Caratteristiche di un piano pensionistico | Fondi di investimento e piani pensione

Quando si assume un piano pensionistico, la decisione più importante è in quale investiremo; equità, reddito misto, reddito fisso, ecc. UN lungo termine il maggiore redditività si ottiene con i piani che invertono il 100% un equità. La maggior parte dei piani investe con una grande diversificazione, quindi la sicurezza di un piano azionario a lungo termine è praticamente la stessa di un piano a reddito fisso. Quando rimangono pochissimi anni (meno di circa 5) per la pensione, può essere una buona opzione trasferire tutto o parte del capitale accumulato a un piano a reddito fisso, sempre a seconda delle circostanze personali dell’investitore e della situazione del mercato. Un piano che investe solo in un settore imprenditoriale o in un’area emergente può essere interessante ma in esso va investita solo una piccola percentuale di capitale e purché si abbia una conoscenza dei mercati che ci consenta di decidere quando entrare ed uscire ‘ questo piano e con quanti soldi.

Chiunque sia veramente in preda al panico per il rischio può fare un piano a reddito fisso, magari investendo una piccola percentuale nel capitale proprio. ma è molto importante tenere conto dell’inflazione. Le cose non costeranno lo stesso che costano tra 40 anni. Se il rendimento del reddito fisso è del 5,5% e l’inflazione è del 3%, il redditività reale è solo il 2,5%. Se il rendimento scende dal 5,5% al ​​5,0% (poca differenza) e l’inflazione sale al 3,5% (anche poca differenza) il rendimento reale scende all’1,5% (5,0-3,5 = 1,5). A volte i piani a reddito fisso sono arrivati ​​a dare un rendimento reale 0 o addirittura negativo. Nel lungo periodo il redditività reale del reddito fisso è positivo, Ma è un ritorno mediocre . Guadagni, ma molto poco. A meno che non mi restino pochi anni per andare in pensione raccomando ottenere la 100% un equità.

è altresì molto importante selezionane uno buon manager. I 2 migliori che conosco in Spagna sono Bestinver io Fonditel. Anche se in realtà l’importante è il file piano manager o manager, Quindi dobbiamo prestare attenzione ai cambiamenti nel manager che possono verificarsi nel piano che abbiamo assunto. Non c’è bisogno di prestare alcuna attenzione ai regali promozionali, siano essi oggetti o denaro.

Prima inizi meglio è, Questo punto è molto importante. 5 o 10 anni di differenza (a partire da 20, 25 o 30 anni, per esempio) possono significare raddoppiare (o anche di più) il reddito da percepire al momento del pensionamento con lo stesso sforzo. Non esiste un momento ottimale per iniziare. In un piano pensionistico è normale versare una piccola somma ogni mese, non molti soldi in una volta. Se nel breve tempo per aprire il piano il mercato azionario scende nei mesi successivi si comprerà a minor prezzo, non c’è problema. Viene investito ogni mese della vita di una persona, fino al pensionamento, quindi alcuni mesi verrà acquistato più costoso e altri meno. L’importante è il risultato finale.

il periodicità del contributo può essere mensile, trimestrale o annuale. Prima il denaro viene depositato, maggiore è la redditività, poiché i mercati a lungo termine si muovono verso l’alto (se pensassimo che andranno in ribasso non apriremmo un piano pensionistico), e quindi più a lungo sarà il denaro nel mercato, maggiore sarà il profitto prendere da questo aumento. Ad esempio, il contributo trimestrale è migliore del mensile se viene effettuato all’inizio del trimestre, ma se si attende la fine del trimestre sarebbe meglio optare per il mensile. In ogni caso questo punto non è molto importante e non farà una grande differenza nella redditività finale.

Invece lo è molto importante aumentare il contributo ogni anno per non perdere potere d’acquisto. Più aumenti, meglio è, essendo il IPC il minimo accettabile. Ad esempio, se nel primo anno vengono pagati 100 euro al mese e alla fine di quest’anno il CPI è stato del 3%, nel secondo anno il contributo mensile dovrebbe essere aumentato ad almeno 103 euro.

il importare del contributi dipende da situazione personale di ciascun. Certo, meglio è. Come orientamento generale 10% a partire dal’ su sarebbe un importo corretta. Solitamente le banche dispongono di simulatori per calcolare la pensione che si otterrebbe in funzione del contributo iniziale, del numero di anni di pensionamento, dell’aumento annuo del contributo e dell’inflazione e della redditività del piano erogato fino al pensionamento. È utile utilizzarli per decidere quanto contribuire.

Per quanto riguarda la salvato del piano, dipende di ciò che il legge il giorno cosa è giubileo tutti. Tra 20-40 anni la legge molto probabilmente sarà cambiata, quindi non me ne preoccuperei molto ora. Sarà necessario guardarlo mentre si avvicina il momento del pensionamento. La tendenza nel mondo è quella di abbassare le tasse, quindi è probabile che la tassazione del piano di salvataggio migliorerà nel tempo.

L’ideale è reinvestire il sgravi fiscali che si ottiene in IRPF. Il motivo è che la detrazione è un differimento delle tasse fino al momento del pensionamento, non l’eliminazione di tali tasse. Se invece di spendere questo denaro ora lo investiamo in modo redditizio, il reddito da ricevere in pensione (o dall’inizio se scegliamo l’alternativa del fondo di investimento o il portafoglio) sarà notevolmente più alto. Le 3 migliori opzioni sono reinvestire nel tuo piano pensionistico, In un fondo di investimento o in un portafoglio. Ogni opzione presenta i vantaggi e gli svantaggi già discussi nell’articolo precedente. Non vale la pena reinvestire nel piano pensionistico oltre il limite massimo che dà diritto alla detrazione, in quanto non si otterrà alcun vantaggio fiscale e non potremo utilizzare altri investimenti in futuro a causa della bassissima liquidità dei piani. delle pensioni. I piani pensionistici possono essere rimborsati solo in caso di pensionamento, morte, malattia grave o disoccupazione di lunga durata.

Controlla qui quali società hanno investitori nei loro portafogli nelle statistiche di investireoggi.info

Nota: Ricorda che puoi porre qualsiasi domanda sul contenuto di questo articolo nei commenti qui sotto e risponderò il prima possibile. Puoi anche vedere le domande già risolte sollevate da altri utenti. E per qualsiasi domanda su altri argomenti puoi utilizzare il Forum per gli investimenti, e avrai anche una risposta il prima possibile.

Nota: Ricorda che puoi porre qualsiasi domanda sul contenuto di questo articolo nei commenti qui sotto e risponderò il prima possibile. Puoi anche vedere le domande già risolte sollevate da altri utenti. E per qualsiasi domanda su altri argomenti puoi utilizzare il Forum per gli investimenti, e avrai anche una risposta il prima possibile.

Leave a Reply