ACS: analisi e notizie fondamentali (PR LP = 1% -3%)

Questi i risultati del terzo trimestre:

Clicca sull'immagine per ingrandirla Nome: ACS 3T 2020.png Visualizzazioni: 1146 Dimensione: 1691 KB ID: 439.938

Se consideriamo che il numero di azioni non varia, il che è corretto, il calo dell’EPS è del 38%. È abbastanza, ma in questo caso è importante vedere che la maggior parte della caduta è dovuta ad Abertis, come vedete qui.

Cioè, la parte meno stabile di ACS ha avuto un calo piuttosto modesto. E la parte che è caduta di più, Abertis, è la più stabile, e sarà di nuovo la più stabile quando sarà finita.

L’indebitamento netto aumenta notevolmente in percentuale, ma ha un rapporto debito netto / EBITDA di 1,3 volte, che è basso. E inoltre, con un EBITDA normale (quello del 2021, si spera) questo rapporto sarebbe inferiore con questo livello di indebitamento, perché nel 2020 l’EBITDA sta scendendo del 17%.

E guarda anche questo:

Clicca sull'immagine per ingrandirla Nome: ACS deuda.png Visualizzazioni: 767 Dimensione: 560 KB ID: 439,939

Gran parte dell’aumento dell’indebitamento è dovuto all’aumento del capitale circolante, cosicché quando normalizzato gli incassi diminuiranno.

Il calo del 5% del portafoglio è dovuto alla caduta del dollaro. Senza questo il portafoglio rimarrebbe piatto.

E la vendita di Cobra, più le rinnovabili a Galp, più la parte di CIMIC penso sia per qualcosa, sì. Per il debito non lo è, perché vedi che è basso. E ACS ha avuto debiti molto più alti e li ha ridotti.

Con tutte queste vendite ha preso “molti” soldi, e questo deve essere perché ha già pensato a cosa farne. Potrebbe essere l’acquisto della quota di Atlantia in Abertis, o un’offerta pubblica di acquisto per ciò che manca a Hochtief, o qualcosa del genere.

Se ricordate, da anni abbiamo commentato che ACS vuole semplificare la sua struttura, e che stava lavorando molto, cercando il momento migliore per farlo.

Penso che tutte queste vendite siano dovute a questo, e che quello che stai cercando è un modello di “Costruzione + Concessioni” principalmente, simile a quello di Ferrovial. Ciò la renderebbe un’azienda migliore a lungo termine e con una struttura più semplice. Quindi penso che tutto questo sarà una buona mossa ACS, con la quale migliorerà molto.

Per quanto riguarda il prezzo di acquisto, unendo fondamentale e tecnico, guarda il settimanale:

Clicca sull'immagine per ingrandirla Nome: ACS semanal.jpg Visualizzazioni: 776 Dimensione: 1794 KB ID: 439,940

A 18 euro il supporto è importante e il ritorno sul dividendo 2019 è dell’11%. È probabile che il dividendo del 2020 sia inferiore a quello del 2019 e la logica sarebbe che il 2021 è già superiore al 2019. Quindi quel prezzo è molto buono per i fondamentali.

Se le misure di chiusura andranno oltre nei prossimi giorni e si verificherà un forte calo del mercato, ACS potrebbe scendere nell’area dei 15-18 euro.

Ciao.

Leave a Reply