Guida per principianti: cosa succede alle mie azioni e ai miei fondi comuni di investimento se il mio broker fallisce? | Guida alle borse per principianti

Nota: questa “Guida per principianti” è destinata a coloro che desiderano imparare da zero come investire nel mercato azionario. Se lo trovi troppo semplice puoi leggere gli articoli del mercato azionario. Sentiti libero di fare qualsiasi domanda tu possa avere sulla Borsa, gli investimenti e la gestione del denaro in generale nel Forum per gli investimenti e cercherò di risolverlo.

In caso di fallimento dell’intermediario in cui hai depositato le tue azioni o fondi comuni di investimento i tuoi soldi sono al sicuro, Perché sia ​​le azioni che i fondi comuni di investimento sono a tuo nome e depositati nel tuo broker.

Quello che accadrebbe in caso di fallimento del tuo broker è che le tue azioni e fondi comuni di investimento sarebbero trasferiti a un altro broker. In altre parole, l’unico cambiamento che noteresti è che diventerai cliente di un altro broker, Niente di più.

Questo è così perché non vengono prestate né azioni né fondi di investimento, Sono sempre depositati nel tuo broker ea tuo nome.

I gestori del mercato azionario (dove le azioni vengono acquistate e vendute) hanno record simili ai record di proprietà per il caso degli immobili, in cui si riflettono i proprietari delle azioni, con il numero di azioni che possiedono, ecc. Infatti, ogni volta che acquisti e vendi azioni, una piccola parte della commissione che paghi è per i costi di iscrizione a quel registro. Questo è il caso almeno in Spagna, dove il gestore del mercato responsabile di questa registrazione è Borse e Mercati Spagnoli (BME).

Quando una banca fallisce, in un caso estremo i depositanti potrebbero finire per perdere tutto o parte del loro denaro, poiché il denaro dei depositanti viene prestato ai clienti della banca che richiedono i prestiti, e quando il fallimento della banca potrebbe accadere che non è stato possibile recuperare abbastanza denaro per restituire ai depositanti tutto il denaro che avevano depositato in banca.

Ma il caso dei broker è completamente diverso, da allora le azioni ed i fondi comuni di investimento dei clienti non sono stati prestati a nessuno, quindi non c’è rischio che non vengano restituiti. Quando arriva il momento della liquidazione del broker, tutto ciò che viene fatto è vendere tutte le attività del broker che possono essere vendute. Uno di questi asset è il portafoglio del cliente, che acquisterà un altro broker a qualunque prezzo. Clienti broker non funzionanti, come ho detto, tutto ciò che noterebbero è che diventano clienti di un altro broker, niente di più.

Finora abbiamo visto il funzionamento di broker “normali” con conti “normali”.

C’è un tipo di account speciali, chiamati conti omnibus. In questi conti, tutte le azioni di tutti i clienti del broker vengono “mescolate” in un unico conto e il proprietario legale di questo conto titoli, Che appare nel record che ho commentato poche righe fa, è il broker, non i suoi clienti.

Ad esempio, Joan, Carolina e Andrés sono clienti di Broker X, che utilizza account bus. Joan possiede 1.000 azioni Inditex, Carolina possiede 3.000 azioni Inditex e Andrés possiede 2.000 azioni Inditex.

Nel registro ufficiale quello che esiste è un unico account, il proprietario è Broker X, che ha 6.000 azioni di Inditex. Tuttavia, sono le 6.000 azioni di Joan, Carolina e Andreu non compaiono in questo record ufficiale.

Questo crea un problema di sicurezza legale. Di solito non succede nulla, perché Broker X conserva i record interni per sapere quante condivisioni ha ciascuno dei suoi clienti. Ma, logicamente, un registro interno non è la stessa cosa di un registro ufficiale.

Questo modo di operare con i conti bus riduce i costi e consente ai broker di offrire commissioni inferiori ai propri clienti.

Ma una delle pratiche abituali di tali broker è quella di prestare le azioni ad altre persone, come i trader a breve termine, per esempio. L’unico che può prestare alcune azioni è il legittimo proprietario delle stesse, ma poiché in questo caso le azioni sono in un conto intestato a Broker X, è Broker X è colui che può fare queste azioni, senza che Joan, Carolina e Andrés lo scoprano. Per questi prestiti di capitale, Il broker X ottiene un reddito, che Joan, Carolina e Andrés dovrebbero effettivamente ricevere, Se volevano prestare le loro azioni.

Oltre al fatto che Joan, Carolina e Andrés non percepiscono questo reddito per aver inconsapevolmente prestato le loro quote, il problema più importante è che tutto ciò che viene prestato rischia di non essere restituito.

E se il Broker X prestasse le azioni di Joan, Carolina e Andreu all’Hedge Fund A, che le vende a credito e poi va in bancarotta, senza poter restituire quelle azioni al Broker X?

ovviamente, Sconsiglio totalmente l’uso di account bus.

Se vuoi avere questa “Guida per principianti” in formato libro per leggerla più comodamente, puoi acquistarla su Amazon al seguente link (Prezzo: e-book € 2,70, libro cartaceo € 7,16):

Controlla qui quali società hanno investitori nei loro portafogli nelle statistiche di investireoggi.info

Nota: Ricorda che puoi porre qualsiasi domanda sul contenuto di questo articolo nei commenti qui sotto e risponderò il prima possibile. Puoi anche vedere le domande già risolte sollevate da altri utenti. E per qualsiasi domanda su altri argomenti puoi utilizzare il Forum per gli investimenti, e avrai anche una risposta il prima possibile.

Nota: Ricorda che puoi porre qualsiasi domanda sul contenuto di questo articolo nei commenti qui sotto e risponderò il prima possibile. Puoi anche vedere le domande già risolte sollevate da altri utenti. E per qualsiasi domanda su altri argomenti puoi utilizzare il Forum per gli investimenti, e avrai anche una risposta il prima possibile.

Leave a Reply