I migliori fondi per investire in dividendi

I migliori fondi per investire in dividendi

Vedremo i migliori fondi per investire in dividendi, sia a livello europeo che nordamericano, e i loro rendimenti e vantaggi.

Quando si tratta di investire in dividendi, l’investitore può scegliere di farlo per proprio conto o come dipendente.

– Per conto proprio: comprare azioni di quelle società che offrono un dividendo stabile, sostenibile nel tempo e anche elevato. Il problema è che oltre a impiegare molto tempo per tracciare i mercati, comporta una spesa elevata in termini di commissioni da parte dei broker.

– Per conto di qualcun altro: investire in fondi comuni di investimento o ETF (fondi negoziati in borsa). Faranno il lavoro per te e la spesa per le commissioni è molto più bassa.

I migliori fondi per investire in dividendi

Colgo l’occasione per dirvi che prismabursatil.com “Il netflix finanziario”, sto caricando video corsi per imparare a investire in borsa e fare trading. Uno di essi è Come investire in fondi comuni di investimento. Tutto questo partendo da zero, in modo semplice attraverso brevi video in modo che il tempo non sia un problema e tu possa imparare al tuo ritmo, dove e quando vuoi.

vado a commentare 2 sfondi molto interessante per i dividendi:

1) Alto dividendo di qualità S & P500: nei suoi 26 anni di vita il suo redditività annualizzata è intorno al + 13,50% qualcosa di interessante visto che allo stesso tempo quello della Borsa degli Stati Uniti è del 10,5%.

I migliori fondi per investire in dividendi

Qui possiamo vedere le sue prestazioni.

I migliori fondi per investire in dividendi

Grafica: Qing Li (Ricerca e Design Globali)

Secondo il rendimento del dividendo, negli ultimi 15 anni è stato + 3%, sovraperformando complessivamente il dividendo S&P500.

Grafica: Qing Li (Ricerca e Design Globali)

Nel grafico seguente possiamo osservare la sua evoluzione in cinque momenti delicati per la Borsa.

2) S & P500 dividendo aristocratico: nasce nel 2005. negli ultimi 10 anni la sua redditività è superiore a quella dell’S&P500 e la batte di quasi il 4% e tutto questo con poco meno di volatilità.

In generale, quando sono stati dati male per le azioni in generale, questo fondo è riuscito ad avere prestazioni migliori.

Per l’Europa ha:

* S&P Europe 350 Dividendi Aristocratici: Nel corso della sua vita ha sovraperformato il mercato.

* S&P Euro High Yield Dividend Aristocrats: composta da 40 società che non hanno ridotto il dividendo negli ultimi dieci anni.

I migliori ETF per investire in dividendi

Vi mostro una serie di interessanti ETF (exchange-traded fund):

Apprezzamento dei dividendi all’avanguardia: è il più grande e ha 188 valori. Addebita 8 punti in tasse annuali.

Dividendi SPDR S&P: Hai 119 azioni statunitensi che hanno aumentato i loro dividendi regolarmente ogni anno negli ultimi 20 anni. Addebita 35 punti in commissioni.

iShares Select Dividend: Ha 92 titoli che pagano dividendi negli ultimi cinque anni. Addebita 39 punti di commissione all’anno.

Schwab US Dividend Equity: Ha 97 società nordamericane con un alto dividendo sostenibile negli ultimi anni. Addebita 6 punti in tasse annuali.

Crescita dei dividendi core di iShares: ha 478 azioni e addebita 8 punti base di commissioni all’anno.

Bene, conosciamo già i migliori fondi per investire in dividendi e se decidi di farlo da solo acquistando quote societarie, non dimenticare di averne uno buona gestione del rischio e sapere come calcolare e posizionare gli stop loss, elementi essenziali per poter avere successo sui mercati.

Iscriviti al blog (è gratuito) e ricevi comodamente i post che vengono caricati sul blog nella tua posta. Inserisci la tua email qui sotto e il gioco è fatto.

Prisma del mercato azionario

di Ismael de la Cruz

Ti piacerebbe dominare il mondo del trading e degli investimenti?

Con Prisma Bursáitl puoi farlo. Iscriviti per € 20 10 € al mese e accedi a: corsi, formazione, idee operative, analisi di mercato e master class di notizie finanziarie.

Abbonati a 10€/mese

Perché dovrei abbonarmi?

Leave a Reply