Deluso dalla sessione di oggi? Fagli guardare

Sei deluso dalla sessione di oggi? Ti aspettavi che i mercati continuassero il rialzo che Pfizer ha avviato con l’annuncio dell’efficacia del suo vaccino? lunedì 9 e cosa è seguito ieri con un annuncio simile da Moderna? Il problema non è con i mercati, ma con gli investitori che non vogliono vedere lo sfondo della realtà.

E questa realtà è che i vaccini non inizieranno a essere somministrati fino a ben oltre il 2021 e in Spagna ci saranno solo per il 10% della popolazione e saranno settori molto specifici (anziani nelle case di cura, lavoratori nelle case di cura, lavoratori negli ospedali, anziani ad alto rischio ). In altre parole, abbiamo davanti a noi tutto l’inverno, che non è ancora iniziato, mesi in cui l’attività economica continuerà a soffrire molto e un anno 2021 che non significherà in alcun modo che saremo immunizzati contro il Covid-19.

Ciò che i mercati hanno fatto oggi è sensato, perché le due grandi novità sull’efficacia dei vaccini hanno causato forti movimenti al rialzo, ma tutto ciò che sta prolungando un rally oltre, a breve termine, implica non sapere gestire le aspettative e vivere ancorati alla quotidianità, quando vincere questa battaglia contro il Covid 19 richiede alta mentalità.

Sappiamo già (perché l’ho commentato più volte), che novembre tende ad essere un mese rialzista durante gli anni elettorali. Quest’anno non si sta solo realizzando, ma al momento è il secondo miglior novembre di tutta la storia. E non è tutto, il Dow Jones è sulla buona strada per avere il miglior novembre dal 1928.

Immagine

Grafico di ricerca LPL

La scorsa settimana, l’S & P 500 ha avuto un grande rally. Storicamente parlando, quando oltre il 65% delle società che compongono l’indice ha raggiunto un nuovo massimo mensile, la performance dell’S & P500 è molto interessante. (tranne un mese dopo). Per esempio:

  • 1 mese dopo: -2,3%
  • 3 mesi dopo: + 5%
  • 6 mesi dopo: + 7,7%
  • 1 anno dopo: + 15,8%

I primi cinque titoli S&P 500 per capitalizzazione di mercato sono Apple, Microsoft, Amazon, Google e Facebook. Di solito vengono identificati come valori tecnologici, il che non è vero, perché solo Apple e Microsoft lo sono, poiché Amazon appartiene al settore consumer, mentre Google e Facebook appartengono a servizi di comunicazione o media. Ebbene, nel mese di settembre questi 5 valori rappresentavano il 25% dell’indice, ma quello che è indicativo è che questo piccolo gruppo ha ribaltato la situazione. Cioè, finora quest’anno è cresciuto del + 51,5% rispetto al + 7% dell’S & P500, dal 19 febbraio sale del + 32,7% rispetto al + 2,7% dell’S & P500, dal 23 marzo Sale del + 78,9% rispetto al + 58,4% dell’S & P500, ma dal 2 settembre le cose sono cambiate, le 5 azioni scendono del -8,1% e l’S & P500 sale del + 2,8%.

Bank of America non è così ottimista e consiglia di vendere perché la liquidità è scesa questo mese al 4,1% (4,4% il mese scorso) e al di sotto del 4% è negativa. Comunque sia, se i mercati ostinati rimarranno forti. Sapete la mia opinione in merito, le due buone notizie sui vaccini dovrebbero provocare forti aumenti ma solo a breve termine, visto che nulla cambia il panorama oscuro che ci attende nei prossimi mesi.

Diamo un’occhiata ad alcuni problemi da considerare in mercati specifici:

– Senza un accordo commerciale questa settimana sulla Brexit, non si tornerà indietro perché non sarà più possibile elaborare tutto prima del 1 gennaio. L’idea di Wall Street è che la sterlina si indebolirà probabilmente del 5% se il Regno Unito e l’Unione Europea non riusciranno a raggiungere un accordo commerciale e potrebbe scendere a $ 1,25 entro la metà del prossimo anno. D’altra parte, se c’è un accordo, la valuta britannica dovrebbe salire a $ 1,35, un livello che non si vedeva dalla fine del 2019.

– Bitcoin non va più di pari passo con l’oro. Mentre il metallo giallo è caduto dopo la notizia del vaccino di Moderna, Bitcoin continua a salire.

Immagine

– Lo yuan cinese è salito al livello più alto in più di due anni, spinto dall’ottimismo sulla ripresa economica del paese ed è salito di oltre il + 9% dalla fine di maggio, eliminando più della metà del calo da allora iniziò la guerra commerciale tra Cina e Stati Uniti.

– Il gas naturale è sceso del -8% lunedì a causa di un inverno più caldo e si prevede un calo della domanda. Il mese scorso ha raggiunto il livello più alto degli ultimi due anni, alimentato dalla speculazione che le scorte sarebbero scarse questo inverno.

– L’indice giapponese Nikkei 225 potrebbe raggiungere i 30.000 yen entro la fine del prossimo anno, poiché gli utili societari migliorano e anche sulla domanda di azioni. Gli investitori stranieri hanno acquistato azioni e contratti futures giapponesi la scorsa settimana.

Iscriviti (è gratuito) e riceverai gli articoli che vengono scritti nella tua email comodamente e in tempo reale. Clicca qui sottoscrivere

I miei servizi

Rivolto a chiunque sia interessato ai mercati finanziari, sia a chi vuole iniziare in piccolo e imparare, sia a chi investe da tempo. Tutto questo spiegato in modo semplice e divertente, con l’obiettivo che tutti lo capiscano indipendentemente dalle loro conoscenze o esperienze.

Leave a Reply