Dubbi “esistenziali” – Forum investireoggi.info

Buona Notte:

Anche se ieri ho aperto questo forum, ho letto ciò che è stato pubblicato qui per diversi giorni. Ho letto molte delle tue esperienze, quasi tutte stimolanti. E a poco a poco cerco di immergermi in questo mondo di investimenti, leggendo tutto quello che posso ma è chiaro che è una cosa molto complessa che mi impiegherà almeno diverse settimane prima di capire di cosa si tratta.
Come molti di quelli che ho letto, mi rimane il cattivo retrogusto di non essermi interessato all’apprendimento molto prima di economia, finanza e investimenti. Sicuramente avrà molta strada da fare. Ecco perché oggi mi sento come se fossi nel momento di adesso o mai più. Ho 35 anni, mi considero proprio all’equatore della mia vita produttiva, pensando che avrò almeno altri 25-30 anni di lavoro davanti (io suono il legno …).

In generale potrai definire “buona” la mia situazione finanziaria, non tanto perché ho delle ricchezze (che ho a malapena risparmiato), ma perché da 1 anno ho un lavoro con un buon reddito e quindi buona capacità di risparmio.
Per altri, ho una figlia di 4 anni e un nano di 1 anno, che vivono in affitto ma pagano il mutuo su un appartamento attualmente affittato anche se quale collezione non copre il costo del mutuo + quota di comunità .

E il mio primo grande dubbio è legato a questa proprietà, forse l’unica cosa che mi dispiace di aver fatto nella mia vita (essere entrato in questo pacchetto). Mia moglie ed io abbiamo firmato il mutuo quasi 5 anni fa, poco prima che il prezzo dell’immobile iniziasse a scendere. Per fortuna abbiamo firmato con l’Euribor ai massimi storici e da allora abbiamo sempre rivisto al ribasso il titolo, senza clausole “terra”.
Si scopre che un paio d’anni dopo averlo acquistato, la vita ci ha portato a cambiare città, provincia e comunità autonoma, è che l’appartamento è rimasto lì prendendo telaraas fino a quando non abbiamo deciso di affittarlo.
Poi c’è una parte di m che mi chiede pazienza di tenermi per terra finché non avremo problemi a pagare le rate, perché un giorno potranno rimborsare parte o tutto il capitale o, al massimo, tornare a alza il prezzo, potrai venderlo e almeno coprire il debito. O anche per le persone che mi dicono che non importa quanto sia un investimento e che sebbene non sia stato vantaggioso per la mia economia ora, potrebbe esserlo nel lungo periodo.

E un’altra parte di m, che spetta al moo dell’appartamento benedetto, di non riuscire a gestirmi perché sono a 2000 chilometri di distanza con una buona fetta di mare in mezzo, stufo delle rate del mutuo e, soprattutto, delle spese di assicurazioni e della comunità, che sembrano quote di chalet dei Rozas, quando si tratta di un triste appartamento alla periferia di Zaragoza. Questa parte di m è stata considerata per venderla, sapendo che le marmellate tolgono abbastanza da non coprire nemmeno ciò che resta da pagare e che ci sarà ancora da assumere un debito residuo con la banca (calcolo intorno ai 45.000-50.000 euro), in cambio di non continuare a dissanguare il mio conto in banca pagando comunità, assicurazioni, rate del mutuo 25 anni ms; e in cambio di dimenticare cosa potrebbe accadere all’interno della proprietà, se se ne prendono cura, se non se ne occupano, come farlo quando termina il contratto con l’attuale inquilino, ecc.
Ebbene questo, questo è il mio dubbio esistenziale e almeno scrivere qui mi aiuta a sfogarmi. Se qualcuno ha esperienze simili, sarà bello conoscerli e li ringrazio in anticipo per questo.

Per altri, tornando al tema degli investimenti non immobiliari, ho qualcosa a reddito fisso: un termine fisso di 6 mesi con la mia banca e ho deciso di acquistare buoni del tesoro di 6 mesi alla prossima asta, quindi spero per avere un rendimento leggermente superiore a quello che avrai con la banca. In totale, 10.000 euro investiti in questi prodotti. Sto riservando altri 5000 + 500 mensili che potrò utilizzare nei prossimi mesi se deciderò di investire in azioni quando sarò più chiaro su come funziona.

Grazie a tutti!

Leave a Reply