A partire dai 18 anni, buona idea?

Sono nuovo in questo forum, mi chiamo Borja, ho 18 anni e penso che sia una delle età migliori per iniziare a investire a lungo termine, ma più leggo più mi rendo conto che meno se lo fanno i dubbi Non chiarire, sono qui per vedere se puoi farmi un cavo.

Studio la mattina e il pomeriggio lavoro da maggio, e in linea di principio finisco a dicembre. Molto probabilmente non sarò in grado di guadagnare un reddito da gennaio a giugno, ma cerca comunque di cercare qualcosa nel pomeriggio. Poi i 3 mesi dell’estate (giugno-luglio-agosto) avranno qualcosa su cui lavorare e la ricompensa di essere “alti”, circa 5.000 per i 3 mesi, come “apprendista pompiere”. Molto probabilmente questo continuerà per circa 3 anni, fino a quando non avrai 21-22 anni, in cui potrai entrare nei vigili del fuoco. In linea di principio sono quasi certo di entrare, quelli fisici passano tutti, sono un bodybuilder e, quelli teorici, sono sempre stato un bravo studente, in più ho un piccolo plug che spiegherò come se entrassi. Ma fino ad allora il mio reddito sarà molto irregolare, circa 5.000 in estate e durante l’anno chissà, cosa posso ottenere lavorando i pomeriggi, se lo so se non altro. Diciamo che dal prossimo anno posso investire circa 5.000 all’anno per 4 anni (spero e penso di poterlo fare di più, ma essendo pessimista).

Cerca di non spargerti ed essere il più realistico possibile in termini di denaro da investire in borsa, che per ora può essere una percentuale molto alta di quello che guadagno, visto che non ho spese e vivo con i miei genitori. Di quello che guadagno non ho intenzione di spendere nulla, perché tutto quello che avevo programmato di spendere, spese significative (tessera moto e auto, e auto e moto) è già fatto, demmo tutto quello che guadagno va sul mio conto si chiama conto di risparmio o quello che è) e il denaro è in piedi ah senza fare nulla.

Alla fine di quest’anno ho intenzione di spendere non più di 200 per acquistare alcune azioni di Telefnica o di qualche azienda (più che altro per entrare in contatto e iniziare ad imparare). L’anno prossimo, quando avrò capito di più, investirò in confezioni da ca. cercando di raggiungere circa 5.000-6.000 all’anno. E questo da circa 4 anni (l’ho già commentato nel peggiore dei casi). Con quello che è stato erroneamente spiegato in questo momento potrei aver investito 20.000 che sarebbero usciti di tasca, più i dividendi che avrei reinvestito, che non so quanto sarà. Una volta diventato un vigile del fuoco, immagino che continuerò a vivere con i miei genitori per alcuni anni, e le mie spese saranno molto vicine a adesso, quasi nulle, quindi immagino che potrei risparmiare circa 15.000 all’anno senza sforzo. mercato azionario.

Benissimo, ora, diciamo che per circa 10 anni potrei continuare così e farci, (sms 1:00 suppongo una realtà, anche se cerco di essere il più approssimativo possibile) di aver investito circa 150.000 che sarebbero arrivati di tasca mia, più tutti i dividendi reinvestiti, che, ancora una volta, non conosco il valore totale che comporteranno.

Ciò avrà significato risparmiare più di 1.000 al mese in questi 10 anni, più qualche extra, e mi chiedo se ne varrà davvero la pena. A quanto ho capito, se da quel momento smettessi di reinvestire i dividendi per usarli, non guadagnerei con loro più di 1.000 al mese, giusto?
Quindi varrà davvero la pena di risparmiare tutto quel tempo questi soldi mensilmente, perché in un decennio non arriverai a guadagnare lo stesso importo mensilmente, figuriamoci superarlo?
E che questi dividendi continueranno a farli pagare per il resto della mia vita, eppure non sono affatto convinto di sbagliarmi?
È che i dividendi aumentano di anno in anno (anche se di certo non capisco perché o come), ma questo non avvantaggia l’investitore nel lungo periodo.
D’altra parte, una volta che cominceremo a smettere di reinvestire i dividendi per convivere con loro o ad aggiungerli allo stipendio che ci viene dal lavoro, saremo in grado di reinvestire alcuni di questi? Ad esempio, lascia che X ci dia i dividendi annuali, prenda metà di X per il nostro divertimento e reinvesti l’altra metà di X. È possibile, giusto?

Ho sempre peccato volendo sempre di più, ma in cambio lavoro molto e, la verità è che, come tutti gli altri, mi piacerebbe vivere con i lussi da adulto. Una buona macchina, una buona moto, poter andare in vacanza in posti buoni, ecc. Ma a differenza della maggior parte delle persone, non aspetto che ciò accada, mi muovo sempre per cercare di tirare fuori soldi da sotto le rocce, rispetto a ogni centesimo che guadagno e ogni centesimo che spendo, sempre e farò tutto nelle mie mani per avere un buon stipendio quel giorno, tutto. Forse questo a volte mi fa (e soprattutto alla mia età) smettere di apprezzare altre cose, ma sono sempre stato es e sono felice es. Se devo rompere la schiena per 50 euro lo rompo, non sono uno di quelli che non muove un dito per pochi soldi. E so che un giorno tutto questo verrà ricompensato, motivo per cui ho deciso di investire in borsa a lungo termine.

Ma è davvero possibile con il reddito di borsa di cui parlo, piantarmi in 35 anni, ad esempio, addebitando circa 2.000 dividendi mensili? Lascialo aggiungere a quello che ha guadagnato lavorando, ovviamente.

Vedrai che sono molto smarrito, ogni giorno mi siedo davanti al computer e leggo qualche articolo da questo forum ma non chiarisco troppo, ma piano piano.

Spero che tu possa rispondere alle mie domande nel modo più onesto possibile.

PS: Oh, e un’altra cosa, sono entrato e ho scaricato i modelli di Excel su questa pagina per fare simulazioni, ma non ho idea di come funzioni, quindi ho risposto a queste domande in questo thread.

Un saluto, e molte grazie ai foreros già IEB in particolare, che impari molto leyndole.

Leave a Reply