Greenalia – Forum investireoggi.info

Greenalia: “L’effetto di Covid sui nostri progetti è stato minore”

Il CEO di Greenalia, Manuel Garca, ammette che la pandemia ha ritardato i progetti, ma afferma che l’impatto economico è stato minimo

a A Coruña il 22 ottobre 2020 (06:55 CET)

“Stiamo vedendo che la nostra attività sta resistendo al Covid-19 quasi senza alcun effetto, al di là di qualche ritardo nella costruzione. Crediamo di essere privilegiati, che questo effetto sia temporaneo, che lo recupereremo e che poi per 25 anni potremo avere tutte le strutture in funzione ”. Manuel Garca, Il CEO di Greenalia, L’impatto della pandemia sullo sviluppo del business del gruppo.

COSA LEGGERO? Greenalia aumenta la redditività nel bel mezzo di una pandemia

L’azienda galiziana di energie rinnovabili ha 74 megawatt in funzione, corrispondenti ai parchi eolici e 50 dell’impianto a biomasse di Curtis. Altri 3.535 megawatt sono previsti per la messa in servizio, di cui 185 sono in costruzione o pronti per iniziare l’installazione.

Il gruppo, con un volume di beni che accarezza 250 milioni, ha incontrato il coronavirus durante lo sviluppo di cinque strutture. Garca ha ammesso di aver causato ritardi, ma ha minimizzato l’impatto che avranno sul bilancio di Greenalia. “I ritardi non sono così significativi nella nostra attività fintanto che sono controllati. Stiamo parlando di strutture che funzioneranno per 25 anni con entrate ricorrenti. La cosa veramente importante non è che inizino a lavorare tre mesi prima o tre mesi dopo“Ma entrano in funzione e generano ricavi ricorrenti in questi anni”, ha spiegato nella presentazione dei risultati del primo semestre, in cui l’azienda ha raggiunto un EBITDA di 2.790.000, il 65% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno. l’anno precedente, ha aumentato il suo utile operativo a 1,6 milioni e ha quasi raddoppiato il suo profitto, che si attesta a 577.000 euro.

VINCE LA GREENALIA

Greenalia mappa l’impatto su ciascuno dei suoi progetti in corso e ha concluso che il suo portafoglio si è rafforzato dall’anno in cui è scoppiata la pandemia, sebbene riconosca che è ancora difficile misurare la misura in cui la pandemia avrà coronavirus col tempo.

Per quanto riguarda l’impianto a biomasse, segno che ci sono stati ritardi nelle prove a causa dell’incapacità dei tecnici che effettuano i controlli. La valutazione sale invece per l’estensione decretata dal Governo delle ore di produzione con diritto alla remunerazione da 6.500 a 7.500 annui. In questo modo lo stabilimento di Curtis potrà produrre 1.000 ore in più vendendo a 90 euro, che genereranno ulteriori 5 milioni di fatturato e poco più di 2 milioni di ebitda.

COSA LEGGERO? Greenalia fissa una data per fare il salto nel continuum

In altri tre progetti eolici, per un totale di poco più di 150 megawatt, Greenalia ne riconosce uno impatto negativo di 6,8 milioni a causa di ritardis nella sua implementazione. Questo è Ourol; Croa I, Croa II e Montetourado; e Campelo, Bustelo e Montetoural. Garca ha spiegato che coglieranno l’occasione per migliorare la tecnologia da installare nelle diverse località.

Infine, l’azienda ha aggiunto al suo portafoglio un nuovo sviluppo Elico, i 25 megawatt di Tourin, che si sommano a 3,1 milioni per la valutazione del suo portafoglio.

Alla fine di giugno, Greenalia aveva un debito di quasi 250 milioni e una liquidità di 8.840.000. Oltre ai progetti in corso, il gruppo ha più di 2.000 megawatt che hanno già accesso alla rete, il che raddoppia le previsioni del gruppo.

Leave a Reply