Conoscere i modelli stagionali in ogni materia prima agricola

Questo articolo è destinato agli investitori che operano nel mercato delle materie prime agricole. Spiegherò alcune linee guida stagionali che torneranno sicuramente utili quando si investe.

Prima di tutto, iniziamo guardando com’era settembre. L’S&P GSCI è sceso del -3,6% a causa della crescente preoccupazione per l’impatto economico della nuova ondata di coronavirus. In calo tutti i settori, sia dei metalli che dell’energia, mentre l’agricoltura e l’allevamento hanno beneficiato del ritorno della domanda dalla Cina. L’S&P GSCI Petroleum è sceso del -7%, l’aumento dell’offerta da parte dell’OPEC da agosto e le preoccupazioni per la nuova domanda che ha risentito dell’aumento dei casi di coronavirus hanno pesato sui prezzi del greggio. L’S&P GSCI Industrial Metals è sceso del -2,2% dopo una forte performance ad agosto. I due metalli più strettamente legati ai dati economici, l’S&P GSCI Copper e l’S&P GSCI Aluminium, hanno registrato performance negative. spento. L’S&P GSCI Gold è sceso del -4,2%, dopo aver toccato un nuovo massimo storico ad agosto (la forza del dollaro ha avuto molto a che fare con questo), ma è in rialzo del +21% nell’anno. L’S&P GSCI Agriculture è cresciuto del +4% grazie alle azioni della Cina, il più grande acquirente di semi di soia, che sono stati robusti durante il terzo trimestre, spingendo i semi di soia in rialzo del +7,4%. I prezzi del caffè sono crollati a causa delle elevate scorte nei magazzini brasiliani, facendo scendere l’S&P GSCI del 14%.

Quali linee guida deve conoscere ogni investitore quando investe in materie prime agricole?

Le materie prime sono stagionali e il loro prezzo varia a seconda della domanda, delle condizioni meteorologiche e delle previsioni di domanda e offerta.

– Caffè: questo mercato dipende molto dall’evoluzione del raccolto brasiliano, poiché il paese di Rio de Janeiro è uno dei principali produttori mondiali.

– Zucchero: il Brasile è la chiave, poiché è il più grande produttore ed esportatore di questo prodotto, che è influenzato dal tempo (forti piogge al momento del raccolto rovinano la produzione, causando un aumento del prezzo). Tende a salire tra settembre e dicembre ea scendere da dicembre. In periodi di crisi economica il prezzo scende. Il rendimento medio degli ultimi 10 anni in questo lasso di tempo è stato del +10%.

– Succo d’arancia: gran parte della produzione mondiale è concentrata in America (Florida e Brasile), zone dove è comune soffrire di uragani e condizioni meteorologiche avverse. È generalmente la seconda metà dell’anno in cui c’è maggiore volatilità e movimento in questo mercato.

– Cacao: i fattori che ne influenzano il prezzo sono il tasso di cambio tra la valuta locale dei paesi produttori e il dollaro, il clima ei parassiti. Il cacao tende a raggiungere il picco qualche mese prima dell’inizio dell’inverno in Europa e da febbraio tende a diminuire, man mano che il suo consumo diminuisce.

– Soia: viene coltivata nel Midwest e tende a soffrire di temperature molto elevate. Il prezzo della soia inizia a salire a febbraio, raggiungendo il suo massimo annuale a giugno, a condizione che l’anno sia stato secco. Durante i mesi estivi il prezzo scende a patto che non ci siano grossi problemi meteorologici.

– Maiale: dalla fine di febbraio il prezzo dei maiali è aumentato poiché impiegano 6 mesi per crescere e per venderli devono raggiungere i 113 chili di peso, quindi in quei mesi le scorte si riducono poiché gli investitori li acquistano in anticipo in Maggio. Il prezzo tende a raggiungere il suo massimo annuale tra maggio e luglio.

– Mais: si pianta in aprile-maggio e si raccoglie a settembre. La stagione della semina inizia in tarda primavera ed è il periodo in cui i prezzi sono più bassi. I prezzi raggiungono il picco a luglio. Dopo la vendemmia si rialza ma cade a febbraio.

Iscriviti (è gratis) e riceverai comodamente en tuin tempo reale nella tua posta gli articoli che si stanno scrivendo. Clicca qui sottoscrivere

Prisma del mercato azionario

per Ismael de la Cruz

Ti piacerebbe dominare il mondo del trading e degli investimenti?

Con Prisma Bursáitl puoi farlo. Iscriviti per € 20 10 € al mese e accedi a: corsi, formazione, idee operative, analisi di mercato e master class di notizie finanziarie.

Abbonati a 10€/mese

Perché dovrei abbonarmi?

Leave a Reply