5 modi per fare trading allo scoperto e allo scoperto sul mercato

Commercio basso? Andare short sul mercato? Ci sono diversi modi per farlo, vediamo ciascuno di essi. Per un investitore è essenziale disporre di tutti gli strumenti necessari. Fare trading solo più in alto è come fingere di rendere zoppa una carriera. al momento Spagna, Italia, Francia e Belgio hanno vietato le posizioni ribassiste fino al prossimo 17 aprile), a meno che non venga applicata una proroga. Al contrario, il Dax tedesco, l’EuroStoxx europeo e il FTSE 100 britannico lo consentono.

Ci sono 5 modi in cui un investitore può operare al ribasso:

– Prestito di azioni: è un’attività in cui il prestatore trasferisce temporaneamente alcuni titoli al mutuatario e il mutuatario è obbligato a restituirli al momento in cui vengono richiesti o alla scadenza concordata del prestito. Durante la durata del prestito, il creditore riceve beni dal mutuatario come garanzia. Pertanto, il prestatore presta le azioni al mutuatario per andare short e gli pagherà un tasso di interesse. Poi vende i titoli e quando sono scesi sul mercato, li riacquista a un prezzo più basso, realizzando un profitto. Trascorso il tempo concordato, restituire i titoli al prestatore.

– ETF inversi su indici: si tratta di fondi negoziati in borsa che ottengono il rendimento opposto sull’attività sottostante. Immaginiamone uno riferito all’Ibex 35, quando l’indice spagnolo sale del 5%, l’ETF perde il 5%, ma se l’Ibex scende del 7%, l’ETF guadagna il 7%. Questi tipi di prodotti vengono ribilanciati giornalmente, in modo che la loro vera utilità sia nel breve termine, poiché nel lungo periodo perdono accuratezza di replica rispetto all’asset sottostante. In Spagna sono offerti da Lyxor.

– Vendita di futures su indici o azioni: è un contratto a termine con il quale le parti raggiungono un accordo per effettuare la vendita di un bene ad una data futura e ad un prezzo predeterminato. Viene depositata una garanzia, quindi è un prodotto con leva. Pertanto, ha una scadenza specifica e viene eseguito anche se le previsioni dell’investitore non sono state soddisfatte.

– Opzioni su indici o azioni: sono strumenti finanziari che comportano un rischio elevato. È uno strumento finanziario che dà diritto al suo possessore di acquistare o vendere un determinato bene a un prezzo fisso in una data futura. Le opzioni che danno diritto a comprare si chiamano CALL e quelle che danno diritto a vendere si chiamano PUT.

– Warrant su indici o azioni: sono opzioni negoziabili sotto forma di titolo che offrono al loro possessore il diritto, ma non l’obbligo, di acquistare (Call) o vendere (Put) una certa quantità di attività (attività sottostante) ad un prezzo fisso (prezzo di esercizio o prezzo di esercizio). Sono ad alto rischio.

– CFD o contratti per differenza su indici o azioni: è un contratto tra l’acquirente e il venditore, in base al quale il venditore pagherà all’acquirente la differenza tra il valore corrente di un’attività sottostante al momento della scadenza del contratto. Richiedono all’investitore di depositare una piccola somma come garanzia, che consente loro di operare come se avessero più soldi.

Conosci prismabursatil.com dove troverai video formativi su trading e investimento in Borsa, pillole formative, analisi di mercato, possibili spunti operativi, monitoraggio del mercato, opinione. Ogni giorno nuovi contenuti

Prisma del mercato azionario

per Ismael de la Cruz

Ti piacerebbe dominare il mondo del trading e degli investimenti?

Con Prisma Bursáitl puoi farlo. Iscriviti per € 20 10 € al mese e accedi a: corsi, formazione, idee operative, analisi di mercato e master class di notizie finanziarie.

Abbonati a 10€/mese

Perché dovrei abbonarmi?

Leave a Reply