Banco Popular: analisi fondamentale e tecnica

Ciao,

Oggi, il Banco Popular ha parlato dei suoi progetti futuri:

http://www.eleconomista.es/empresas-…ku8xtnff2Q5VYp

Quello che mi ha sorpreso di più è che ora dice di voler riacquistare il 50% del business delle carte che ha venduto di recente (a Varde Partners). Al momento della vendita, ha dichiarato che con il restante 50% si aspettava di guadagnare di più nei prossimi anni che con il 100%, grazie alla consapevolezza che Vader Partners avrebbe portato alla nuova joint venture. Una cosa non è impossibile, ma molto difficile.

Il fatto è che ora, poco dopo, dice che vuole ricomprare quel 50% e tornare al 100%.

Forse qualcosa è andato storto, o poteva essere un’operazione temporanea concordata sin dall’inizio, per rafforzare i coefficienti patrimoniali prima del 31-12-2014, ad esempio. Una cosa è come un prestito segreto.

Ad esempio, l’operazione “reale” è che Varde Partnets concede un prestito al Banco Popular di 100 milioni (per fare una cifra tonda) al 5%. Trascorsi 12 mesi, Varde Partners incassa 5 milioni di interessi e recupera i 100 milioni presi in prestito.

All’esterno questo viene fatto poiché il Popular vende il 50% di una filiale per 100 milioni e dopo 1 anno la riacquista per 105 milioni.

Per il Banco Popular questa cessione prima del 31-12-2014 ha avuto molti vantaggi per il suo Core Capital, in quanto è una delle peggiori, e con questa operazione ha rappresentato una plusvalenza di 400 milioni, che più degli effetti contabili del denaro ricevuto e 50 % della controllata che ha “lasciato” il bilancio ha avuto un effetto significativo sull’aumento di Core Capital, Tier 1, ecc.

Poiché sembra che nel 2015 la situazione per le banche sia più chiara rispetto al 2014, potrebbero aver visto il tempo di “annullare” questa operazione / prestito segreto.

Forse è qualcos’altro, ma è quello a cui molto probabilmente penso. Se lo è, è spiritoso e non sarà un male per gli azionisti, anche se non sarà nemmeno una cosa molto buona, solo un modo ingegnoso per “ottenere un po ‘di più dalla scossa”.

L’idea di acquistare più banche negli Stati Uniti e in Messico potrebbe essere buona, ma Popular ha meno esperienza in fusioni e scambi al di fuori della Spagna rispetto ad altre banche spagnole, quindi ha un po ‘più di rischio che questi acquisti non vengano effettuati. bene come previsto.

Continuo a pensare che un cambio di direzione sarà positivo per il Banco Popular.

Ciao.

Leave a Reply