Entriamo un mese e un periodo di 6 mesi che sono “speciali”

Abbiamo iniziato un mese “speciale” nei mercatini, maggio. E anche un periodo “diverso”, maggio-ottobre. Parliamo di tutto questo.

I rendimenti accumulati negli ultimi due anni in alcuni mercati sono semplicemente vertiginosi. Ti faccio alcuni esempi:

  • Dogecoin: + 12,272%
  • Ethereum: + 1.630%
  • Bitcoin: + 941%
  • Legno: + 265%
  • Palladio: + 104%
  • Mais: + 81%
  • Argento: + 76%
  • Soia: + 75%
  • Rame: + 55%
  • Caffè: + 53%
  • S & P500: + 48%

Ma non pensare che alcune aziende dell’Ibex 35 abbiano molto da invidiare in termini di redditività nei soli quattro mesi in cui siamo stati nell’anno, esporrò quelli che salgono più del 20%: Sabadell + 38,98%, Fluidra + 38, 42%, Bankinter + 34,63%, ArcelorMittal + 32,68%, IAG + 30,37%, Acerinox + 29,34%, PharmaMar + 28,68%, Caixabank + 24,56%, Acciona + 24,36%, Repsol + 24,34%, Santander + 23,82%, Melia + 23,18%, Indra + 20,13%. Ma se parliamo dei valori che salgono più del 10% non abbiamo niente di più e niente di meno di 20. E sì, i risultati trimestrali delle aziende stanno fungendo da catalizzatore, basta Santander come esempio che ha guadagnato di più volte. In ogni caso, sono ancora 9 le società con perdite in questi 4 mesi, guidata da Solaria, che è scesa del -25,2% ed è stata seguita da Red Eléctrica de España, Siemens Gamesa, Grifols, Iberdrola, Viscofán, amadeus, Endesa e Aena.

Per quanto riguarda Wall Street, dire che all’interno della classifica delle 30 maggiori società dell’indice S&P500 per capitalizzazione di mercato abbiamo che le prime 5 sono Apple, Microsoft, Amazon, Alphabet e Facebook (che sfiora il miliardo di dollari) e questi cinque già rappresentano poco più del 22% dell’indice (i 30 insieme rappresentano il 44,5% dell’S&P500).

Ma andiamo ai mercatini. Lunedì è il 3 maggio. Se prendiamo l’S&P500 possiamo vedere che dal 1950 al 2019, il rendimento medio il 3 maggio è +0,07%.

Guarda il grafico seguente. È il confronto dell’attuale S&P500 con quello che ha fatto in due periodi (82-87 e 09-20). Una traccia, giusto? Bene, è così che riproduciamo fedelmente il passato da un po’ di tempo. E siamo in un momento chiave, visto che in quei due periodi si stava raggiungendo un tetto e c’erano dei cali di intensità nei mercati che sarebbero durati poco. L’S&P500 è già in aumento dell’88% rispetto ai minimi di marzo 2020, quindi vedremo se rimaniamo con il clone.

Immagine

Storicamente abbiamo iniziato un periodo (maggio-ottobre) generalmente più debole del precedente (novembre-aprile). Se prendiamo l’S&P500 abbiamo che dal 1983 il periodo da novembre ad aprile ha un rendimento medio del +8,66%, mentre il periodo da maggio a ottobre è del +3,55%, cioè meno della metà.

E se analizziamo il mese di maggio, diciamo che negli ultimi 20 anni le prestazioni dell’S&P500 sono state positive e molto meglio che se prendiamo gli ultimi 10 anni (dove è stato salvato per un pelo) o se guardiamo indietro da 1950.

E infine, l’S&P500 sale nel poco che abbiamo quest’anno del +11,32%, che non è affatto male (solo l’Eurostoxx lo supera con +11,88% e il francese Cac con +12,93%). Dico questo perché vedremo se a fine anno occuperà un posto privilegiato nella classifica storica. I dati che fornisco di seguito provengono dall’S & P500 Total Return (cioè con i dividendi):

Gli anni migliori sono stati: 1954 (+ 52,6%), 1933 (+ 50%), 1935 (+ 46,7%), 1928 (+ 43,8%), 1958 (+ 43,7%)

Gli anni peggiori sono stati: 1931 (-43,8%), 2008 (-37%), 1937 (-35,3%), 1974 (-25,9%), 1930 (-25,1%).

Iscriviti al blog (è gratuito) e ricevi i post che vengono caricati sul blog nella tua email. Inserisci la tua email qui sotto e il gioco è fatto.

Prisma del mercato azionario

per Ismael de la Cruz

Ti piacerebbe dominare il mondo del trading e degli investimenti?

Con Prisma Bursáitl puoi farlo. Iscriviti per € 20 10 € al mese e accedi a: corsi, formazione, idee operative, analisi di mercato e master class di notizie finanziarie.

Abbonati a 10€/mese

Perché dovrei abbonarmi?

Leave a Reply