Dichiarazione dei redditi 2016

Bene di.

Ho un dubbio che sorge a causa dei “dividendi flessibili” di Iberdrola. Non so bene dove sollevare la query, alla fine per non saturare il forum con nuovi argomenti lo lascio qui.

Prima di tutto, per dire che ho fatto ricerche sull’argomento. Ho letto il post di Gregorio “Flexible Dividend Taxation …”, che è molto illuminante, e il thread studentesco “aumento di capitale rilasciato …”, tra gli altri. Tuttavia, ho ancora qualche dubbio.

La mia situazione è la seguente: ai suoi tempi avevo 79 azioni e quando è arrivato il momento di “incassare” non ho fatto nulla. Cioè, ricevono 1 azione (continuando ad avere 80) e 34 diritti sono stati venduti sul mercato a 0,132, portando un totale di 4.120 al netto delle commissioni. Tutto questo, il 18 luglio 2016, qualunque cosa accada. Tutto questo si ripete all’inizio di quest’anno (un’azione più circa quattro euro), ma non conta per la dichiarazione del 2016.

Il Tesoro ha tenuto d’occhio questi quattro euro e il programma RENDA WEB è così gentile da includerli insieme a tanti altri “dati non incorporati”. Ora devo capire come incorporarli.

Ho letto il testo di Gregorio, nella sezione “Vendi i diritti al mercato”, viene esposto l’esempio di Mara, secondo il quale semplicemente questa vendita di diritti ridurrà il valore delle azioni che li hanno generati, cosa di cui io avrai bisogno valutare se in futuro venderò queste azioni.

Lo conferma un testo ingombrante (questo è un po ‘vecchio, del 2010) che ho raggiunto strisciando il sito web di IBERDROLA, in cui puoi leggere quanto segue (qui: http: // petete .minhafp.gob.es / consult … buts / consuvin inserendo il numero di query V0848-10):

“Di conseguenza, l’importo ottenuto dal trasferimento dei diritti di riparto al mercato diminuirà il valore di acquisto delle azioni da cui provengono. Tuttavia, se tale importo supera il valore di acquisizione di dette azioni, la differenza sarà considerata plusvalenza per il cedente, nel periodo d’imposta in cui avviene il trasferimento. ”

Poiché l’importo della vendita dei diritti è inferiore al valore di acquisizione delle azioni che li hanno generati, comprendo che la vendita dei diritti riduce semplicemente il valore di acquisizione delle azioni che li generano.

Ora arriva la domanda da un milione di dollari: quindi cosa dovrei fare? Semplicemente non dichiarare nulla fino a quando non vendi queste azioni? Non devo inserire, aggiungere o sottrarre questi 4.120 in nessuna casella del rendiconto di quest’anno? O, al contrario, devo calcolare da qualche parte?

Capisco che non devo fare nulla fino a quando non vendo le azioni, ma vorrei essere abbastanza sicuro, per timore che poi si scopra che se vengono con il bastone perché non ho dichiarato aprile.

D’altro canto, mi risulta che la Legge 26/2014 introduce alcune modifiche in vigore dal 1 ° gennaio 2017, che non sono stato in grado di chiarire completamente, e non sono sicuro che influiscano sulla questione e, in particolare, se sarà applicabile a questi diritti venduti nel 2016.

Comunque, scusa per il disagio … Grazie a chi mi può rispondere

Leave a Reply