Arcelor Mittal: analisi fondamentale e tecnica

Pubblicato originariamente da Manu73

vedi Messaggio

Ciao Padawan,

Per favore tradceme suono come se lo stessi dicendo a un bambino di 5 anni.

Grazie mille. Ciao,

Ciao Manu73,

I contratti di opzione in genere hanno un moltiplicatore di 100, il che significa che ogni contratto rappresenta 100 azioni.

Ad esempio, un PUT 7 di MTS sarà equivalente a un nominale di 7 * 100 = 700 €, vale a dire, se lo eseguono dovrai mettere 700 € per acquistare le 100 azioni.

Quando viene eseguita la svasatura, il Put equivalente sarà il PUT 21 (= 7 * 3), che sarà equivalente a un nominale di 21 * 100 = 2100 €, cioè se lo eseguono dovrai mettere 2100 €.

Ciò rende difficile diversificare in una strategia di opzioni.

Con REE è successo con la recente scissione, ma nel REVS. Prima un PUT 80 equivale a 8000 €, mentre ora l’equivalente sarà il PUT 20 che equivale a 2000 €, e quindi ha facilitato l’uso delle opzioni (sebbene rimanga un importo significativo per un contratto).

PS: Chiarisco che è un esempio, i contratti con data di scadenza nel 2017 di MTS hanno un moltiplicatore di 129. Quindi la Put 7 di MTS non è equivalente a un nominale di 700 € in realtà, ma a 7 * 129 = 903 €.

È anche importante sapere che uno split / counterplit non influisce sulle opzioni nominali già aperte. Cioè, se qualcuno ha opzioni MTS, i nominali del contratto non variano, ciò che viene fatto è regolare il moltiplicatore.

Leave a Reply