la possibilità di stratificare diversi pubblici per modulare il messaggio secondo le loro specificità.

Segmentazione

Non siamo tutti uguali, quindi non tutti vogliamo essere trattati allo stesso modo, perché non ci interessano le stesse cose, né la nostra personalità e i nostri modelli di comportamento e di consumo sono gli stessi.

Tutti sono come sono e vogliono essere trattati in quel modo. La segmentazione del marketing digitale è ciò che consente di realizzare questa diversa forma di trattamento.

È possibile effettuare la segmentazione in infiniti modi, ad esempio con la pubblicità sui social network. Se pubblichi una buona campagna, rivolgendoti a un pubblico specifico con il loro linguaggio specifico, puoi trovare la differenza tra successo o fallimento lì. E questo è importante sia per le nuove imprese che per i progetti già in corso (quando si cercano affiliati, ad esempio).

Altri vantaggi del marketing digitale

Oltre alla segmentazione, abbiamo altri vantaggi in questo tipo di marketing.

Il primo è il costo, poiché in genere è più conveniente rispetto al marketing tradizionale. Richiede meno input ed evita viaggi non necessari.

D’altra parte, la pluralità dei media. Puoi pubblicizzare sia a pagamento (SEM) che gratuito o organico (SEO), puoi utilizzare sia formati scritti (blog) che audiovisivi (canali YouTube), ecc.

Dall’altro la possibilità di adattamento e modulazione continua in termini di investimento da effettuare. Puoi avviare una campagna in un modo e, se vedi che hai successo, investi di più in essa o, in caso contrario, fai pivot e inizia una nuova strategia.

Ma come in ogni cosa, c’è bisogno di sapere cosa si sta facendo e di padroneggiare l’ambiente e le peculiarità di ogni sito. Essere professionali in questo è importante quanto in qualsiasi ramo dell’azienda o attività commerciale, quindi prima di avviare una buona formazione di solito è un buon inizio.

Potrebbe interessarti anche

Le due schede seguenti modificano il contenuto di seguito.

Scrittore, formatore e imprenditore. parlo di libertà finanziaria, reddito passivo, prodotti informativi, crescita personale, talento e conoscenza. Mi piacerebbe aiutarti ad arrivare in quel posto dove sei veramente tu e puoi generare ricchezza. Il mio motto: siamo creatori, siamo liberi. Pure: libertà personale + libertà finanziaria = libertà totale. (Se non vuoi perderti nulla, ti invito a far parte della community qui).

Leave a Reply