Estrella Galicia, l’azienda in cui votano i lavoratori ?? bonus ?? della direc

ci sono sempre cose da imparare …..

Estrella Galicia, l’azienda in cui votano i lavoratori ?? bonus ?? dei manager

Tra lattine di birra e sacchi di luppolo in fiore, in un bar di settanta stanze con un bar da cui i suoi avi gestivano l’attività di famiglia e che è stato riaperto questo mercoledì per la presentazione dei risultati, ammette Ignacio Rivera, CEO di Sons of Rivera che Estrella Galicia, il quarto birrificio in Spagna, ha battuto ?? tutti i tuoi marchi ??. Nel 2016 l’azienda nata 111 anni fa ad A Coruña ha superato la barriera dei 400 milioni di euro di fatturato, passando da 362 del 2015 a 408, il 12,75% in più. In soli sei anni, che ha ampliato i mercati al di fuori della Galizia, la produzione è cresciuta del 123%, da 106 milioni di litri nel 2010 a 237 l’anno scorso, quando la società ha realizzato un profitto di 49 milioni.
Pronipote del fondatore dell’azienda, capo visibile della quarta generazione della famiglia gestita da Estrella Galícia, Rivera conduce un’attività peculiare, che sta uscendo dalla crisi e in cui avere un unico stabilimento è considerato un vantaggio. Un unico stabilimento significa, spiega, che la birra, ovunque venga degustata, nasce sempre dalla stessa acqua e dalla competenza degli stessi mastri birrai. Con poco più di 800 dipendenti in Spagna e il 90% di contratti a tempo indeterminato secondo i dati forniti da Sons of Rivera, i premi dei manager sono soggetti al voto dei lavoratori e dipendono dal loro grado di soddisfazione. Rivera afferma che quest’anno, a seguito di questa consultazione, ha ricevuto l’80% del totale che gli corrispondeva in linea di principio. ?? In un’azienda in crescita è difficile che la soddisfazione raggiunga il 100%, sostiene.
Estrella Galícia ha lanciato un esperimento e nel 2017 spera di lanciare tre nuove varietà di quelle che hanno già prototipi. In una mini-fabbrica costruita a Chantada (Lugo) i loro mastri birrai esplorano nuove combinazioni e sapori. ?? Ignasi ci ha detto che sogniamo e cerchiamo cose che non si trovano facilmente ??, spiega Luis Alvar, il suo mastro birraio, che prova ricette con condimenti tipici della cucina galiziana come le foglie di alloro. ?? L’unica cosa che è loro vietata è usare additivi, pozioni ???, sottolinea Rivera. Il CEO di Sons of Rivera lo ripete ?? la birra è cultura, quindi lo sforzo per continuare a innovare in questa bevanda millenaria include, ad esempio, la miscelazione transatlantica, con lo scambio di tradizioni tra Alvar e il mastro birrificio della stella Galizia in Brasile.
Un’altra delle sfide di questi birrifici di A Coruña è avere i propri raccolti di luppolo galiziano e, a tal fine, stanno anche sperimentando. ?? Vorremmo avere il nostro luppolo per differenziarci. Stiamo provando. Esistono varietà migliori in Galizia e altre peggiori ??, spiega Rivera.
In Brasile, punta di diamante della sua espansione internazionale in sette paesi e in cui opera con una filiale di 60 dipendenti, l’azienda di A Coruña aspira ad aprire quello che sarebbe il suo secondo stabilimento. Nelle Americhe, i rubinetti dei bar negli Stati Uniti, in Argentina e in Cile sono già Estrella Galicia. La birra viene spedita da A Coruña in botti di plastica riciclabili, che sostituiscono il modello a rendere che doveva sempre tornare nello stagno. L’obiettivo di Sons of Rivera è che in futuro oltre il 10% del fatturato proverrà dall’estero.
Il gruppo familiare prevede di pulire i 1.000 dipendenti quest’anno e di investire 300 milioni nei prossimi tre anni, quasi il doppio rispetto al periodo 2014-2016. Con il consumo di birra in crescita del 4% nell’ultimo anno, gran parte di questo denaro andrà all’ampliamento della zona industriale di A Grela a A Coruña, che diventerà, nelle parole del CEO di Children of Rivera, in? ? uno dei più grandi d’Europa, pronto a soddisfare la forte domanda. In aumento delle bevande artigianali, Rivera spiega cosa ha sentito ogni volta che ha parlato con i produttori di questo tipo di birra: ?? Mi sembra di parlare con il mio bisnonno e a loro sembra che stiano parlando con il loro pronipote ?? .

Leave a Reply